Ecco chi è la donna che guiderà i servizi segreti

Questa sera il premier Mario Draghi ha nominato alla guida del Dis, il Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza della Repubblica, l'ambasciatore Elisabetta Belloni. Via libera del Consiglio dei ministri alla conferma per un anno di Mario Parente alla guida dell'Aisi.

Elisabetta Belloni al Dis: ecco chi è la donna che guiderà i servizi segreti

Elisabetta Belloni, 63 anni, una veterana della Farnesina, è stata nominata questa sera dal Presidente del Consiglio Mario Draghi direttore generale del Dis, Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza. Si tratta di una nomina cruciale perché il Dis, come ricorda il sito web del governo, è l’organo di cui si avvalgono il Presidente del Consiglio dei ministri e l’Autorità delegata per l’esercizio delle loro funzioni e per assicurare unitarietà nella programmazione della ricerca informativa, nell’analisi e nelle attività operative di Aise e Aisi. Di cosa si occupa il Dis? Principalemente, coordina l’intera attività di informazione per la sicurezza, compresa quella relativa alla sicurezza cibernetica e ne verifica i risultati, oltre a essere informato costantemente delle operazioni di Aise e Aisi e trasmette al Presidente del Consiglio dei ministri le informative e le analisi prodotte dal Sistema; raccoglie informazioni, analisi e rapporti prodotti da Aise e Aisi, da altre amministrazioni dello Stato e da enti di ricerca. Inoltre, il Dis elabora analisi strategiche o relative a particolari situazioni da sottoporre al Cisr o ai singoli ministri che lo compongono e promuove e garantisce lo scambio informativo tra i servizi di informazione e le Forze di polizia.

Chi è l'ambasciatore Elisabetta Belloni

Dal maggio del 2016 Elisabetta Belloni, fedelissima del Ministro degli Esteri Luigi di Maio e diplomatica dalla grande esperienza, come ricorda l'agenzia Adnkronos, è alla guida della macchina della Farnesina, prima donna segretario generale del ministero degli Esteri. Studentessa al liceo Massimo di Roma, lo stesso dove ha studiato Mario Draghi, laureata in scienze politiche alla Luiss nel 1982, è entrata in carriera diplomatica nel 1985, ricoprendo incarichi, tra gli altri, a Vienna e Bratislava. Nel 2004, anche in questo caso prima donna a ricoprire questo ruolo, viene nominata capo dell'Unità di crisi della Farnesina, gestendo, tra le varie emergenze, i rapimenti di italiani in Iraq e in Afghanistan e lo tsumani nel sudest asiatico. Come nota Il Foglio, Luigi Di Maio vede dunque avanzare una sua fidata consigliera, vera regista di molte delle operazioni più delicate condotte dalla Farnesina e che vanta una profonda conoscenza del dossier libico.

A differenza però del ministro grillino Belloni è donna di grande esperienza e apprezzata da tutto l'arco parlamentare. Dal 2008 al 2012 è direttore generale per la Cooperazione allo sviluppo e poi dal 2013 al 2015 assume le funzioni di direttore generale per le Risorse e l'innovazione. Promossa ambasciatore di grado nel 2014, nel 2015 è stata capo di gabinetto dell'allora ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Dal 5 maggio 2016 era la prima donna segretario generale della Farnesina. Al suo posto andrà Ettore Sequi, attuale capo di gabinetto del ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Renzi e Salvini: "Bene Belloni al Dis". Parente confermato all'Aisi

La nomina di Elisabetta Belloni mette d'accordo tutti, anche due avversari politici di Luigi Di Maio come Matteo Salvini e Matteo Renzi. "Buon lavoro a Elisabetta Belloni, donna di valore nominata ai vertici del Dis, e buona prosecuzione al generale Mario Parente" ha commentato su Twitter il leader della Lega, mentre Renzi sottolinea: "La nomina di Elisabetta Belloni alla guida del Dis è un'ottima scelta per le Istituzioni italiane. E il fatto che si commissari Anpal, rimandando in Mississippi il padre del reddito di cittadinanza e dei navigator è un'ottima notizia. Due passi in avanti #Discontinuità #Draghi".

"La nomina di Elisabetta Belloni a capo del Dis premia una donna di grande valore, di profonda conoscenza delle relazioni internazionali e di sicura affidabilità. Sono certo che interpreterà al meglio un ruolo così delicato per le istituzioni democratiche del nostro Paese" afferma l'ex presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini. Congratulazioni anche da Raffaele Volpi, presidente del Copasir: "Rivolgo i miei sentiti e sinceri complimenti all'Ambasciatore Elisabetta Belloni per il nuovo incarico alla direzione del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (Dis) La vasta esperienza professionale ed il profilo umano sono doti che consentiranno un contributo saldo e costante alla sicurezza nazionale. Al Prefetto Mario Parente confermato alla guida dell'Aisi ribadisco la mia stima certo che possa dare continuità all'ottimo lavoro che sta svolgendo. A tutti e due i migliori auguri di buon lavoro nel comune supremo interesse della nostra Italia".