Forza Italia valuterà con gli alleati: ​"Il voto non ci spaventa ma è meglio in autunno"

La Gelmini dopo l'ultimatum di Mattarella: "Forza Italia valuterà nella coalizione la posizione da prendere"

Maria Stella Gelmini, Silvio Berlusconi e Anna Maria Bernini
Maria Stella Gelmini, Silvio Berlusconi e Anna Maria Bernini

Ora che il capo dello Stato Sergio Mattarella ha passato la palla alle forze politiche proponendo il sostegno di "un governo di garanzia", Forza Italia si riversa di valutare il da farsi con gli alleati della coalizione del centrodestra. "Non ci spaventa il voto, ma l'estate non aiuta la partecipazione - mette, però, in chiaro la capogruppo dei deputati azzurri, Mariastella Gelmini - è meglio in autunno".

All'ultimatum di Mattarella, Matteo Salvini ha risposto picche bocciando l'idea di un esecutivo neutrale e rinnovando la richiesta di andare al voto il più presto possibile, magari già a luglio. Anche Giorgia Meloni si è espressa contro la proposta avanzata dal capo dello Stato trovando "incomprensibile il tabù di dare l'incarico al centrodestra". Dal quartier generale di Forza Italia, invece, hanno fatto sapere di aver "ascoltato con attenzione e rispetto le parole del presidente della Repubblica". "Noi, che siamo rispettosi del voto degli italiani e che ci riconosciamo nel centrodestra unito - ha fatto sapere la Gelmini - valuteremo all'interno della coalizione le posizioni da assumere". Il partito guidato da Silvio Berlusconi si è detto pronto, come sempre al voto. "Ma in questo momento - ha rimarcato la capogruppo dei deputati azzurri - riteniamo che il voto in estate non sia il più adatto per garantire la partecipazione, come sottolineato anche da Mattarella".

Commenti