"La Dadone faccia lo stesso". FdI si sottopone al test antidroga

Fratelli d'Italia ha raccolto la sfida di Fabiana Dadone e ha deciso di sottoporre i suoi parlamentari ai test antidroga, invitando il ministro a fare lo stesso

"La Dadone faccia lo stesso". FdI si sottopone al test antidroga

Il ministro Fabiana Dadone invita i parlamentari a sottoporsi al test antidroga, i parlamentari di Fratelli d'Italia rispondono "presente" all'appello. Gli esponenti di FdI giovedì 29 aprile davanti a Montecitorio si sottoporranno volontariamente agli esami per verificare la presenza di sostanze illecite nell'organismo. Un'azione simbolica che vuole lanciare un forte messaggio e alla quale è stata chiamata a unirsi anche il ministro per le Politiche giovanili con delega all'Antidroga, incarico per il quale si sono scatenate non poche polemiche per le note posizioni antiproibizioniste del ministro.

"Si è mai fatta una canna?"

"Io invito i colleghi, soprattutto quelli che hanno fatto polemiche, a farci tutti insieme un test antidroga. In un’ottica costruttiva, così daremo un bel messaggio: siamo tutti coesi nella lotta alla droga", aveva detto Fabiana Dadone a Un giorno da pecora, incalzata dai conduttori in diretta radiofonica. Durante l'intervista in questione, il ministro per le Politiche giovanili con la delega all'Antidroga è stata stuzzicata sulle sue abitudini di goventù da Giorgio Lauro. "Ministra Dadone si è mai fatta una canna?", ha chiesto il conduttore. Domanda alla quale Fabiana Dadone ha abilmente glissato una prima volta. Chi conosce il programma sa che Giorgio Lauro non si arrende così facilmente ed ecco che pochi minuti dopo viene fatta al ministro la stessa identica domanda, che stavolta ha ottenuto una risposta stizzita: "Ma perché me lo chiede? Perché sono metallara?". Punto per Giorgio Lauro, che non soddisfatto, era tornato alla carica una terza volta, ancora respinto: "Preferirei parlare delle mie proposte politiche sulle banche".

"Il ministro si unisca a noi"

Ecco, quindi, la risposta di Fratelli d'Italia: "Giovedì 29 aprile i parlamentari di Fratelli d’Italia effettueranno un test antidroga a piazza di Montecitorio, a partire dalla tarda mattinata. Invitiamo il ministro alle Politiche giovanili Fabiana Dadone e i suoi colleghi del M5S a fare lo stesso". Questa la proposta dei presidenti dei gruppi di Camera e Senato, On. Francesco Lollobrigida e Sen. Luca Ciriani e il responsabile nazionale organizzazione di Fratelli d’Italia, On. Giovanni Donzelli, in una nota diffusa alla stampa con la quale è stata annunciata l'iniziativa. Nessuna provocazione da parte di Fratelli d'Italia ma solo la raccolta della proposta fatta falla stessa Fabiana Dadone, che per quanto concerne il gruppo parlamentare di Fratelli d'Italia non è caduta nel vuoto. Per il momento il ministro delle Politiche giovanili non ha dato la sua adesione all'iniziativa.

Commenti

Grazie per il tuo commento