Il Friuli Venezia Giulia di Fedriga recede da Re.a.dy, rete LGTB

La regione governata dal centrodestra teme il rischio "di un indebito indottrinamento"

La Regione Friuli Venezia Giulia, guidata da Massimiliano Fedriga e da una coalizione di centrodestra, ha deciso di recedere dalla rete nazionale delle Pubbliche amministrazioni anti discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere (Re.a.dy).

"Le istituzioni scolastiche e le famiglie hanno strumenti sufficienti per insegnare e trasmettere i valori del rispetto e della diversità. Ogni altra iniziativa sul tema rischia di essere solo un indebito indottrinamento", ha dichiarato l'assessore regionale a Lavoro, Formazione, Istruzione, Famiglia, Ricerca e Università, Alessia Rosolen, in merito alla scelta. Si tratta di una posizione assunta il 30 maggio dal neo Presidente della Regione Massimiliano Fedriga su proposta della stessa Rosolen, "nel quadro di un complessivo riesame delle politiche regionali relative ai temi dell'inclusione sociale, delle pari opportunità e della non discriminazione".

Il provvedimento è stato preso in considerazione del fatto che la rete Re.a.dy, fondata nel 2006 su iniziativa dei Comuni di Torino e Roma, aveva approvato lo scorso anno un documento – dichiarato vincolante per i partner – che prevede una serie di attività, anche amministrative, aventi ad oggetto esclusivamente le tematiche attinenti agli LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender).

La Giunta del Friuli Venezia Giulia ritiene, invece, che "le categorie da tutelare attraverso l'azione delle strutture regionali siano molteplici e che debba avviarsi una riflessione in merito al bilanciamento delle azioni a beneficio delle categorie più svantaggiate verso il conseguimento delle pari opportunità".

L’assessore Rosolen ha ricordato che esistono in regione strumenti per la tutela, anche legale, delle discriminazioni, tra i quali il Garante regionale del diritto della persona, istituito nel 2014 presso il Consiglio regionale, organo che svolge funzioni di assistenza alle vittime di atti di discriminazione e può operare nei confronti di chiunque sia destinatario di comportamenti lesivi dei diritti determinati in ragione di identità di genere o orientamento sessuale.

La regione Friuli Venezia Giulia sembra preoccupata da alcune iniziative di RE.A.DY, come è possibile leggere sulla Carta di Intenti della rete, come quello di diffondere "i propri obiettivi e le esperienze realizzate nel territorio nazionale attraverso idonee campagne di comunicazione sociale".

Proprio per l’attività di promozione delle tematiche lesbiche, gay, bisessuali e transgender, il senatore cattolico della Lega, Simone Pillon, uno dei leader nazionali del Family Day, ha definito la rete Re.a.dy come "stramaledettissima", sostenendo che "i bambini non si indottrinano col Gender". Di tenore opposto le considerazioni della deputata del Pd Debora Serracchiani, ex presidente della regione.

"Prima giunta e primo passo del presidente leghista Fedriga verso l'intolleranza: ci si può nascondere dietro una cortina di parole ma questo è il segnale che da oggi in Friuli Venezia Giulia le minoranze di qualsiasi genere saranno meno garantite. Questo per chi non avesse chiaro cosa significa esattamente 'prima gli italiani': non-italiani sono tutti quelli che lui considera diversi".

Filippo Savarese, portavoce di Generazione Famiglia e direttore della piattaforma CitizenGo Italia, l'associazione che ha sensibilizzato gli italiani sull’aborto attraverso dei manifesti affissi a Roma, tirato in ballo dalla Serracchiani come colui che attraverso un tweet ha sensibilizzato sul tema il Presidente Fedriga, ha dichiarato al Giornale.it: "Siamo grati a Fedriga per aver mantenuto la parola data liberando il FVG dalla Rete Ready, un vero e proprio braccio armato con cui la Lobby Lgbt influenza o indirizza le scelte degli enti pubblici in Italia. Negli ultimi anni sempre più amministrazioni hanno fatto la stessa scelta, e come associazioni del Family Day rivendichiamo di aver dato inizio a questa vera e propria controrivoluzione politica e culturale che rimette al centro la famiglia e la libertà educativa dei genitori contro il Gender nelle scuole".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ugsirio

Gio, 31/05/2018 - 09:41

Bravo poche parole e tanti fatti

MOSTARDELLIS

Gio, 31/05/2018 - 09:42

Finalmente qualcuno che si muove. Era ora.

venco

Gio, 31/05/2018 - 09:57

La rete Lgbt promuove immoralità scandalosa e non deve avere spazi di propaganda.

