Politica

La Commissione Ue a gamba tesa sul reddito di cittadinanza: "Va rafforzato"

Secondo Bruxelles l’assegno va rafforzato. Ma non solo: "L’importante è che sia legato a politiche di accompagnamento e di inclusione nel mercato del lavoro"

La Commissione Ue a gamba tesa sul reddito di cittadinanza: "Va rafforzato"

La Commissione Ue si schiera al fianco del reddito di cittadinanza. Bruxelles ha presentato una serie di proposte per contrastare povertà ed esclusione sociale: tra le priorità, utilizzare al meglio lo strumento del reddito minimo. Per quanto riguarda il rdc, invece, è necessario garantire un assegno adeguato per garantire l’inclusione e promuovere l’inclusione nel mercato del lavoro.

Bruxelles difende il reddito di cittadinanza

“In un momento in cui molte persone stanno lottando per sbarcare il lunario, sarà importante che questo autunno gli Stati membri modernizzino le loro reti di sicurezza sociale con un approccio di inclusione attiva per aiutare i più bisognosi”, l’analisi del vicepresidente della Commissione, Valdis Dombrovskis.

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza – considerato una tipologia di reddito minimo – il commissario europeo al Lavoro Nicolas Schmit ha invitato a interrogarsi su cosa accadrebbe eliminando il sussidio di punto in bianco. Così il politico lussemburghese: “Facendo in modo che chi non ha accesso al lavoro si trovi in una situazione di povertà e totale privazione nella speranza che si precipitino sul primo lavoro che trovano, credo non funzionerebbe”.

“Rdc ha un ruolo chiave”

La Commissione Ue non ha utilizzato troppi giri di parole per sostenere il reddito di cittadinanza. Secondo gli esperti, infatti, si tratta di una misura che svolge un ruolo chiave durante le recessioni economiche: “Queste misure possono mitigare l’impatto sui redditi delle famiglie, prevenire un aumento della povertà e dell’esclusione sociale, promuovendo al contempo una ripresa sostenibile e inclusiva”. Schmit, inoltre, ha ricordato che più di una persona su cinque nell’Unione europea è a rischio povertà ed esclusione sociale: “In un contesto di elevati costi della vita e di incertezza, dobbiamo garantire che le nostre reti di sicurezza siano all'altezza".

Commenti