Il governo boccia il rinvio: avanti con la stretta ai contanti

Scatta la riduzione al contante. Ma i pagamenti elettronici non risparmiano grane. Il centrodestra aveva proposto un rinvio, negato dall'esecutivo

Fare la guerra al contante non evita problemi. La questione riguarda anche l’Italia. Dove il dibattito sulla lotta al cash, in questi giorni, è molto caldo. Anzi, caldissimo. Tra circa una settimana, infatti, il tetto per le operazioni in contanti cambierà, scendendo a 2mila euro. E poi, dal primo gennaio del 2022 scenderà ancora fino a mille euro. L'ultimo ad aver messo mano a questa misura era stato il governo di Matteo Renzi che nel 2016 aveva stabilito il tetto a 3mila euro.

Il governo giallorosso, presieduto da Giuseppe Conte, punta ad accelerare ora i piani per incentivare gli strumenti alternativi al contante. "Questo orientamento politico renderebbe contraddittoria la scelta di accantonare emendamenti sui quali l’esecutivo non è orientato a cambiare idea", ha affermato ieri il viceministro dell’Economia dem, Antonio Misiani, motivando così in commissione Bilancio della Camera la posizione contraria del governo a una serie di emendamenti al decreto Rilancio. In particolare, quelli presentati dal centrodestra che chiedevano la proroga dell’entrata in vigore della riduzione della soglia al primo luglio 2021.

Un’altra importante notizia sulla riduzione del tetto del contante riguarda una lunga serie di sanzioni per chi non si adegua. Da luglio arriveranno multe fino a 50mila euro. "Follia. Ognuno deve poter spendere i suoi soldi come vuole e quando vuole, non siamo in Unione Sovietica. Germania, Austria, Svezia, Gran Bretagna e tanti altri Paesi europei non hanno nessun limite di spesa in contanti", ha attaccato ieri Matteo Salvini.

A sostegno di quanto affermano le opposizioni è arrivata persino un comunicato della Bce. Lo scorso dicembre, aveva inviato una lettera al ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, e ai presidenti delle Camere esprimendo perplessità sulla scelta del governo di ridurre la soglia del contante. Spiegando che la lotta al cash non porta matematicamente al contrasto dell’evasione fiscale. Come invece sostiene l’esecutivo.

Anzi, va ricordato, che praticamente tutti i Paesi del mondo (esclusi Corea del Sud, Finlandia, Australia, Singapore) non solo si usa il contante, ma addirittura l’uso del contante aumenta (in Svizzera, per esempio, nell’ultimo decennio l’uso del contante è passato da 35 miliardi a oltre 80 miliardi). In Paesi come Giappone, Germania, Francia, Spagna, Portogallo l’uso del cash rappresenta oltre 80% di tutti i pagamenti. In Usa siamo a circa il 50%. Inoltre nei pochi Paesi menzionati che non usano le banconote tra 20% e 40% l’indebitamento del nucleo familiare è aumentato raggiungendo anche il 200% del reddito.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 23/06/2020 - 10:29

Farò di tutto per pagare in contanti, come faccio da sempre, quando sono a Roma. E pagherò di meno.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 23/06/2020 - 10:41

andrà molto male, ma malissimo! molti italiani si renderanno conto di quanto sia difficile rimanere senza debiti! è già successo in un paese scandinavo, ma li la popolazione è piu contenuta (non piu di 10 milioni), qui invece siamo oltre 60 milioni: il collasso ci sarà certamente!

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 23/06/2020 - 10:44

Contanti? E chi ce li ha...io personalmente mi ritrovo CONPOCHI!

rigampi1951

Mar, 23/06/2020 - 10:56

Ma Conte non vuole collaborare con il cdx?

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mar, 23/06/2020 - 11:02

Ci vuole una class action per dichiarare incostituzionale il limite al contante, in quanto limite alla libertà del possesso privato.

FedericoMarini

Mar, 23/06/2020 - 11:06

Il CONTANTE NON E” PIu’ LIBERTÀ”,MA MEZZO PER EVITARE IL FISCO, QUEL F ISCO ,MALEDETTO MILLE VOLTE,MA CHE HA CONSENTITO ITO ALLA SANITÀ’ PUBLICA DI FARCI ,OGGI,VIVERE O MORIRE,PUR RESA FRAGILE,DAI TANTI CHE LE TASSE LE EVADONO.’ LA MORALE POSTEPIDEMICA PRETENDE IL PAGAMENTO ELETTRONICO, COME RINTRACCIABILE E TIRARE IN MEZZO IL DIRITTO ALLA “PRIVACY” E’ PATETICO.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 23/06/2020 - 11:13

se uno vuole pagare in contanti 5000 euro deve avere un conto in banca? E se uno non lo ha lo mettono in carcere? Italia paese primitivo.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 23/06/2020 - 11:14

ha ragione la Merkel nel giudicarvi,e tutta la Europa pure,,

moichiodi

Mar, 23/06/2020 - 11:17

Articolo Pinocchio: “multe da 50 mila euro” (ma non specifica per quale infrazione) poi le percentuali di uso del contante: Germania Francia Spagna ecc. e Stati Uniti addirittura 50 per cento. Ma non cita la percentuale “africana” dell’Italia, la regina del lavoro nero e deilevasione mondiale che passa attraverso l’uso del contante che viene custodito a milionarie perfino nei muri pronto per fare usura e malaffare. E qui tutti a commentare di libertà. Spendere io pochi euri che abbiamo è questa la libertà? O avere un lavoro, giustizia sicurezza sanità scuola?