Ritratto di Civis

Civis

Gio, 31/05/2018 - 11:04

Aiutare e propagandare la disabilità sessuale produce altri disabili sessuali, come l'aiutare i migranti produce altri migranti, l'aiutare i poveri produce altri poveri, l'aiutare i ricchi produce altri ricchi e così via.

Ritratto di gianpiz47

gianpiz47

Gio, 31/05/2018 - 11:30

Per la Serracchia: Anche i massoni sono una minoranza, li tuteliamo?

Divoll

Gio, 31/05/2018 - 11:43

Sono molto lieto che la Lega si sia fatta portatrice di valori veri, universali e non deviati, particolaristici e, secondo me, malati.

Nick2

Gio, 31/05/2018 - 11:49

W l'oscurantismo fascioleghista. In poco tempo vedremo disgregarsi tutti i diritti ottenuti con anni di battaglie. Con la Lega ci allontaniamo dall'Occidente e ci avviciniamo all'Africa e al Medio Oriente.

killkoms

Gio, 31/05/2018 - 12:03

non ci sono solo quelli ad accampare diritti!

Ritratto di paola2154

paola2154

Gio, 31/05/2018 - 12:18

ottimo

gianberga

Gio, 31/05/2018 - 12:18

Molto bene Bravo. Finalmente qualcuno si muove

acam

Gio, 31/05/2018 - 12:46

Civis Gio, 31/05/2018 - 11:04 "... l'aiutare i ricchi produce altri ricchi e così via." me sta bene abbiamo risolto molti problemi con la tua teoria.

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 31/05/2018 - 12:51

@Nick2, tranquillo grazie ai tuoi kompagni l’Africa è già ben radicata in tutta itaglia!

franfran

Gio, 31/05/2018 - 12:58

Bravo Fedriga!Basta con le cavolate della sinistra razzista.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 31/05/2018 - 13:41

Sono d'accordo con la Serracchiani e...Alcuni politici di dx e cristiani e omosessuali dichiarati - Pim Fortuyn, Alice Weidel, Jörg Haider e la figlia gay di Cheney, la Vandeana Irene Pivetti convive con una donna... E TANTI ALTRI dichiarati e no...gli ormoni i geni e tutto il resto che va a regolare la sessualità non fa discriminazioni politiche religiose o di colore della pelle. GayLib è l'associazione nazionale dei gay liberali e di centrodestra italiani, nata nel 1997 a Milano. Oltre ad appartenenti all'area politica di centrodestra l'associazione raccoglie subito l'adesione anche di diversi esponenti del mondo radicale e dei Los Padania...segue...

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Gio, 31/05/2018 - 13:48

@Nick2 - 11:49 Per una volta concordo: se l'alternativa è costituita dal quotidiano barile di panzane cattocomuniste, ebbene sì, sono con lei: "W l'oscurantismo fascioleghista". Contento?

fer 44

Gio, 31/05/2018 - 14:21

La mia cara nonna, che purtroppo è mancata troppo presto, mi ha sempre insegnato educazione, buone maniere, rispetto per il prossimo e diceva spesso: i soldi fanno soldi, i pidocchi fanno pidocchi!

giosafat

Gio, 31/05/2018 - 14:26

Finalmente si comincia a tornare alla normalità! Per @Nick2 invece non c'è niente da fare, irrecuperabile.

Tip74Tap

Gio, 31/05/2018 - 15:26

AVANTI TUTTA! RUSPAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!

Ritratto di gian td5

gian td5

Gio, 31/05/2018 - 15:41

Probabilmente dovranno subire gli anatemi di Bergoglio e del suo "chi sono io per giudicare?", però sono dei grandi, qualcuno doveva pur iniziare a mettere le cose in ordine, le carenze sessuali dovrebbero essere oggetto di studio unicamente alla Facoltà di Medicina.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Gio, 31/05/2018 - 16:02

Bei tempi quando c'era la Serracchiani !

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 31/05/2018 - 16:08

Finalmente qualcuno che comincia ad avere idee chiare sulla questione e a prendere posizione!

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Gio, 31/05/2018 - 16:20

Fedriga, non Salvini, è un vero leghista che non mentirebbe, se dicesse «agisco nel centrodestra».

Ritratto di elio2

elio2

Gio, 31/05/2018 - 16:48

Bravo Massimiliano, tuteliamo i VERI VALORI.

Daniele Sanson

Gio, 31/05/2018 - 16:53

Sono convinto che chiunque abbia diritto alla propria libertá sessuale ma “ Libertá “ non vuole dire dichiararsi apertamente a tutti , fare outing come vorrebbero quelli di Re.a.dy perché é un modo subdolo per far sí che chiunque ami una persona dello stesso sesso sia totalmente esposto all’opinione pubblica . Ritengo piú corretto che ognuno ragioni attentamente su questo problema e si comporti come meglio ritiene opportuno . DaniSan

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 31/05/2018 - 17:36

DemetraAthena, i geni fanno quello che vogliono ma a casa loro, non vanno ad insegnare immoralita' in mezzo ai bambini delle elementari. La Gaylib di sicuro non scassera' i maroni come l'arcigay "ficcandoci" i loro "diritti" da tutte le parti. Se poi non ti va bene c'e' sempre la Svezia dove puoi trovare africonzi e checche a volonta'. Qui abbiamo votato per un Italia migliore di quella che volete voi.

Ufosolitario

Gio, 31/05/2018 - 17:49

Alla grande!!!!!!!!!!

Luigi Farinelli

Gio, 31/05/2018 - 17:56

Finalmente reazioni vere e concrete contro il violento attacco ideologico pluridecennale praticato contro la società civile con la determinazione e violenza del laicismo illuminista, massonico e progressista. Ora spiegate cosa si prefigge il gender e perché nazioni come la Norvegia, verificatane la falsità delle dottrine e dei principi ha chiuso dalla sera alla mattina il suo Centro Studi Gender; che cosa sia stato già fatto a danno dei nostri bambini e ragazzi a scuola da insegnanti, per lo più radical-femministe e "progressiste", senza alcuna informazione e consenso dei genitori. E' ora che le ideologie sparse per il mondo dall'ONU (cassa di risonanza di chi le ha costruite a tavolino e i cui nomi si conoscono ormai benissimo) attraverso le sue agenzie vengano denunciate, spiegate e neutralizzate per estirpare la metastasi laicista, peste nera della modernità post-illuminista. Soprattutto chi ha figli a scuola e nipoti deve reagire all'andazzo imperante.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 31/05/2018 - 18:21

EVVIVA! Quando i Leghisti erano per l'omosessualità LIBERA...Franco Fante, senatore leghista dal 1994 al 1996, ad affermare che, nella Padania secessionista, il matrimonio gay sarebbe stato possibile, per garantire la vera libertà dell’individuo. Era l’esperienza di Los Padania, dove Los non dà un tono esotico, ma sta per Libero Orientamento Sessuale. Un’esperienza di cui adesso, nella Lega, non si vuole più parlare. Chissà perché. P.S. per approfondire il tema: Signore Adalberto e Trocino Alessandro, Razza Padana, Bur, 2008 (p. 104)

stedo54

Gio, 31/05/2018 - 18:26

Fedriga si sta dimostrando subito un presidente intelligente e capace. Alrto che tutela ai transgender....

