Gentiloni: "L'uccisione di Moro pesa sulla coscienza dello Stato"

Nell'anniversario del ritrovamento del corpo di Aldo Moro, il presidente del Consiglio ricorda su Twitter il segretario della Dc ucciso

Gentiloni: "L'uccisione di Moro pesa sulla coscienza dello Stato"

Si è svolta in via Michelangelo Caetani la commemorazione di Aldo Moro, a 40 anni dal giorno del ritrovamento nel medesimo luogo, a Roma, del presidente della Dc ucciso.

Una corona di fiori deposta dal Presidente Sergio Mattarella giace ai piedi della lapide che ricorda l'onorevole, il cui corpo fu lasciato in un Renault 4 il 9 maggio del 1978. Alla cerimonia hanno partecipato le principali cariche dello Stato. Prefetto e sindaco di Roma, i presidente di Camera e Senato, i presidente della Repubblica e del Consiglio.

Proprio il premier Paolo Gentiloni ha ricordato la rilevanza della giornata in un pensiero affidato al suo account ufficiale su Twitter. "Quarant'anni fa le Br lasciavano in via Caetani il cadavere di Aldo Moro - ha scritto - L'Italia rende omaggio alla memoria di un vero statista. La sua visione politica e culturale ha segnato il nostro Novecento. La sua uccisione pesa sulla coscienza della Repubblica".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti