Il "dem" Gozi al servizio di Macron è un caso. E i 5S "sparano" su Salvini

I grillini usano Gozi (arruolato dall'Eliseo) per attaccare il Carroccio. Ma Salvini lo punge. Ed è scontro anche sui social

La nomina di Sandro Gozi agli Affari Europei per contro della Francia inevitabilmente scatena la polemica politica. Il dem, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel governo Renzi, adesso lavorerà per conto di Emmanuel Macron. Una scelta che sta diventando, col passare delle ore, un vero e proprio caso politico anche in Italia. I segnali c'erano tutti. A partire dalla candidatura dello stesso Gozi nelle file di En Marche alle ultime Europee dello scorso 26 maggio. Gozi ha lavorato per dieci anni nella Commissione europea e da più di un anno è presidente dell'Unione dei federalisti europei. Il curriculum perfetto per un europeista come Macron.

Peccato che sia italiano che da sottosegretario si sia occupato anche di tematiche che intrecciavano gli interessi di Parigi e di Roma. E così l'annuncio della sua nomina (sarà ratificata tra qualche giorno) in serata ha acceso il dibattito politico e anche lo scontro (ormai infinito) tra Cinque Stelle e Lega. A "sparare" per primi sull'alleato sono i pentastellati che non usano giri di parole e usano proprio Gozi per mettere nel mirino l'alleato di governo: "Solo lo scorso maggio Gozi definiva la Tav Torino-Lione 'il simbolo di un'Europa che vogliamo ricostruire'. Tempo due mesi e Macron gli ha dato un incarico nel suo governo. Gozi accettandolo ha dimostrato che tradiva il Paese prima e lo tradisce oggi. Ma in tutto ciò la Lega che dice? Sostiene le stesse idee di Gozi, del Pd e degli amici di Macron che hanno girato le spalle all'Italia... Perché?".

Insomma, secondo quanto riferito da fonti M5s all'Adnkronos, Gozi diventa un simbolo dei "Sì" Tav al punto da arruolarlo tra le pedine per attaccare il Carroccio che proprio qualche giorno fa ha incassato dal premier Conte il via libera alla realizzazione della Torino-Lione. La risposta, tra le righe, della Lega non si fa attendere molto e arriva direttamente da Matteo Salvini che non ha certo parolte tenere per Gozi: "Gozi, già sottosegretario agli Affari europei con Renzi e Gentiloni, con la benedizione di Macron viene ora nominato, stesso ruolo, nel governo francese!!! Immaginate di chi facesse gli interessi questo personaggio quando era nel governo italiano... Pazzesco, questo è il Pd!".

Nel dibattito si inserisce però lo stesso Gozi che risponde solo al vicepremier: "Leggo che Matteo Salvini si chiede come io abbia tutelato gli interessi nazionali quando ero al governo. Caro Salvini, quando vuoi ci confrontiamo, atti e documenti alla mano, per vedere chi tra me e te ha curato di più e meglio gli interessi del nostro Paese. Facciamo così?". A chiudere la discussione arriva l'interrogazione di Fratelli d'Italia presentata dalla stessa Meloni: "Come Fratelli d’Italia abbiamo cercato di accendere i riflettori, mentre tutti facevano finta di non vedere, su una vicenda bizzarra che riguarda un signore che si chiama Sandro Gozi. Esponente del Pd, già sottosegretario alla presidenza del consiglio con Delega agli Affari Europei durante il governo Renzi e durante il governo Gentiloni, alle ultime elezioni europee, folgorato sulla via di damasco se ne è andato a candidare con Emmanuel Macron, in Francia. Ora si scopre che questo Sandro Gozi è entrato nel governo francese come responsabile degli Affari Esteri. Cioè, il ruolo che Sandro Gozi aveva nel governo italiano ora ce l’ha nel governo francese. La cosa assume dei connotati interessanti: non perchè ancora una volta si vede quanto questi del pd siano attaccati alla maglia italiana, cioè zero, ma perchè voglio sapere le ragioni per le quali Macron e il governo francese ritengano di premiare così un signore che, fino a prova contraria, fino a qualche mese fa avrebbe dovuto fare gli interessi degli italiani". Lo scontro su Gozi è appena iniziato...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Lun, 29/07/2019 - 21:16

Forse gli deve il cxxo...

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 29/07/2019 - 21:18

Gano di Magonza, al confronto dei piddini, diventa Nazario Sauro

cgf

Lun, 29/07/2019 - 21:26

I 5S sono persi, tutto va bene per dare addosso alla Lega, e solo perché Gozi è favorevole alla TAV? la maggioranza degl'italiani è favorevole alla TAV, non ne può più dei NO! Poi sono capaci di fare alleanze col PD indipendentemente da Gozi, sono aspetti INCOERENTI che la gente che va a votare non può fare a meno di vedere e ricordare.

Cesare007

Lun, 29/07/2019 - 21:34

Gozo è quel politico che voleva che in Italia arrivassero 40 mln di immigrati entro 2050 per salvare, secondo lui, welfare.

Cesare007

Lun, 29/07/2019 - 21:34

Gozi è quel politico che voleva che in Italia arrivassero 40 mln di immigrati entro 2050 per salvare, secondo lui, welfare.

killkoms

Lun, 29/07/2019 - 21:39

un utile i()tè!

rokko

Lun, 29/07/2019 - 21:40

I francesi non stanno premiando Gozi, ma si stanno facendo un favore essi stessi, visto che è una persona competente in materia.

d'annunzianof

Lun, 29/07/2019 - 21:42

Classico pezzente ruffiano di sinistra Italiano, scarpe rotte e cappello in mano, che si presenta 'da u ssignuri' pe`'na pagnotta. Come tutti i veri sinistri che vanno a scodinzolare in tutti i posti d'Europa dove ci odiano e disprezzano, per una pacca sulla testa. Ma a quanti francesi dovra` pompare la gamba prima che gli diano il biscottino?! RUFFIANO!!

moichiodi

Lun, 29/07/2019 - 21:50

Ma cosa impapocchiate? Giornale senza ritegno esercita la fantasia senza alcun freno.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Lun, 29/07/2019 - 21:54

Il PD non mi piace. Però a me sembra proprio invidia. Questo tizio in fondo il pane, con un incarico di prestigio, se lo è guadagnato in Itaglia e dimostra di saperselo guadagnare anche all'estero. Cosa crede che potrebbero fare in un altro paese dei bellimbusti come Salvini o Di Maio?

vottorio

Lun, 29/07/2019 - 22:01

Ecco, questo individuo è un venduto allo straniero e, guarda caso, è un comunista nemico del Popolo italiano. Che cosa aspettiamo a mettere fuori legge il comunismo? come fu fatto a suo tempo con il fascismo.

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 29/07/2019 - 22:11

Fatemi capire!! E sottosegretario per gli affari Europei in Francia, come penso di aver capito. O sostituira l'inutile Mogherini!!!! Se quella giusta e la prima ipotesi, mi vien che dire che sti PIDIOTAS, sono FRANZA o SPAGNA basta che se MAGNA!!!! jajajajajajaja.

Dodds

Lun, 29/07/2019 - 22:14

Sandro Gozzi ha fatto alla luce del sole ciò che gli altri del PD hanno sempre fatto nell'ombra : tradire l'Italia. Lui non si è nascosto, gli altri si. Dodds

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Lun, 29/07/2019 - 22:15

Pensare che fino a pochi giorni fa i Dem e i 5s di scagliavano contro Salvini per una bufala chiamata russiagate, mi fa scompisciare dalle risate!

Rinuss

Lun, 29/07/2019 - 22:20

Che tipo. Questo ci rapresentava, faccendo gli affari di Macron.

RINO75

Lun, 29/07/2019 - 22:26

E che male c'è. Ha fatto bene: siamo nell'unione europea ed ha ricevuto l'incarico da un Paese amico ed occidentale nel quale annualmente esportiamo beni per 50 miliardi di euro. Bene così. Io sono occidentale ed intendo restarci: questa è la mia identità.

Ritratto di BoycottPoliticalCorrectness

BoycottPolitica...

Lun, 29/07/2019 - 22:28

Francia o Spagna purché se magna. A uno così andrebbe revocata la cittadinanza. Ennesima dimostrazione del reale patriottismo dei kompagni, da sempre dei venduti, prima ai sovietici e oggi ai peggio faccendieri ue.

gabriel maria

Lun, 29/07/2019 - 22:47

Gozi è un comunista e questo spiega tutto.....anzi ne avanza.....

anna30554

Lun, 29/07/2019 - 22:55

TUTTI QUELLI CHE VOTANO PD COSA DICONO? IO LO SEMPRE DETTO IL PD A 2 FACCE UNA DI MxxxA E L'ALTRA DEL CAXXO VOMITEVOLI SONO.

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 30/07/2019 - 09:08

ai profondamente ignoranti grullini,no tav e rumenta simile:non è la Torino-Lione, bensì la Lisbona-Kiev!capite l'importanza,besughi???

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 31/07/2019 - 16:09

"Il dem, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel governo Renzi, adesso lavorerà per conto di Emmanuel Macron. Una scelta che sta diventando, col passare delle ore, un vero e proprio caso politico anche in Italia. I segnali c'erano tutti. A partire dalla candidatura dello stesso Gozi nelle file di En Marche alle ultime Europee dello scorso 26 maggio. Gozi ha lavorato per dieci anni nella Commissione europea e da più di un anno è presidente dell'Unione dei federalisti europei. Il curriculum perfetto per un europeista come Macron. Peccato che sia italiano che da sottosegretario si sia occupato anche di tematiche che intrecciavano gli interessi di Parigi e di Roma”. Pur di tornare al potere cosa non si farebbe! Ottima l'osservazione della Meloni