"Ha assegnato 3 milioni di euro". E adesso si candida con Gualtieri

Bufera su Tiziana Biolghini, presidente della commissione per la selezione di progetti finanziati dalla Regione Lazio e ora candidata con Gualtieri. Ira di Fratelli d'Italia: "È conflitto di interesse?"

"Ha assegnato 3 milioni di euro". E adesso si candida con Gualtieri

A 16 giorni dall'apertura dei seggi elettorali romani arriva una polemica di peso che agita ulteriormente una campagna già di per sé piuttosto movimentata. La partita è infatti apertissima e l'esito finale non è affatto scontato, con tutti i principali candidati sindaco che hanno buone probabilità di finire al ballottaggio. A creare scompiglio nella Capitale è il caso sollevato su Tiziana Biolghini, candidata al Consiglio comunale con la lista civica "Roma Futura" a sostegno del candidato sindaco del centrosinistra Roberto Gualtieri.

Bufera sulla Biolghini

Partiamo dal 18 giugno, quando la Giunta regionale del Lazio approva la delibera con la quale vengono stanziate risorse complessive pari a 3 milioni di euro (clicca qui per leggere) a sostegno degli enti del Terzo Settore per la realizzazione di attività innovative nell'ambito dell'outdoor education. Dunque, scrive Il Tempo, uno stanziamento complessivo di tre milioni di euro destinato dalla Regione Lazio al finanziamento complessivo di tutti i progetti selezionati.

A LazioCrea vengono attribuiti i compiti di "gestione" del bando. A quel punto LazioCrea si affida a una commissione "per la selezione dei progetti sull'outdour education di Enti del Terzo Settore della Regione Lazio per l'anno 2021". La commissione è così composta: presidente Tiziana Biolghini (Regione Lazio), Alessia Abbrescia e Valentina Zirretta (entrambe LazioCrea). Il 5 agosto (clicca qui per leggere) il presidente "stabilisce di procedere alla predispozione della tabella con gli esiti della valutazione e i punteggi relativi a ogni singolo ente".

Alla fine il totale è di 295 progetti ammessi, di cui 103 finanziabili e 192 non finanziabili. Il 25 agosto la commissione si riunisce ancora per "la valutazione delle richieste di chiarimento pervenute in relazione alla procedura in oggetto". Successivamente il direttore della Direzione Sistemi Informativi approva la rettifica. Il primo settembre Tiziana Biolghini annuncia su Facebook di aver firmato la candidatura nella lista di Giovanni Caudo a sostegno di Gualtieri sindaco.

Interviene Fratelli d'Italia

Sulla questione è intervenuto il gruppo di Fratelli d'Italia. I consiglieri regionali Chiara Colosimo e Giancarlo Righini hanno chiesto un intervento urgente da parte dell'Anticorruzione della Giunta regionale "per valutare il palese conflitto di interesse tra la posizione di presidente della commissione valutatrice dei progetti del bando (nominata dalla Regione Lazio) e il sostegno alla lista 'Roma Futura' per Gualtieri sindaco, anche per fugare ogni possibile dubbio su evenutali favoritismi nell'assegnazione delle risorse".

Gli esponenti di Fratelli d'Italia chiedono dunque al governatore Nicola Zingaretti se ritiene opportuno che nei giorni in cui un'aspirante consigliera di Roma Capitale firma l'accettazione di candidatura "abbia anche presieduto la commissione che ha valutato la qualità delle proposte progettuali del bando sull'outdoor educational ammesse e, dalle valutazioni espresse dalla Commissione stessa, sia stata formata la graduatoria che ha attribuito ai partecipanti la bellezza di tre milioni di euro".

Commenti