Delrio: "In Emilia-Romagna vinciamo ma se si perde ci saranno problemi"

Il capogruppo del Pd alla Camera sottolinea che in caso di sconfitta di Bonaccini "non cadrà il governo, ma non potremmo di certo far finta di nulla"

Sottolinea che Bonaccini vincerà in Emilia-Romagna ma se il Partito democratico perderà ci saranno problemi. Parola di Graziano Delrio, capogruppo dei dem alla Camera.

L’ex ministro non vuole fare l’ipocrita e afferma che in caso di sconfitta non potrà essere tutto come prima, anche se l’elezione è locale e si vota per rinnovare i vertici di una Regione. Ribadisce che l’attuale governatore avrà la meglio su Lucia Borgonzoni “ma se dovessimo perdere, ci sarebbero ovviamente tantissime ripercussioni su tutti i fronti. Non cadrà il governo - precisa - ma non potremmo di certo far finta di nulla”.

Secondo l’ex presidente dell’Anci ci sono una serie di problematiche che il governo dovrà affrontare, qualunque sia l’esito del voto di domenica prossima. In un'intervista al Corriere della Sera, ricorda che la crescita non ha raggiunto ancora buoni livelli, ci sono moltissime persone che vivono una condizione di povertà economica e poi bisogna risolvere le crisi aziendali. Delrio aggiunge poi che il contesto internazionale richiede una maggiore presenza del nostro Paese e dell’Europa. “Ce la faremo - afferma l’ex ministro - ma in nessun caso possiamo permetterci analisi autoassolutorie".

Tornando alle Regionali in Emilia-Romagna, Delrio crede che le sardine possano rivelarsi una componente decisiva per la vittoria di Bonaccini perché questo movimento ha portato una ventata di freschezza all’Italia. Il deputato del Pd spiega che nuove persone si sono avvicinate alla politica e molti hanno riscoperto la voglia di partecipare grazie agli eventi organizzati in piazza.

Sulle tensioni interne al Movimento 5 Stelle, Delrio evidenzia senza mezzi termini di temerle perché “quando il partito di maggioranza relativa in Parlamento è attraversato da così tante tensioni, le ricadute sull'intero assetto ci sono, eccome. Vale per i M5S e anche per altri partiti della maggioranza".

Infine, sull’ipotesi di un nuovo partito lanciata da Zingaretti, l’ex ministro dice di essere affezionato al nome Pd ma se dovesse essere cambiato per lui non ci sarebbero problemi. E ricorda che ci sono questioni più urgenti da affrontare in un periodo in cui Delrio vede tornare di moda un eccessivo statalismo. “Dobbiamo trovare una terza via contemporanea che rafforzi le comunità, dalla famiglia all'ente locale - conclude - Senza una società forte, Stato e mercato non saranno in grado di dare risposte vere alle persone”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

baio57

Lun, 20/01/2020 - 11:11

Delrio ex ministro delle infrastrutture ,la cui priorità era lo ius soli e non i ponti delle autostrade ?

Calmapiatta

Lun, 20/01/2020 - 11:23

Tranquilli...I compagni non vi abbandoneranno. Questa è la cultura di sx. Nonostante la vostra evidente pochezza. Nonostante i reiterati tradimenti subiti, la base, ideologizzata, non vi abbandonerà. Salvini è lì per salvarvi. Le Sardini sono lì per ricattarvi. Ma a voi non importa. Non vi importa di Salvini, non ve ne impipa del fascismo, non vi interessa del popolo e delle sue necessità. Vi interessa solo la poltrona e i compagni, cantando bella ciao vi garantiranno altri anni di benefici.

bernardo47

Lun, 20/01/2020 - 11:29

Del Rio e marcucci, parlano per conto di Renzi per caso? Suvvia....

OttavioM.

Lun, 20/01/2020 - 11:46

Se Bonaccini perde in Emilia Romagna il governo cade, perchè a quel punto la sinistra non ha più uno straccio di consenso da nessuna parte, hanno perso ovunque.

Iacobellig

Lun, 20/01/2020 - 11:50

Torna a fare il tuo lavoro se sei capace, lascia la politica di cui non capisci un tubo!

jaguar

Lun, 20/01/2020 - 11:53

I problemi li avrete anche se vincete, a fine anno vi rimarranno solo due regioni, forse.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Lun, 20/01/2020 - 11:58

SINISTRI NIENTE PAURA NESSUN PROBLEMA LUI HA IL PIANO B GLI DARANNO UNA BARCHETTA E' POTRÀ' "FARE IL CARONTE" DEL XXI SECOLO

ST6

Lun, 20/01/2020 - 12:14

baio57: "Delrio ex ministro delle infrastrutture ,la cui priorità era lo ius soli e non i ponti delle autostrade ?" Non lo favevano lavorare cit.

