Ecco Novavax, il siero per gli indecisi

Da oggi il quinto vaccino anti Covid distribuito alle Regioni. "Può convincere gli scettici"

Ecco Novavax, il siero per gli indecisi

Sembra essere calato in un limbo il capitolo Covid. L'incubo della guerra in Ucraina ha oscurato anche i nodi ancora sul tappeto: obbligo vaccinale e gente che snobba il lavoro pur di non sottostare alle regole che milioni di italiani hanno seguito per sconfiggere il virus. Ma domani qualcosa potrebbe cambiare, perché arriva Novavax. Il generale Figliuolo ha comunicato che un milione di dosi del quinto vaccino approvato da Ema e Aifa sono già nei depositi di Pratica di Mare e oggi saranno distribuite tra le regioni. Tra domani e martedì partiranno le somministrazioni. E chi vuole la new entry può richiedere.

In Lombardia, dove i ventenni vaccinati hanno raggiunto il 98% e dove ieri è stato dimesso l'ultimo paziente dall'Ospedale in Fiera a Milano che chiuderà il 2 marzo, basta prenotarsi negli hub indicati nel sito della regione per ottenere una dose di Novavax, che segue un procedimento tradizionale già usato per altri vaccini, come quello già in uso contro l'epatite B e il papilloma virus. Il prodotto di Novavax (che si chiama Nuvaxovid) si basa infatti sulla tecnologia delle proteine ricombinanti, diversa rispetto a quelle finora autorizzate in Ue contro il Covid-19. E questo dovrebbe far cadere ogni alibi di tutti i diffidenti dei vaccini come Pfizer e Moderna.

Secondo l'ultimo report del Commissario Figliuolo, sono ancora 1.282,716 gli over 50 che non hanno fatto neppure una dose. La fascia dei cinquantenni è di poco oltre il mezzo milione (il 5,86), mentre scendono a 352 mila i sessantenni senza vaccino. Oltre 240 mila invece i settantenni, età di fascia molto a rischio e sono 124 mila gli utraottantenni non immunizzati.

Ieri i nuovi contagi si sono fermati a 38.375, scendono ricoveri, terapie intensive e il tasso di positività è all'8,8%. I decessi, 210, restano però ancora a tre cifre. Ed è per questo che dovrebbero essere immunizzate soprattutto le fasce di popolazione più a rischio. Magari con Novavax che ha rilevato un'ottima copertura di efficacia contro il Covid, circa il 90 per cento. Limitati però gli studi di efficacia contro Omicron.

Il nuovo vaccino è però autorizzato solo per gli over 18 e è somministrato in due dosi a distanza di 21 giorni.

Commenti