Il (finto) mea culpa Pd: "Non usiamo le manette per sconfiggere Salvini"

Zingaretti frena sul giustizialismo. Dem e 5s tentati dall'astensione sul caso Gregoretti

Il caso Gregoretti merita il premio per la polemica politica più paradossale dell'anno. Centrodestra e centrosinistra si accapigliano sul dilemma dell'arbitro: può o no pronunciarsi su questioni regolamentari? E chi altro dovrebbe dirimere dubbi di questo tipo, il Var? I giallorossi poi, accusano il presidente del Senato Elisabetta Casellati di non essere super partes, loro che si coalizzarono all'inizio della scorsa legislatura per eleggere a presidente della Camera una campionessa di terzietà come Laura Boldrini.

Ma il paradosso più eclatante, e meno sottolineato, è che la maggioranza vuole votare per spedire Salvini sul banco degli imputati, ma cercano di rinviare, mentre la minoranza, che vuole votare contro, cerca di accelerare. Il colmo si potrebbe raggiungere domani in giunta delle immunità, quando i senatori di maggioranza potrebbero addirittura astenersi e salvare il leader della Lega dal processo.

Ed è qui che risiede il vero cuore della questione, che nessuno fa notare: la protesta dei giallorossi è tesa a reclamare un diritto a nascondere la propria opinione agli elettori. Già, perché i leader della maggioranza insistono che Salvini vada processato per aver chiuso i porti a nave Gregoretti, ma vogliono prendere questa decisione dopo il voto in Emilia Romagna. Temono che Salvini sfrutti l'argomento in campagna elettorale. Il «capitano» in effetti ne approfitta: «Con me verrà processato il popolo italiano», arringa. Ma basta questo a far diventare buono e giusto il nascondere agli elettori il proprio pensiero? È la nuova frontiera della politica demostellata, una costante di questo governo fin dalla sua nascita: la convinzione che le scelte non vadano sottoposte agli elettori, considerati non abbastanza competenti per dire la loro, menti fragili traviate dai social network.

E infatti è la stessa linea che il governo sta tenendo sul versante dell'immigrazione. Il ministro Lamorgese si prepara a indebolire i decreti sicurezza salviniani sia nei confronti delle Ong, sia per quel che riguarda l'allargamento della platea dei permessi umanitari. Tutto legittimo, un governo può ben disfare la tela del precedente. Cambiare idea, come pare si apprestino a fare i grillini che votarono quelle norme quando erano gialloverdi, non è vietato. Ci si gloria anche del consenso su questi temi dimostrato dalle piazze piene di sardine. E allora perché si teme il giudizio delle urne? Ieri la contraddizione insita nella linea tenuta fin qui deve aver cominciato a diventare più chiara, perché il segretario dei dem Nicola Zingaretti, pur mantenendo ferma la critica alla Casellati, ha lanciato un segnale che parrebbe frenare sulla linea giustizialista prevalsa fin qui: «Noi non abbiamo alcuna volontà persecutoria a prescindere rispetto a Salvini. Gli avversari si sconfiggono con la politica e non con le manette». Un'affermazione di principio e di civiltà che contraddice la storia del Pd degli ultimi vent'anni, ma magari è una miracolosa conversione sulla via di Damasco. Oppure, potrebbe rivelarsi solo un modo di mettere le mani avanti per giustificare davanti agli elettori anti salviniani la scelta che la maggioranza potrebbe essere costretta a fare domani in giunta delle immunità: astenersi salvando il leader leghista dal processo pur di sottrargli l'argomento propagandistico. Un salvataggio solo temporaneo, giusto il tempo di scavallare l'appuntamento con le urne. Perché dopo la bocciatura in giunta la decisione finale verrebbe rimandata all'aula, ma dopo il voto in Emilia. E lì si vedrà se la nuova linea garantista di Zingaretti è moneta falsa o meno.

Che la questione divida la sinistra lo dimostra la «scissione» ideale di +Europa. Per il segretario Benedetto Della Vedova «Casellati è incommentabile». Emma Bonino riconosce di preferire «un presidente terzo che non prende parte» ma ammette «che non c'è stato strappo regolamentare».