INGVDI

Gio, 31/05/2018 - 18:37

Bene Fedriga. Credo che il Presidente del Friuli non sia tanto d'accordo sull'inciucio Salvini-Di Maio, un vero e proprio insulto ai valori cristiani che la Lega ha sempre difeso.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 31/05/2018 - 18:45

@cape code ma io mi attengo alla Lega verace...Franco Fante, senatore leghista dal 1994 al 1996, ad affermare che, nella Padania secessionista, il matrimonio gay sarebbe stato possibile, per garantire la vera libertà dell’individuo.Era l’esperienza di Los Padania, dove Los non dà un tono esotico, ma sta per Libero Orientamento Sessuale. Un’esperienza di cui adesso, nella Lega, non si vuole più parlare. Chissà perché.P.S. per approfondire il tema: Signore Adalberto e Trocino Alessandro, Razza Padana, Bur, 2008 (p. 104).Signor cape code i peggiori omofobo sono a volte gli omofobi...lei ad esempio??? Per quanto mi riguarda sono una tranquilla eterosessuale che pensa ben venga l'amore, quello che uno sente, non ci sono parole che possono mutare un orientamento sessuale.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 31/05/2018 - 18:59

Angerona carissima 13e41, la Vandeana e tutti gli altri che hai elencato, possono benissimo fare quello che vogliono, senza che si spendano soldi dei cittadini per "tutelare" quello che vogliono fare!!! AMEN.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 31/05/2018 - 19:02

Nick 2- questa è veramente bella me la segnerò sul diario,ci vuole poco per rendere radiosa una giornata.Complimenti e..............passi lontano dai gulag.

ziobeppe1951

Gio, 31/05/2018 - 19:41

Demetra ecc. ....a noi leghisti, l’omosessuale non da alcun fastidio, parafrasando Montanelli...se alle loro spalle avviene qualcosa è affar loro...quello che ci da terribilmente fastidio è l’esibizionismo carnascialesco, l’ostentazione squallida e ridicola nell’ostentare provocatorie sinuosità come sempre avviene nei gay-pride..conosco omosessuali che aborriscono nel vedere tanta idiozia

igiulp

Gio, 31/05/2018 - 19:44

Demetra Atena (18:21) - La meteora Franco Fante non viene certo ricordata per le sue idee, espresse peraltro in tempi remoti ma che restano soltanto sue. Spostiamoci sull'attualità per non sentirci almeno troppo vecchi.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Gio, 31/05/2018 - 20:07

Consiglierei a tutti i "progressisti" di guardarsi attentamente: Documentario Norvegese Gender".

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 31/05/2018 - 20:15

Ma per fortuna c è sfrediga che ci pensa! Ora tutto andrà meglio ahahahah

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 31/05/2018 - 20:21

C@pe code sei solo un pezzo di fango.

lisanna

Gio, 31/05/2018 - 20:22

infatti cara serracchini ti hanno mandato a casa.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 31/05/2018 - 20:52

AthenaAngherona, tranquilla signora\ina che se vuole mi lascia l'indirizzo e le togliero' ogni dubbio sul mio orientamento sessuale; A lei e anche alle sue conoscenti e\o familiari se desiderano. Sempre se non assomigliate alla Boldrini e non vi chiamavate Rodolfo prima di viaggi in localita' tipo Casablanca. A quel punto mi asterrei per giusta causa. Ci son tanti sinsitrati qui sul giornale che preferiscono quel tipo di cose pero'.

Ritratto di cape code

cape code

Gio, 31/05/2018 - 20:53

Babbuinicomunistpersempre, tranquilla cara, puoi sempre andare a sposarti in Spagna.Li' le persone "speciali" come te lo fanno.

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 31/05/2018 - 21:01

@tutti i cari signori e le care signore che hanno liberamente prestato attenzione ai miei commenti voglio ringraziarli/e, il dialogo è tra le più grandi qualità umane, l'amore è certamente la più grande. Come immagino voi, anch'io sono cresciuta in una normale e tranquilla famiglia italiana, scuola, chiesa, oratorio, ecc come voi sono stata bambina e voi magari bambini, io ricordo perfettamente quello che sentivo per i bimbi o per le bimbe e niente credo possa mutare questo sentire, il mio era è eterosessuale. Il mio primo ricordo di omosessualità è di un bimbo di una tipica "maschia" famiglia del sud, agli altri 5 o più figli +/- della stessa età era stata impartita la stessa educazione, loro erano "veri"; maschi, lui no, perché? Ormoni, geni? Quello che los Padania o LGBT o ? intendono....