Ritratto di bimbo

bimbo

Lun, 20/01/2020 - 12:22

Oramai non esiste più la fede, soltanto malafede.. nel bel paese dei boccaloni!

Ilsabbatico

Lun, 20/01/2020 - 12:35

...mi sono appena svegliato, vi prego possiamo mettere altri articoli con altre facce?

bernardo47

Lun, 20/01/2020 - 12:47

ma i renziani come del rio e marcucci, nel pd che ci fanno? sarebbe ora che....

bernardo47

Lun, 20/01/2020 - 12:48

del rio, con tutte le batoste prese da renzi, mai ha avuto nulla da dire e.....ora fa il gierriero? siamo seri orsu'!

Klotz1960

Lun, 20/01/2020 - 12:56

Quello che era sulla barca a confortare e aizzare la Rackete contro le autorita' dello Stato italiano, fino a speronare la lancia della GDF. Non so chi e' il peggiore tra lui e Franceschini. Ed e' inutile che ragli di conseguenze in caso di sconfitta in Emilia. Delle interminabili rappresaglie e vendette tra compagni, a nessuno importa nulla. Ha detto che il Governo restera' in piedi, ed e' quello che conta.

Capricorno29

Lun, 20/01/2020 - 12:57

Vi auguro di perdere tutte le elezioni abusivi di potere non vincete mai un'elezione ma vi prendete sempre le poltrone A CASA A CASA A CASA

moichiodi

Lun, 20/01/2020 - 13:06

Pegoraro è preoccupato delle PRESUNTE preoccupazioni di Del Rio.

jaguar

Lun, 20/01/2020 - 13:18

Delrio e compagnucci passeranno una settimana insonne.

honhil

Lun, 20/01/2020 - 14:14

Intanto, dopo il pronunciamento della Consulta sul referendum elettorale, come, da qualche parte qualcuno scrive, ‘soffia il vento del proporzionale’. Un’anti democratica abitudine si affaccia così di nuovo in Parlamento per mettere le pastoie all’avversario politico che, al momento, gode del maggior consenso elettorale. Non per governare lo Stivale morente, ovviamente. Ma per continuare a condizionare la vita pubblica e privata degli italiani. Una forzatura che soltanto in Italia avviene. E se non è un atto mafioso poco ci manca. Eppure tutto il mondo falsamente intellettuale che comunemente è chiamato intellighenzia, e che gira da sempre attorno ai figli del fu Pci, applaude. Già, applaude. Nonostante la massima espressione di questo ballo della tarantola siano De Benedetti e Scalfari: il Giano bifronte della situazione, ovvero la patologia della politica a partire dalla cosiddetta seconda repubblica.

baio57

Lun, 20/01/2020 - 14:19

@ 6ST ???????

dredd

Lun, 20/01/2020 - 14:33

Riferisci sul ponte Morandi poi vattene

LP_LP

Lun, 20/01/2020 - 15:35

@ Calmapiatta """""Non vi importa di Salvini, non ve ne impipa del fascismo..."""" E' chiaro il motivo per il quale la gente "schifa" i compagni : invece di preoccuparsi del pensiero, delle esigenze, della politica, dei propositi di un movimento politico avversario si preoccupano di UNA persona....poveretti. Si cerca il fascismo in un paese dove il fascismo (fortunatamente) è morto e sepolto da 70 anni. Per questi (...e diversi altri motivi) il movimento progressista è destinato alla sua naturale estinzione.

maxfan74

Lun, 20/01/2020 - 15:35

L'unico problema e capire come ci si sente a governare un paese con una maggioranza parlamentare che non rappresenta più il popolo italiano e che se si votasse oggi sarebbe spazzata via. Questo è un problema morale.

AjejeBrazow

Lun, 20/01/2020 - 15:36

Delirio.

Papilla47

Lun, 20/01/2020 - 16:17

Bravo intanto spiegaci cos'è questa tassa sull'ombra e se funziona tutto l'anno o solo nelle giornate di sole.

Palladino

Lun, 20/01/2020 - 16:52

...Del Rio: il vuoto assoluto. E' stato anche ministro delle infrastrutture, ma invece che interessarsi delle strade,delle ferrovie,degli aeroporti prediligeva i ponti si ma quelli delle navi cariche di clandestini.Una nullità cosmica.

ulio1974

Lun, 20/01/2020 - 17:02

"...se si perde ci saranno problemi". Ma va?? e chi lo avrebbe mai detto!?!?!? Delrio: il politico che ogni Paese dovrebbe avere, a partire dall'Uganda

Mauro23

Lun, 20/01/2020 - 17:13

Se perdete in Emilia Romagna andate a casa in Emilia Romagna e dal governo

Mauro23

Lun, 20/01/2020 - 17:14

La Lega slega