Casellati: "Sullo stato d'emergenza Conte deve dire la verità"

In una intervista al Corriere della Sera il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha criticato il governo colpevole di coinvolgere poco l’opposizione nelle decisioni su emergenza sanitaria e rilancio dell’Italia

Dall’emergenza coronavirus agli aiuti economici promessi dell’Europa, passando per alcune scelte del governo che non sono sempre chiare e pertanto creano incertezze e paure nella popolazione. In una intervista al Corriere della Sera il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati ,ci va giù dura non risparmiando critiche alla Ue che sul Recovery fund sta facendo "il gioco dell'oca" e alla politica di casa nostra che affronta la situazione sanitaria "mettendo toppe" e che spende tante parole ma di fatti non ne fa o ne compie pochi.

I contagi salgono e non sono risparmiati neanche i parlamentari. Nei giorni scorsi se si eccettua un solo giorno per controlli sanitari, il Senato non si è fermato neppure dopo che due esponenti pentastellati sono risultati positivi al Covid-19. Ma la situazione non è semplice. La Casellati ha ricordato che l'emergenza sanitaria "non è finita e non lo sarà fino a quando non avremo un vaccino o una cura specifica. Ma il Senato non si è mai fermato, neppure nei momenti più acuti della pandemia. Ho semplicemente sospeso per un giorno le attività delle Commissioni per fare accertamenti richiesti dai protocolli sanitari. Abbiamo dimostrato che con cautela e responsabilità si può e si deve continuare a lavorare e io ritengo che il Senato debba farlo nella sua sede istituzionale". Poi un attacco al governo e alla maggioranza: "Capisco le ragioni dell'emergenza, ma non vorrei che tra proposte di democrazia diretta, appelli al voto a distanza e ricorso continuo ai decreti-legge si finisca per abbattere il Parlamento e quindi la democrazia rappresentativa".

La Casellati ritiene che sulla proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021 "prima di tutto occorre avere informazioni corrette, senza nascondere i risultati del Comitato tecnico. Se non abbiamo accesso alle informazioni, non possiamo dire nulla". Il motivo è semplice. Il presidente del Senato sottolinea che "abbiamo bisogno di verità. Gli italiani sono stanchi di oscillare tra incertezze e paure, in una confusione continua di dati che impedisce tra l'altro di programmare il lavoro". Ma l’ipotesi di un nuovo lockdown generale vede la Casellati assolutamente contraria. "Penso che il Paese- ha spiegato- non sia in grado di sopportare un nuovo lockdown. Socialmente ed economicamente. Vedo solo la necessità di essere severi nel far rispettare le regole. L'allarmismo non serve, non aiuta a controllare la pandemia e crea solo sfiducia. Al contrario dobbiamo sostenere il ritorno alla normalità secondo due parole d'ordine che ci dovranno accompagnare nei prossimi mesi: responsabilità e coraggio".

Il timore del presidente del Senato è che l’esplodere della crisi economica possa creare tensioni sociali che potrebbero sfociare in azioni di violenza. "C'è un rischio reale che è legato alla recessione economica e alla mancanza di lavoro. Ci troviamo di fronte al paradosso rilevato dall'Istat che il reddito delle famiglie cala, aumentano le bollette e sale la pressione fiscale. Qualcosa non torna nei conti degli italiani", ha rimarcato la Casellati che poi ha ricordato un altro grande problema che sta affliggendo l’Italia in questo inizio d’autunno: "Se le scuole non troveranno un equilibrio, le tensioni verranno dalle mamme. Cosa che non mi auguro. E se si ammutinano le donne, il blocco sociale è inevitabile".