graffio2018

Mar, 23/06/2020 - 11:41

quindi, fatemi capire: uno si presenta ad es. in una gioielleria con 5mila euro in contanti... finora, gli facevano 3mila di fattura e 2mila di contante... da oggi faranno 2mila di fattura e 3mila di contanti, quindi un'evasione di 1000 euo in più rispetto a prima. Complimenti per la grande idea :-DD

bernardo47

Mar, 23/06/2020 - 11:46

Gli evasori non avranno problemi a continuare ad evadere. Con 2000 euro e poi,con mille euro.......al nero e senza fattura, milioni di italiani continueranno a non rilasciare ricevuta.....medici,odontoiatri, professionisti vari, idraulici, meccanici, parrucchieri, falegnami,imbianchini, elettrauto, fisioterapisti,infermieri, giardinieri ecc.ecc.ecc. E chi più ne ha più ne metta! Misura ridicola che non combatte evasione! Solo consentendo al committente di una prestazione, di scaricare nella propria dichiarazione dei redditi la fattura,recuperando una congrua cifra, si interromperà l’atavico male del lavoro al nero.......

nerinaneri

Mar, 23/06/2020 - 11:49

02121940: tutti faranno di tutto per pagare in contanti (previo generoso sconto quantificabile in almeno 30% per iva 22% irpef almeno 8%) altrimenti meglio carta di credito)...

silvano45

Mar, 23/06/2020 - 13:01

Il nuovo regime illiberale e comunista che il governo Conte ha instaurato nel paese approfittando della pandemia vorrebbe rendere schiavi e poveri i cittadini per mantenere il tenore di vita e i privilegi di politici burocrati e magistrati compagni di merende e nei palazzi trasformati in reggie le istituzioni considero uso del contante un mio diritto inalienabile e spero nel rinsavimento di qualche magistrato coraggioso non politicizzato che spazzi tutti i Dcpr di Conte illegali e incostituzionali ultima possibilità sara un 14 luglio.

jaguar

Mar, 23/06/2020 - 13:07

I grandi evasori staranno ridendo a crepapelle.

leopard73

Mar, 23/06/2020 - 13:27

Non ho nessuna carta e pagherò con i miei soldi in contanti come sempre questa è una imposizione pazza voluta dal sistema KOMUNISTA!!!!

agosvac

Mar, 23/06/2020 - 13:46

Vietare l'uso del contante mi sembra possa essere del tutto anticostituzionale perché limita la libertà degli italiani. Tra l'altro non serve a combattere l'evasione fiscale. Ma, da quanto si legge, non è neanche vincolante se non per gli esercenti che si devono, per legge, attrezzare dei pos. Ma se, entro i limiti stabiliti dalla legge, un cittadino vuole pagare in contanti, nessuno gli potrà mai fare niente. Pertanto chi non ha un c/c e non vuole farselo, restando senza carta di credito o di debito, non corre alcun rischio. L'importante è che, al supermercato, non spenda più di 2 mila euro al mese.

GiacomoP

Mar, 23/06/2020 - 14:03

Viva la libertà...

Teobaldo

Mar, 23/06/2020 - 14:15

@FedericoMarini...da come scrive e argomenta dev'essere un over75 che si è appena laureato all'Università dell'Età Libera e pure si dev'essere montato la testa, quindi scrivendo baggianate senza capo ne coda che solo a lui paiono intelligenti.Ma non lo sono...poveretto...

Ritratto di ermetere

ermetere

Mar, 23/06/2020 - 14:38

Evidentemente, al Governo ed ai suoi ammiratori, continua a sfuggire un dato di fatto. La Valuta Legale, o Circolante, è SOLO il contante. La Moneta Elettronica - Scritturale, è Promessa di pagamento. In contanti. (per quello esistono pagamenti a vista, data, valuta,...). Volete abolire il contante? OK. Però dopo cambiamo il codice civile. Nuovo articolo. 1278 Bis: La Moneta Elettronica - Scritturale e la Moneta Cartaceo - Metallica sono ENTRAMBE (siamo in area euro, girerà per decenni)Circolante e Valuta Legale. Poi vediamo cosa dicono le banche, quando si ritrovano all'attivo la moneta creata con la riserva frazionaria o le note scritturali. Saranno felicissime di pagarci sopra le tasse allo Stato. Se la BCE dubita, non è per caso o per solidarietà nostra. Loro lo sanno bene, ma non possono dirlo apertamente.

Ritratto di babbone

babbone

Mar, 23/06/2020 - 14:49

non ho carte e mai le avrò...solo contante, sono soldi miei decido come spenderli, questa è democrazia, il resto è regime.

bernardo47

Mar, 23/06/2020 - 15:34

Evasori grandi e piccoli si spanciano dal ridere........lavoratori e pensionati invece no.

Ernestinho

Mar, 23/06/2020 - 16:14

Tutte manovre pro-banche!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 23/06/2020 - 19:56

Vado a fare la spesa con i quattrini necessari. Se li perdo o me li rubano non mi succede nulla di grave: pochi quattrini. Diverso è il fastidio di perdere o addirittura subire il furto del “pezzo” contabile. Ma il governo ha i suoi risibili piani, fra cui quello di romperci le scatole