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Dom, 19/01/2020 - 08:37

buffone! doveva fare questo anche quando c'era berlusconi :-) ora sono lacrime di coccodrillo! non ci possiamo piu fidare della sinistra!

VittorioMar

Dom, 19/01/2020 - 08:38

..questi personaggi della POLITICA ITALIANA non hanno ancora capito che il POPOLO ELETTORE vuole una decisione determinata e RESPONSABILE : O un SI...O un NO ...basta equivoci o tentennamenti...PUNTO !

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Dom, 19/01/2020 - 08:57

Il comportamento del presidente Mattarella, che ha fatto, sta facendo e farà di tutto per ostacolare la parte politica avversa alla sua è invece condizione normale in democrazia? O al contrario è un esercizio di soperchieria? Gli antropologicamente normali, cioè la maggioranza delle persone, non hanno diritto di esprimersi?

florio

Dom, 19/01/2020 - 09:04

Falsi, bugiardi, ipocriti.

DRAGONI

Dom, 19/01/2020 - 09:15

SI FA SCUDO DI GIUSEPPI CON CUI E' IN PERFETTA SINTONIA PER CONSERVARE LACOMODA E BEN REMUNERATA , POLTRONA PRENDENDO PER I FONDELLI IL POPOLO ITALIANO.

Asterix il Gallo

Dom, 19/01/2020 - 09:25

È stato centrato il punto: ben descritto il modo in cui il PD salva la faccia in commissione per poi provare a rifarsi in aula. Ma dopo Calabria ed Emilia Romagna credo avranno altro a cui pensare, come faranno a mandare a processo il leader del primo partito? In che modo potranno giustificare questo? Si ricordino che poi arriva il voto in Toscana, Campania, Lazio......

rokbat

Dom, 19/01/2020 - 09:31

Sembra che certi desiderano un secondo volume dei "Le Mie Prigioni" !

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 19/01/2020 - 09:54

asterix - "come faranno a mandare a processo il leader del primo partito?" - Perchè? Non lo hanno già fatto? E' una loro specialità. Noi non siamo come i francesi o gli spagnoli. Noi ci crogioliamo fra facebook e watsapp, e finisce lì.

leopard73

Dom, 19/01/2020 - 09:54

RAZZA DI IMPOSTORE PATENTATO!!!! VERGOGNATI!!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 19/01/2020 - 10:07

Per quelli di sx, hanno veramente bisogno di questi personaggi. Decidono loro se mettere le manette o no, avete capito!? Sono loro che manovrano la magistratura. Vigliacchi. E' questa la democrazia? A noi serve solo un David contro Golia.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 19/01/2020 - 10:09

E te credo ... basta la mannaia mediatica e certe esternazioni dei puri più puri degli altri.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 19/01/2020 - 10:09

Se dovesse vincere il cdx alle prossime elezioni, con vasta maggioranza, non è che ogni volta che decide una legge, la sx muove la magistratura per tapparla?

Ritratto di massacrato

massacrato

Dom, 19/01/2020 - 10:26

Riflessioni di un vecchio. La giustizia e la bontà sono invenzioni umane per mascherare l'egoismo. A quando la nascita del movimento: "ADESSO BASTA!" - ?

Ritratto di Gius1

Gius1

Dom, 19/01/2020 - 10:42

Ma veramente si vogliono astenere ?? stanno cambiando tattica ?? mi sembra un po presto e poi lasciare i 5 stelle a decidere da soli ?? che buf f fonata

Giorgio Rubiu

Dom, 19/01/2020 - 10:58

@ massacrato 10:26-Si sino succeduti diversi movimenti che parevano essere degli "ADESSO BASTA".Sono vecchio abbastanza da ricordare gli effimeri successi de "L'Uomo Qualunque" di Giannini.Ho visto i Verdi,i Radicali, i "Rottamatori" di Renzi,il M5* e,adesso,le Sardine.Tutti, arrivati in parlamento,si sono imborghesiti (lo faranno anche le Sardine!) o si sono ridotti a numeri risibili,o sono scomparsi.ADESSO BASTA devono dirlo gli Italiani come nel 1770 (più o meno) lo dissero i coloni americani e,qualche anno dopo,i rivoluzionari francesi.Citerei anche i Sovietici del 1917-18 che diede vita alla dittatura staliniana che fu,per molti aspetti,peggiore dello zarismo che avevano estromesso. Rivoluzione Popolare, quindi, non un Movimento!