Lo spettro della crisi economica aleggia sul nostro Paese nonostante i 209 miliardi promessi dalla Ue. Sembra un paradosso ma il denaro sembra non far evaporare la paura per cosa accadrà nel futuro. La spiegazione c’è: i soldi che sono vincolati a molte variabili e i contrasti tra i partner europei. Su questo tema la Casellati si è detta molto preoccupata: "Sapevamo che a luglio l'accordo ci vedeva destinatari di 209 miliardi. Ma oggi ci troviamo di fronte all'ennesima discussione tra Paesi frugali e non e al dubbio se queste somme arriveranno, quando e a quali condizioni. È incredibile! Sembra di essere nel gioco dell'oca: si torna alle posizioni precedenti".

Senza dimenticare che di colpe ne ha anche l’Italia. Perla seconda carica dello Stato il lavoro svolto dal governo per richiedere i fondi non è sufficiente perché manca un serio piano di rilancio: "Dalla fine del lockdown si parla di ripresa, ma oggi, dopo 5 mesi, tante parole e niente fatti. Non c'è una visione strategica del Paese, una visione lungimirante del futuro e dello sviluppo. Si mettono delle toppe, ma in realtà non ci si occupa dei veri problemi la cui soluzione identifica una chiara linea politica. È come nascondere la polvere sotto il tappeto. Faccio un esempio, i banchi con le rotelle non possono essere la risposta alle sfide strutturali della scuola. E tutto questo incide sul dibattito europeo. Senza la politica, con la "P" maiuscola, capace di costruire il "Progetto Italia" dei prossimi 30 anni, anche un bazooka, qualora ci fosse, diventa una pistola ad acqua".

E proprio quello che si può definire "Progetto Italia", secondo la Casellati, è la vera priorità che può far ripartire l’Italia. Un piano per rilanciare il Paese "facendo ripartire le leve dell'economia: infrastrutture, investimenti, imprese. Questo serve per dare lavoro, lavoro, lavoro. E soldi, soldi, soldi nelle tasche degli italiani". Al contempo la seconda carica dello Stato si è detta consapevole che bisogna dire basta "con le troppe carte della burocrazia, un freno per la produttività. Il Piano per la ripresa si chiama "Generazione futura". È stato pensato per i giovani, non perché arrivi nel futuro, ma perché prepari il futuro. Proprio loro, che sono stati gli invisibili della pandemia, devono essere protagonisti della rinascita insieme alle donne che, con la scuola a singhiozzo, continuano a sopportare il peso maggiore dell'organizzazione familiare".

La Casellati, poi, ammette di non condividere il metodo del governo che sull’emergenza sanitaria e suoi progetti per superare la crisi economica coinvolge poco o nulla l'opposizione: "Non lo condivido perché non lo vedo. È certo che le opposizioni devono essere coinvolte. Pensi se settant' anni fa i progetti per l'utilizzo dei fondi del Piano Marshall fossero stati decisi solo dalla maggioranza! Se il nostro Paese non si ritrova coeso attorno al dramma dei redditi crollati, delle aziende chiuse, delle serrande abbassate, delle scuole in confusione, dei posti di lavoro perduti, delle famiglie e delle donne in affanno, gli effetti delle divisioni si ripercuoteranno sull'oggi e sul domani".

Il presidente del Senato ha, inoltre, affermato che proprio il coronavirus ha evidenziato come il nostro Paese abbia bisogno di riforme. "L'emergenza Covid ci ha dimostrato come il rapporto tra Stato e Regioni non funzioni. Serve rafforzare i compiti delle autonomie, riconducendo l'attività di governo entro limiti costituzionali più chiari e stringenti”. “Penso- ha continuato- al ricorso abituale alla decretazione d'urgenza, troppo frequentemente blindata dai voti di fiducia. Il Parlamento, che secondo la Costituzione è centrale, così viene marginalizzato. Per evitare che si trasformi definitivamente in un convitato di pietra, dovremo mettere dei paletti precisi ai decreti legge".

