Grandi opere, Rixi avvisa Toninelli: "Fermarle condanna il Paese"

Il sottosegretario alle Infrastrutture Rixi avverte il ministro Toninelli: "Servono gli investimenti pubblici, dar lavoro alle persone, far crescere il Pil"

Il sottosegretario leghista alle Infrastrutture Edoardo Rixi prova a gettare acqua sul fuoco ma la verità è che sul terreno delle grandi opere i rapporti fra Lega e MoVimento Cinque Stelle sono assai problematici.

Dalla festa di Pontida l'esponente ligure del Carroccio tenta di arginare le domande dei cronisti sulla non facile convivenza col ministro grillino Danilo Toninelli, acerrimo nemico - come buona parte del suo partito - della realizzazione di infrastrutture strategiche come la Tav o il Terzo Valico.

E proprio in virtù delle sue origini Rixi non può non essere consapevole dell'urgenza di migliorare la connessione fra la Liguria e la pianura padana, affidata a una linea ferroviaria insufficiente. "Ci servono gli investimenti pubblici, ci serve dar lavoro alle persone, ci serve far crescere il Pil. Sono gli elementi trainanti dell’Italia e fermare le infrastrutture sarebbe un’azione insensata", spiega. Il linguaggio è diplomatico ma il senso è chiaro: lo sviluppo infrastrutturale del Paese non si può fermare.

Certo, la ragion di governo è forte e per questo Rixi tenta di minimizzare l'opposizione grillina alle grandi opere: "Nei Cinquestelle la parte maggiormente ostile alle infrastrutture non è in realtà così preponderante, mentre tutti i nostri elettori sanno benissimo che mettere un freno a questo sviluppo vorrebbe dire condannare il Paese." Un po' come a dire: va bene strizzare l'occhio ai fautori della decrescita felice ma quando si parla di sviluppo dell'Italia la politica della Lega è un'altra.

Peccato che, al netto della luna di miele in fatto di chiusura dei porti, il ministro alle Infrastrutture Toninelli sia stato molto chiaro sul futuro delle grandi opere. Le sue dichiarazioni sulla neccessità di "rivedere integralmente" l'opportunità di proseguire i cantieri fanno volare gli stracci con l'alleato di governo leghista.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Flex

Flex

Lun, 02/07/2018 - 12:12

Ancora una volta Salvini ha ragione. Le grandi opere non vanno fermate vanno verificate e controllate nei minimi dettagli attribendo precise responsabilità ad ogni livello con interventi legislative, amministrativi e penali immediati e certi.

INGVDI

Lun, 02/07/2018 - 12:22

Caro Salvini, ti sei accoppiato con dei comunisti della peggior specie, le conoscevi le loro idee, il loro pensiero ispirato da Rousseau, hai voluto a tutti i costi fare con loro il governo; tutti i tuoi elettori (tranne qualche eccezione, compresa la mia) hanno approvato entusiasti il "contratto", ora lo devi rispettare. Se ne sei capace e se sei convinto che faccia bene al Paese.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 02/07/2018 - 12:25

Ma non avevate tutto già concordato e sottoscritto nel famoso contratto di governo?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 02/07/2018 - 12:27

Fermare le opere equivale a spararsi da soli. Mi sa che nel 2019 andremo ancora a votare, se i grillini si dimostrano ancora così, disattendendo gli accordi presi. Troppa gente di sinistra ed estrema tra le loro fila. Incompatibili con l'amministrazione normale di un paese.

Libertà75

Lun, 02/07/2018 - 13:26

Toninelli è il perfetto uomo di lotta che si trasforma nel principe degli yesman... a contrario della triste sorte che colpisce questa tipologia di politico, lui sarà, invece, destinato ad una brillante carriera... Contrario a tutto, ma favorevole a tutto quello che serve. Sicuramente più fortunato che intelligente, dato che tutto ciò che serve è riscontrabile da pochi sopralluoghi di persona.

roliboni258

Lun, 02/07/2018 - 13:49

i grillini hanno paura di perdere voti

INGVDI

Lun, 02/07/2018 - 14:04

La somma algebrica crescita (Lega) + decrescita (M5s) da come risultato ZERO!

carlottacharlie

Lun, 02/07/2018 - 14:05

Alla fine i nodi di poco intelletto vengono alla luce, I 5s-ciocchi, non ragionano e partono in quarta nel voler tornare al Medioevo, senza ragionare e aver visione del futuro. Sono piccoli uomini e donne invasati dalla fregola del buttiamo giù tutto. Quel che fa paura è che non sanno come fare a riedificare.

Ritratto di Idiris

Idiris

Lun, 02/07/2018 - 14:26

Rammentate La Lega 17% M5S 32%.

tonixx

Lun, 02/07/2018 - 15:51

Fermate il fracking in Emilia Romagna piuttosto. Oltre a provocare terremoti sta inquinando tutte le falde acquifere. Ora è ufficiale: il fracking provoca i terremoti,Non lo dicono i complottisti, ma l’agenzia scientifica del Governo degli Stati Uniti per il monitoraggio dei terremoti. Il riversamento sotterraneo delle acque reflue generate durante l’estrazione di petrolio e gas ha reso alcune zone del Texas e dell’Oklahoma pericolose come la California.

Pinozzo

Lun, 02/07/2018 - 16:12

Ragazzi, questo non e' il governo della lega, e' il governo lega-5s in cui i 5s pesano il doppio, quindi fatevene una ragione, su alcune cose tipo le grandi opere si fara' quel che dice grillo.

pinolino

Lun, 02/07/2018 - 16:37

Creare posti di lavoro con le infrastrutture genera solo problemi, molto meglio impiegare gli stessi soldi per tenere la gente sul divano.

OttavioM.

Lun, 02/07/2018 - 17:06

Dipende dalle grandi opere. Per esempio il ponte sullo stretto è una grande opera di cui faccio volentieri a meno. Ci sono grandi opere utili e grandi opere inutili e costose, che l'Italia è piena, così abbiano fatto il terzo debito pubblico del mondo. Quindi prima si verificano costi e benefici e poi si decide se vale la pena di farla oppure no. Dire facciamo tutte le grandi opere e poi restano cattedrali nel deserto, fa solo aumentare il debito pubblico, non crea né sviluppo né occupazione, perchè poi dobbiamo tagliare per pagare il debito pubblico e non possimao fare gli investimenti veramente utili.

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 03/07/2018 - 08:39

Peggio di Monti: per creare lavoro questo inesperto ragazzino, distrugge le aziende che lo danno!