In 7 Comuni non si vota: non ci sono candidati

I cittadini delle sette località in questione non saranno chiamati alle urne

In 7 Comuni non si vota: non ci sono candidati

Mancanza di liste o di candidati sindaci e consiglieri comunali, così saltano le previste elezioni amministrative in alcuni comuni italiani. Come indicato direttamente dal Viminale, e registrato dall'AdnKronos, i cittadini di ben 7 località non saranno chiamati alle urne domenica e lunedì prossimi a causa del fatto che non sono state presentate o ammesse liste elettorali.

Il comune di Mombello di Torino ha preso visione dell'impossibilità di indire elezioni lo scorso sabato 4 settembre quando, alla prevista scadenza ultima delle ore 12:00, il vicesegretario si è visto costretto a documentare in modo ufficiale la mancata registrazione di candidature per l'elezione diretta del sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale.

Stesso destino a Chiauci (Isernia), dove il sindaco uscente Alessandro Di Lonardo aveva da tempo deciso di non ripresentare la propria candidatura: "So di aver fatto il mio dovere fino in fondo", aveva dichiarato a settembre il primo cittadino, come riportato da EcoaltoMolise. "Sono deluso dai politici regionali e non sarò mai disponibile ad allinearmi a nessuno".

Diverso, invece, il discorso per Bienno (Brescia): poco dopo la presentazione dell'unica lista (Bienno è tuo), infatti, la commissione circondariale di Breno aveva scelto di respingerne la candidatura. La lista era stata sottoscritta da un numero di elettori superiore rispetto a quello previsto per legge: stando a tale normativa del 1993, per i comuni tra 2001 e 5000 abitanti devono essere registrate almeno 30 sottoscrizioni ma non comunque più di 60. "Bienno è tuo", invece, ne aveva ricevute 98.

Gli ultimi 4 comuni della lista sono in Sardegna, regione in cui le urne si apriranno il 10 e l'11 di ottobre. Per mancanza di candidati sindaci e consiglieri non si voterà a Sorgono (provincia di Nuoro), Gonnoscodina, Seneghe e Zerfaliu (provincia di Oristano).

Per Seneghe, comune del Montiferru con poco più di 1.700 abitanti, si tratta della seconda volta consecutiva. Anche un anno fa, infatti, in vista delle consultazioni in programma il 25 ed il 26 ottobre, non si erano presentati aspiranti sindaci o consiglieri, e la giunta guidata dal primo cittadino Gianni Oggianu non si era ricandidata. Sabato 11 settembre a mezzogiorno la conferma: nessuno si è presentato nell'ufficio elettorale.

Commenti