Infine, un monito la Casellati lo lancia sulla legge elettorale che "deve essere fatta perché resti, non per assecondare gli interessi politici del momento".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Duka

Lun, 05/10/2020 - 11:13

Ha ragione che serve un progetto però occorre saperlo elaborare e scriverlo in linguaggio comprensibile ciò che questa autentica armata brancaleone non sa fare.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 05/10/2020 - 11:20

Confinino Campania e Lazio, dove il VARUS (copyright Di Maio) è più attivo. E non rompano il ca...o alle altre regioni. Strano però, La Campania dove sgoverna De Luca, col lanciafiamme, tipo Apocalipse Now ha molti positivi; assieme al Lazio sgovernato dal fratello del commissario montalbano.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 05/10/2020 - 11:40

Ok sen. Casellati: peccato che il devotissimo di S. Pio "pare" stia organizzando mini-lockdown sparsi "qua e là" con l'intento di sborsare euro per chi dovesse andare in crisi economica, se non a "scacchiera". Forse.. Soprattutto tener duro fino all'elezione del Pdr e di sopravvivere nel semestre bianco di quest'ultimo. L'Italia potrebbe andare a scatafascio? A lui, al volturarese, poco gli cale: più importante è tenere le proprie auguste terga incollate a quella cadrega.

Paparella48

Lun, 05/10/2020 - 11:50

In um momento di pandemia e con al governo una manica di incpetente che non hanno fatto altro che voler ridurre la democrazia del nostro paese , la mia idea è per risollevare le sorti della nostra Italia basta avera 10 Casellati e 10 politici si spessore e non 1000 politicanti.Grande presidente del Senato per onestà intellettuale ,competenza e amante della propria Nazione.

rudyger

Lun, 05/10/2020 - 12:16

Cara Presidenta (!) ottimo e puntuale il suo intervento. Sarebbe utile però che Ella si concordasse con il suo Presidente della repubblica che finora è sembrato dagli italiani eccessivamente latitante sull'operato del sig. Conte, novello dittatorello che ci sta portando alla rovina.

Jon

Lun, 05/10/2020 - 12:31

La Casellati dovrebbe chiarire chi nel 2018, Gentiloni o Conte, abbia acquistato MEDICAL TEST KIT COVID 19, Denominati COSI' IN ANTICIPO DI UN ANNO, PER UN VALORE SUPERIORE A 5 MILIARDI, COME SPECIFICATO Dalla Banca Mondiale su WITS : World Integrated Trade Solution. Sono stati consegnate 12.088 tonnellate di kit in Europa per un valore di 26,182 miliardi di $. Un tale quantitativo e' stato quindi prodotto 2 anni prima della vendita, con la scritta TEST KIT 2019..!!! NON ERA AFFATTO PREVISTO EH..!!!

Iacobellig

Lun, 05/10/2020 - 12:32

Fiato sprecato con un fallito che pensa di difendere la sua poltrona con “segreti” menzogne e presa per i fondelli gli italiani. Se conoscesse la dignità si sarebbe già fatto da tempo da parte. Incapace inadeguato incompetente non all’altezza, desidera resistere svendi presi gusto a soldi ogni mese e potere!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 05/10/2020 - 12:36

quale verità !! deve obbedire ai suoi padroni che vi voglione impauriti, obbedienti ed indebitati = schiavi sub umani

DRAGONI

Lun, 05/10/2020 - 12:37

la verita' catto comunista in salsa grillina!!

ruggerobarretti

Lun, 05/10/2020 - 12:39

Jon, lo sai come verrai apostrofato!!!!

agosvac

Lun, 05/10/2020 - 12:56

Un duro attacco a Conte ed al suo Governo. A quando qualche avviso di garanzia da parte del solito PM d'assalto???

