Politica

Esponente dem vandalizza memoriale del terremoto in Emilia: "Guardate in casa vostra"

Marouane Satte, segretario dei giovani dem della bassa modenese, ha vandalizzato il memoriale del sisma a Mirandola: condanna bipartisan

Esponente dem vandalizza memoriale del terremoto in Emilia: "Guardate in casa vostra"

Vergogna a Mirandola per il Partito democratico, dove il neo-eletto segretario dei giovani democratici della bassa modenese, Marouane Satte, ha vandalizzato l'installazione dedicata alle vittime del sisma del 2012 realizzata in piazza Costituente poche settimane fa, nell'anno del decennale del terremoto. I video si sono diffusi rapidamente in rete dove l'esponente dei dem è stato immediatamente riconosciuto. Il segretario provinciale del Pd di Modena, Roberto Solomita, non ha potuto fare altro che confermare, spiegando che l'esponente giovanile dem ha già rassegnato le dimissioni ed è stato sospeso dal partito.

Un provvedimento ovvio davanti a un gesto così violento e grave, compiuto per altro da un esponente di uno dei principali partiti. Contro l'atto vandalico il Comune di Mirandola aveva sporto denuncia, consegnando alle forze dell'ordine un video, tratto da alcune storie pubblicate e poi cancellate su Instagram. Nei brevi filmati si vedeva l'autore del gesto, a volto scoperto, strappare alcuni fiori dai pannelli del memoriale. A fare il nome del segretario dei giovani dem era stato poi il consigliere e deputato leghista Guglielmo Golinelli, che a sua volta ha condiviso il video sui suoi social: "Avevamo ragione, il vandalo del memoriale dedicato alle vittime del Sisma 2012, è il segretario dei giovani del Pd, ora sospeso dal partito! Un atto vergognoso e offensivo verso le 28 vittime del terremoto, e nei confronti dei ragazzi delle scuole medie e dell'Agesci". Ancora sconosciute le ragioni del suo gesto.

Quanto accaduto nel modenese è molto grave, soprattutto per quello che il monumento vandalizzato rappresenta per quella comunità. Anche Matteo Salvini ha commentato il video, esprimendo il suo massimo sdegno per il gesto del giovane esponente dem: "Il capo dei giovani del Pd di #Modena vandalizza il memoriale dedicato alle vittime del sisma, un gesto VERGOGNOSO. E poi il problema sarebbero la Lega e le destre? Ma iniziate a guardare in casa vostra… La mia solidarietà ai cittadini di Mirandola e a chi ha sofferto sulla propria pelle il dramma del terremoto".

Anche il capogruppo della Lega Er, Matteo Rancan, ha commentato la vicenda: "Una vergogna, che il Pd deve spiegare. Poiché la sinistra da sempre si fa paladina della memoria attribuendosi il merito del ricordo di alcune giornate importanti per la nostra storia, vien da chiedersi se per lei valgano solo le memorie che possono essere strumentalizzate dall'ideologia". Rancan ha concluso: "Il fatto che a compiere il vandalismo sia un esponente del Pd rappresenta un dato politico non indifferente. Una vergogna assoluta".

Commenti