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Gio, 31/05/2018 - 21:02

....Seguito...intendono dire/promuovere è l'accettazione, quindi ben vengano anzi venivano le iniziative della Serracchiani ecc che con quelle manifestazioni un po a volte carnevalesche intendevano intendono promuovere. Quello che non capisco è la vostra allergia alle iniziative LGBT los padonos ecc per essere accettati o meglio non subire come minimo stupidi insulti o peggio di essere pestati o uccisi.

Ritratto di blackcat51

blackcat51

Gio, 31/05/2018 - 21:58

per babbeopersempre, rileggi e riscrivi.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Gio, 31/05/2018 - 23:06

I gender e la serracchiani mica sono minoranze, sono minorati.

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 31/05/2018 - 23:47

Un conto è la tolleranza, un altro è che, come stanno facendo in questi ultimi anni, ci vogliano imporre la "diversità" come una dottrina superiore. Ciascuno in casa sua faccia quel che gli pare, ma non c'è alcun bisogno di andarlo a sbandierare come se fosse un grande pregio!

ziobeppe1951

Ven, 01/06/2018 - 00:14

Demetra...va bene, paga pure tu e la serracchioni le carnevalate..ma non chiedete soldi a me

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 01/06/2018 - 01:10

ERA ORA. Via dalle scatole queste pseudo associazioni che insultano il comune buon senso. Di omosessuali ce ne sono stati da prima che esistesse la Storia. Quelli famosi rarissimamente si sono vantati di esserlo, ed hanno piuttosto messo il massimo delle loro capacita` al servizio di qualcosa che li ha fatti poi ricordare. Personalmente sono dell'idea che la propria sessualita` sia una cosa strettamente personale. Cosi` come non mi sono mai vantato delle mie "conquiste" da eterosessuale, cosi` mi da` ancora piu` fastidio sentirlo fare da un omo. Si tratta semplicemente di educazione e riservatezza, altrimenti si scade nel ridicolo e triviale. Sono convinto che pure Nino Spirli`, che spesso leggo molto volentieri, sara` di questo parere.

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Ven, 01/06/2018 - 08:06

blackcat51 sei un pezzo di fango. Così è scritto meglio?

kyser

Ven, 01/06/2018 - 12:08

Anzi qui vedo più intolleranza rileggendo nei non omofobi... Cape code non significa destra o sinistra, poi ci sono un sacco di gay responsabili che non vogliono che siano messi di mezzo i bambini. Per il matrimonio, ma se due uomini o donne si vogliono sposare ma che te ne frega a te? Personalmente non me ne importa nulla. Quello che mi dispiace è che una coppia omo vive 40 anni assieme e poi in caso di decesso di uno dei due per l'eredità ci possono essere dei problemi.

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 01/06/2018 - 12:39

2/3 @ Demetra… 2) l’esproprio da parte dello stato, mediante la scuola, del diritto dei genitori di trasmettere ai figli la propria visione della vita, è uno degli strumenti preferiti dalle dittature, siano esse palesi o sotto traccia. 3) Questo, in Italia, ha avuto un suo effetto: la cosiddetta «ora di religione» è lasciata alla scelta dei genitori e, col crescere dell’età, a quella degli studenti. Comunque, non può essere un’ora di catechismo. C’è chi ha obbiettato a questa scelta, non senza valide argomentazioni. La cultura greco-romana del «diritto» e quella barbarica della «spada», grazie al cristianesimo, sono le radici della civiltà europea. La scuola dovrebbe farle conoscere. 4) In compenso, ONU e UE hanno creato un numero sterminato di «diritti», che sono autentiche tautologie: matrimonio gay, adozioni gay ecc – amo il pallacanestro, ma non raggiungo l’1,70 di statura, potrei rivendicare il «diritto» di far parte degli Harlem Globetrotters? –

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Ven, 01/06/2018 - 12:41

3/3 @ Demetra… 5) Abbondano anche i… «caveas»: vietato parlare di omosessualità, che so, acquisita, sostitutiva, ecc; bestemmia, ricordare che in una società umana non soggetta a stimoli eccessivi, l’ncidenza dell’omosessualità si aggira attorno al 3%... 5) La storia insegna: l’omosessualità si diffonde enormemente quando una società, crassa e opulenta, imbocca la via del declino. Il buonsenso consiglierebbe di non accelerare tale discesa. 6) Padrone chiunque di vivere come vuole, ma nessuno ha, DIRITTO di ciò che non è in grado personalmente di fare. Diritto di vivere come si preferisce la propria sessualità, quella omo come quella etero, ma anche DOVERE di evitare ostentazioni. La riservatezza, soprattutto nelle effusioni personali, è un valore per la collettività

