Schiaffo della Lega al Pd. Il gazebo "rosso" è vuoto

"Trova la differenza", il leader del Carroccio commenta l'impietoso raffronto tra i banchetti dei due partiti

Schiaffo della Lega al Pd. Il gazebo "rosso" è vuoto

Posti l'uno di fronte all'altro, i gazebo di Lega e Partito Democratico installati a Torino hanno registrato una differente affluenza, sottolineata con enfasi su Facebook dallo stesso leader del Carroccio Matteo Salvini.

Correlato di una foto che immortala il momento, l'ex vicepremier ha così voluto commentare sul proprio profilo social l'evidente squilibrio tra le due parti: "Torino, gazebo Lega e Pd vicini. Trova la differenza". Al gazebo dei dem, che rimane deserto, fa da contraltare quello della Lega, decisamente più frequentato dai torinesi. La Lega era oggi presente in varie piazze del capoluogo piemontese per lanciare la propria campagna di tesseramento.

Oltre ciò, sui banchetti installati a Torino, Novara, Alessandria ed in altri comuni della Regione, il Carroccio ha anche presentato il disegno di legge "Promozione e tutela della dieta mediterranea e divieto dell’uso degli insetti e farine di insetti nelle mense pubbliche e scolastiche". Un argomento, questo, che, dopo l'apertura da parte dell'Unione Europea, non aveva mancato di scatenare un acceso dibattito trra sostenitori ed oppositori.

Si è trattato di un modo anche per ritrovare il contatto diretto con gli elettori, interrotto bruscamente a causa dell'emergenza sanitaria. "Dopo un anno di chiusura e al nostro fianco ci saranno anche i produttori", aveva annunciato Matteo Salvini nell'introdurre l'iniziativa. "È un altro segnale di ritorno alla vita e alla normalità, siamo orgogliosi di celebrarlo a difesa dell’Italia". Ovvio che la scelta del Piemonte e di Torino in particolar modo sia stata tutt'altro che casuale, dato che sul capoluogo si accenderanno i riflettori della politica per scegliere il successore del sindaco Chiara Appendino, che il centrodestra si augura possa diventare Paolo Damilano.

Sotto il post di Salvini si è scatenata la bagarre tra sostenitori del Carroccio ed oppositori, che hanno voluto commentare l'immagine del raffronto tra i due gazebo. “Prima #Zingaretti e ora #Letta ....questa è la differenza. #Tipiacevincerefacile”, commenta sui social un'internauta.“Ormai pure quelli del #pd si sono stancati del #pd. Parlamentari inclusi!”, commenta con ironia un altro follower. “Eh niente... quelli del PD purtroppo non riescono più a fare opposizione neanche così... Il gazebo l'hanno scelto "verde padano" per farti pubblicità...”, aggiunge un altro utente.

Non sono mancate le battute in calce al post: alcuni hanno voluto sottolineare le parole al miele rivolte al rivale dal segretario dem su Sky Tg 24.

Commenti