Cosean

Lun, 05/10/2020 - 13:09

"abbiamo bisogno di verità. Gli italiani sono stanchi di oscillare tra incertezze e paure". "L'allarmismo non serve, non aiuta a controllare la pandemia e crea solo sfiducia" E se dire la verità crea allarme???? Io ad esempio, credo che i contagi aumenteranno sicuramente, ma non so se anche il Governo lo preveda e non dica la verità per non creare allarmismo. Non possiamo far altro che navigare a vista. Il resto è solo propaganda dell'opposizione

Cosean

Lun, 05/10/2020 - 13:18

Jon Lun, 05/10/2020 - 12:31 In pratica credi che Conte o Gentiloni siano gli unici uomini al mondo che sapevano un anno prima che sarebbe arrivato il Covid! Per me lo sapevano anche le loro mogli e forse anche i figli!!! Hahaha Forse lo sapeva anche Trump! Forse

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Lun, 05/10/2020 - 13:28

Ecco la soluzione per l'Italia: mandati a casa Conte e Mattarella, toccherebbe alla Casellati assumere le funzioni del Presidente della Repubblica.. credo saremmo in buone mani.

frabelli1

Lun, 05/10/2020 - 13:54

Lui, il fantomatico presidente del consiglio, fa i dcpm, poi scappa in giro per l’Italia per non farsi trovare, né a Catania in tribunale, né in senato come in Parlamento. Conte: assente.

marzo94

Lun, 05/10/2020 - 14:04

Brava Casellati, ma troppo poco. Devi avere il coraggio di sfidare il capo, Mortarella, che è il primo responsabile di questa deriva verso il nulla. E' lui che copre Conte, è lui che ha creato questo governo mostro ingestibile, è lui che ha accettato un programma contraddittorio e evidentemente irrealizzabile. Forza, mostra la forza delle donne incazzate, mettili di fronte alla loro disfatta.

WSINGSING

Lun, 05/10/2020 - 14:07

Alla Casellati non bastano dai 2.500 ai 3.000 contagiati AL GIORNO e nelle città decine di negozi chiusi (e anche amministrazioni pubbliche) per sanificazione ambienti perchè dipendenti sono risultati positivi, per capire la situazione? Forse vive in un mondo (PROTETTO) tutto suo.

SemprePiùBasito

Lun, 05/10/2020 - 14:49

Bella richiesta, ma quest'uomo quale prima donna, non ha MAI detto la verità quindi cosa ci si può aspettare? Mi sembra un discepolo del PD.

maurizio-macold

Lun, 05/10/2020 - 14:57

La Casellati ancora si deve rendere conto che non e' la serva di Salvini, o di Berlusconi o della Meloni, e con le sue dichiarazioni fa campagna elettorale per l'opposizione. La sua e' una carica istituzionale che esige equilibrio politico e non faziosita': se non e' in grado di fare cio' si dimetta.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 05/10/2020 - 15:14

Una delle poche persone aggrappate al gruppo di M5S che politicamente mi piace. Quanto meno parla poco e solo quando serve.

Calmapiatta

Lun, 05/10/2020 - 16:14

La verità è una sola. Batman senza Jocker è solo un fesso con problemi di personalità che va in giro in costume. Il Governo peggio assortito della storia Repubblicana recente, ha un senso solo se c'è un nemico. Che sia Salvini, il fascismo o il COVID, questo inutile orpello governativo ha un senso solo se si pone "contro" qualcosa/qualcuno.

agosvac

Lun, 05/10/2020 - 16:30

Egregio macold(h.14,57), a parte che non mi risulta ci sia una campagna elettorale in corso, sembra che lei stia parlando di Conte o di Fico. Comunque è tra i compiti della seconda carica istituzionale fare rispettare i compiti del Parlamento.