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 19/01/2020 - 11:20

Zingaretti, ti prego, cerca di ricordarti di essere Presidente della Regione Lazio e di essere alleato con la Sindaca di Roma, tale Raggi. Quindi, invece di perdere tempo nella vicenda Emilia, da cui sei lontano, cerca di collaborare con il Campidoglio, da cui non sei lontano, per dare un poco di pulizia alle strade della Capitale, ormai ridotta ad essere un "cesso" a cielo aperto.

Ritratto di andreoso

andreoso

Dom, 19/01/2020 - 11:27

Il solito comunista

Ritratto di emo

emo

Dom, 19/01/2020 - 11:31

con quella "boccuccia" questo squalo può dire ciò che vuole ma la realtà è che questi sinistri e squallidi esseri mentitori farebbero a fette la mamma pur di tenersi il potere e non indietreggiano neppure davanti alla più sporca nefadezza.

apostata

Dom, 19/01/2020 - 11:34

Elisabetta Casellati, come diana dea della caccia, ha strappato dalla bocca dei cani famelici, la preda. Non c’è da illudersi. Dopo la sconfitta in emilia romagna e calabria, ne inventeranno un’altra per leccarsi le ferite.

Ritratto di Acquachiara

Acquachiara

Dom, 19/01/2020 - 11:34

Zingaretti (che per coerenza buonista dovrebbe farsi chiamare Rometti o qc del genere) ha perso il senso della misura nell'approfittare della dabbenaggine dei suoi asoltatori. Che infatti sono sempre meno, perchè si accorgono anche loro d'esser presi per il ...naso.

er_sola

Dom, 19/01/2020 - 11:39

Con quella faccia può dire tutte le caz.... che vuole.

Ritratto di emo

emo

Dom, 19/01/2020 - 11:39

quindi secondo+Europa (delle Vedova)e la Bonino(?) la presidente Casellati doveva astenersi dal voto , dimenticando o forse tralasciando il fatto che il giorno prima la presidente di commissione grillina aveva votato a favore della prescrizione con un esito finale di 22 contro 23 a favore dei 5S/PD. ma questi onorevoli(????) un minimo di dignità ed onesta ce l'hanno o sono proprio incapaci di intendere o volere???

filgio49

Dom, 19/01/2020 - 11:39

Ma lo hai detto anche alle toghe rosse di non usare le manette? Siete dei buffoni, ipocriti e tutti gli aggettivi piu' brutti! Meritate una sonora sconfitta alle prossime elezioni...chissa' che la lezione vi serva per sparire dalla politica, e' dal 1946 che vi barcamenate alla guida della nazione!

dredd

Dom, 19/01/2020 - 11:50

Ma non la finiranno mai con queste pagliacciate?

bernardo47

Dom, 19/01/2020 - 11:53

Meglio astenersi......è malato,poverino....

bernardo47

Dom, 19/01/2020 - 11:58

Non servono le manette......serve la camicia di forza dopo Tso......; le dichiarazioni di oggi sul sionismo e su Gerusalemme, qualificano Salvini come uomo di guerra,non di pace! Lo ricoverino! Non sta bene!

bernardo47

Dom, 19/01/2020 - 12:00

Salvini non va processato, va semplicemente ricoverato! Non sta bene!

vittoria1973

Dom, 19/01/2020 - 12:10

Miserabile. Lo vada a raccontare a suo nonno in carriola con le mutande viola.

killkoms

Dom, 19/01/2020 - 12:24

è così che siete andati al potere!

killkoms

Dom, 19/01/2020 - 22:53

è dal 1992 che andate avanti così!