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 01/06/2018 - 12:41

#cape code...dovevo aspettarmelo da una persona come lei...proprio non le è possibile capirlo che l'omosessualità non ha un appartenenza politica, economica, ecc dipende dagli ormoni dai geni e non sono rari i casi in cui i padri "maschi" di dx come ad esempio Cheney (governo Bush figlio) aveva una figlia omosessuale, crede forse che la sua volontà o quella di tutti i padri e le madri del mondo possano dettare legge agli ormoni ai geni? Siamo forse onnipotenti? No! Crede forse di non poter avere nipoti figlj omosessuali o che non possano presentarsi da lei e le dicano papa/ nonno questa/o è il mio/a fidanzato/a nera/o omosessuale. E la badante...sarà nera si prepari ad accettare la diversità da lei, in fondo anche lei e' diverso dagli altri. Buona giornata***

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 01/06/2018 - 13:55

@libertà 75...nuovamente educatamente argomentato le nostre diverse sensibilità opinioni e pensieri nel merito, come è accaduto nelle volte precedenti apprezzo la sua sensibilità ecc...quello su cui concentrero' la mia attenzione è sulla sua seguente affermazione "In compenso, ONU e UE hanno creato un numero sterminato di «diritti», che sono autentiche tautologie: matrimonio gay, adozioni gay ecc –" dove invece che diritti userei normative, preso atto dell'esistenza di tali manifestazioni umane si è maturato e io condivido l'idea di dare dei diritti alle persone che tali manifestazioni si trovano a vivere sulla propria pelle...quindi bene! Il limite che va ben ponderato è quello che coinvolge bimbi e le adozioni. Comunque l'umanità è in cammino " il verbo " ha pochi millenni quello alto è di pochi ma sono fiduciosa e aperta al dialogo. Buona giornata

Ritratto di DemetraAtenaAngerona

DemetraAtenaAngerona

Ven, 01/06/2018 - 13:59

@libertà 75...nuovamente educatamente argomentando le nostre diverse sensibilità opinioni e pensieri nel merito, ci ritroviamo come è accaduto nelle volte precedenti apprezzo la sua sensibilità ecc...quello su cui concentrero' la mia attenzione è sulla sua seguente affermazione "In compenso, ONU e UE hanno creato un numero sterminato di «diritti», che sono autentiche tautologie: matrimonio gay, adozioni gay ecc –" dove invece che diritti userei normative, preso atto dell'esistenza di tali manifestazioni umane si è maturato e io la condivido l'idea di dare dei diritti alle persone che tali manifestazioni si trovano a vivere sulla propria pelle...quindi bene! Il limite che va ben ponderato è quello che coinvolge bimbi e le adozioni. Comunque l'umanità è in cammino " il verbo " ha pochi millenni quello alto è di pochi ma sono fiduciosa e aperta al dialogo. Buona giornata

Ritratto di cape code

cape code

Ven, 01/06/2018 - 19:16

DemetraAtena, si okay d'accordo, "gay e' bello", "siamo tutti umani" " "tutti proveniamo dall'Africa, "l'amore non ha sesso" e blah blah. Le stagioni non son piu' quelle di una volta, che dice??

relena.ayua

Dom, 17/03/2019 - 11:29

transessuale e fiera di diventarlo ...ci saremo sempre e per sempre come sempre ci siamo stati ! presso antiche civiltà più evolute di ora con la testaprima dell'avvento delle religioni castranti monoteiste create per il controllo delle greggi di pecore da rendere sempre più ignoranti , lo sapevano che è un fatto naturale che una percentuale di lgbt nasca sempre e come sempre sarà perchè fà parte della natura stessa la nascita di lgbt . crimine è essere fascisti e violenti e ignorantoni fregarsene del fatto che esistiamo , è inutile tapparvi gli occhi e tapparli agli altri ( bambini ) sempre siamo esistiti e sempre esisteremo lgbt ! w !