E in Transatlantico spunta a sorpresa Fabio Volo

Lo scrittore si aggira tra i parlamentari che votano il nuovo capo dello Stato: "Sono qui per una curiosità personale, volevo vedere dal vivo il Transatlantico"

E in Transatlantico spunta a sorpresa Fabio Volo
Fabio Volo intervista Renzi alla Leopolda

Una presenza estranea alla politica italiana cattura l’attenzione dei giornalisti presenti in parlamento. Fabio Volo, scrittore e speeker radiofonico, si aggira infatti tra deputati e senatori che si trovano a Montecitorio per votare il nuovo presidente della Repubblica.

"Sono qui per una curiosità personale - risponde Volo ai cronisti che lo interpellano - volevo vedere dal vivo il parlamento". E a chi gli fa notare che l’accesso è consentito solo ai parlamentari e ai giornalisti risponde: "Sì, ma io sono giornalista...". E sfoggia anche il pass: "Però lo tengo in tasca. Ho rotto la mollettina...".

Curiosità personale o meno, poco dopo lo stesso Volo era nel cortile d’onore insieme a una troupe.