Dem a caccia del voto etnico: screening gratuiti per filippini

Proprio a pochi giorni dal voto ecco una serie di esami gratuiti esclusivamente dedicati alla comunità filippina. E sul tavolino allestito per la prenotazione spunta il santino dem

Dem a caccia del voto etnico: screening gratuiti per filippini

Una serie di esami regalati, guarda caso proprio a pochi giorni dal voto. Succede a Modena dove, a quanto pare, ora la campagna elettorale passa anche per l'ospedale. Domenica, infatti, un centinaio di filippini si sono presentati all'ospedale per sottoporsi ad alcuni esami gratuiti.

Come riporta La Verità, il tutto sarebbe avvenuto nell'ambito di una campagna di prevenzione cardiologica promossa dall'Ausl dedicata esclusivamente alla comunità filippina. Insomma, fin qui tutto bene. Peccato, però, che proprio sul tavolino allestito per la prenotazione ci fosse il santino elettorale di una lista che corre in appoggio al candidato dem Giancarlo Muzzarellli.

"Sulla vicenda è necessario che l’Ausl di Modena chiari-sca immediatamente. Se venisse appurato che si tratta di un’iniziativa spot messa in atto proprio nel periodo della campagna elettorale, a favore di una delle comunità di immigrati che hanno la più alta percentuale di votanti e, che addirittura, l’ospedale fosse a conoscenza della presenza di volantini elettorali lasciati in concomitanza dell’evento per una sola lista in appoggio al candidato del Pd, si tratterebbe di un fatto gravissimo", ha affermato al quotidiano il consigliere regionale della Lega, Stefano Bargi, presentando un’interrogazione in Regione Emilia Romagna.

Si è espresso sull'episodio anche il candidato sindaco del centrodestra, Stefano Prampolini: "Il significato politico è uno solo: pur di ingraziarsi la comunità filippina il nuovo modello amministrativo Pd è diventato prima i filippini". Ma le critiche arrivano anche dal mondo sanitario, con il direttore di cardiologia Giuseppe Boriani che si chiede: "Perché i filippini? Sono una popola- zione ad alto rischio cardio- logico: l’età media di chi ha un infarto è di 52 anni, per gli emiliano-romagnoli in- vece è di 73".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti