Il festival buonista di De Magistris. Tour e visite sulla Open Arms

La nave dell'ong nel porto di Napoli per una settimana: "Abbiamo raccolto l'invito del sindaco De Magistris"

Il festival buonista di De Magistris. Tour e visite sulla Open Arms

Mentre la Sea Watch è a 15 miglia da Lampedusa (con un divieto di ingresso nelle acque territoriali italiane), a Napoli domani arriva la Open Arms. Il sindaco De Magistris ha infatti "aperto" il porto del capoluogo campano all'imbarcazione della ong spagnola. Il tutto grazie all'iniziativa "Porte aperte per Open Arms" che è stata organizzata proprio dal sindaco partenopeo nell'ambito della "settimana del rifugiato". Open Arms così è partita ieri dal porto di Palma di Maiorca diretta a Napoli. Resterà nel porto di Napoli dal 16 al 22 di giugno, per una settimana di eventi e incontri a bordo. Di fatto i cittadini, nell'ambito del programma organizzato dal sindaco De Magistris, potranno salire a bordo per visitare la nave che opera nel Mediterraneo salvando i migranti in quel tratto di mare che separa la Libia dall'Italia.

"Ringraziamo il sindaco Luigi de Magistris, per il suo gentile invito - si legge in una nota - siamo molto felici di poter aprire le porte della nostra nave ai cittadini e alla cittadine che vorranno salire a bordo per conoscere la nostra storia e il nostro lavoro. In un momento storico come quello che stiamo vivendo, è di fondamentale importanza trovare occasioni di dialogo e confronto, mettere al centro la discussione sui diritti umani e sulle loro violazioni, dare spazio ad approfondimenti che sappiano inquadrare meglio il complesso fenomeno delle migrazioni e il contesto geopolitico nel quale esso si sviluppa". Poi sempre la ong manda un messaggio alla cittadinanza di Napoli: "Siamo convinti da sempre che il nostro lavoro in mare abbia un valore se condiviso a terra, consideriamo un’importante opportunità poter mettere a disposizione il nostro rimorchiatore e la sua storia per favorire la formazione di una cittadinanza attiva e informata e la costruzione di una società più giusta, tollerante e inclusiva". Insomma "Giggino" sfida anche con questa mossa Salvini che col dl Sicurezza bis ha deciso di chiudere in modo definitivo i porti alle navi "buoniste".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...