Ritratto di pipporm

pipporm

Lun, 05/10/2020 - 17:07

A memoria, è la prima volta che un presidente di una Camera del Parlamento, fa politica o polemica politica. Ci dica quale la sua verità sul Covid. Intanto quest'oggi risultano infettati giornalisti, ex ministri della salute, parlamentari, chef. Morto anche un vescovo.

antonmessina

Lun, 05/10/2020 - 17:23

essere positivi non vuol dire essere malati .. siamo alla follia cerchiamo i malati in una popolazione al 99,5 per cento sana e questi burattini al governo terrorizzano la gente. vedo gente sola in auto con la mascherina, gente che vanga l'orto da sola con la mascherina.. in moto col casco e la mascherina..gente terrorizzata evidentemente

dare 54

Lun, 05/10/2020 - 17:28

Grazie Presidente Casellati! Questa è obiettività e ragionevolezza. Peccato che Lei sia solamente Seconda Carica dello Stato.

Giorgio5819

Lun, 05/10/2020 - 17:46

Un comunista che dice la verità non esiste...

Cambiamoatteggi...

Lun, 05/10/2020 - 17:53

Finalmente una persona che dice qualcosa di sensato, Conte e il comitato tragicomico scientifico dovrebbero andare a casa immantinenti!

Luigi Farinelli

Lun, 05/10/2020 - 18:03

@ maurizio-macold 14:57: invece Grasso e la Boldrini si che erano rappresentanti super partes delle Istituzioni! E non mi pare che con la loro politica totalmente (sfacciatamente) di parte si siano mai dimessi.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Lun, 05/10/2020 - 18:08

E il presidente ha perfettamente ragione. Si tratta di restrizioni alla libertà degli italiani e su queste dovrebbe esserci convergenza di maggioranza e opposizione. Il principio è valido di suo. E' la pratica applicazione che è un po' più complicata, nel senso che mi metto nei panni di Conte che dovrebbe tenere conto dei suggerimenti di uno che quest'estate diceva ai giovani andate a ballare che tanto sono i migranti a portare il virus, che, sempre quest'estate diceva: "App Immuni? Non la scarico, non è dovere civico", che giusto due settimane fa se n'è andato a Terracina a tirare la volata al candidato sindaco di cdx, risultato: un fottìo di contagiati tra i presenti. Obiettivamente vedo una certa "distanza" tra le posizioni ... PS, sui cellulari, sa Dio quanta mer.. avete installata che manda in continuazioni informazioni a privati su cosa fate, dove siete, cosa pensate, "Immuni" al confronto è acqua fresca e SERVE (le tre T) quindi, diamine, installatela ...

Luigi Farinelli

Lun, 05/10/2020 - 18:12

@automessina 17:23. Verissimo! Purtroppo lo sanno pure al Governo che essere positivi non significa essere malati e moribondi ma così vogliono far credere e finiremo per assecondarne la voglia di condizionamento a fini politici, attuata anche attraverso i media, quasi tutti prostituiti al Pensiero Unico (governato dal mondialismo mercantilista, dai "filantropi", dalla finanza "creativa" e da ciò che una volta si chiamava "Sinistra", oggi laicismo globalista).

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/10/2020 - 18:53

Coinvolgere poco l'opposizione? Per nulla, boicotta ogni proposta. Impossibile dialogare con comunisti che non sanno neppure dove sia di casa la democrazia.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 05/10/2020 - 18:55

@pipporm - ma che fesserie scrivi, ragazzino comunista? Voi avete messo in tutti i posti di comando i vostri tirapiedi e tutti fanno direttamente o indirettamente politica, viste le loro scelte. Sulla magistratura lascio a te il giudizio, ricordati di Palamara.

ItaliaSvegliati

Lun, 05/10/2020 - 18:59

Il Re Sóla conosce solo i DPCM...piú chiaro di così!!!!

Giorgio5819

Lun, 05/10/2020 - 19:20

Cosean, l'ignoranza é una libera scelta, fino a quando non fa danni al prossimo. Auguri.

Ritratto di pipporm

pipporm

Mar, 06/10/2020 - 11:39

@Leonida55 - Gentilissimo, del TU lo dia ai suoi familiari innanzitutto. Non mischi le carte come molti fanno sui commenti scomodi e non bene accetti fatti da altri. Libero pensiero