I leader del centrodestra ora volano nei sondaggi. Tutti i numeri dei partiti

Il centrodestra e i suoi leader sono al vertice delle preferenze politiche degli italiani: la coalizione compatta ora vale il 48,7%

I leader del centrodestra ora volano nei sondaggi. Tutti i numeri dei partiti

Le dimissioni di Nicola Zingaretti dalla segreteria del Partito democratico hanno dato il colpo di grazia alla credibilità della sinistra italiana, che sprofonda nei sondaggi. Il nuovo sondaggio dell'Istituto Ixè evidenzia una quasi totale perdita di fiducia da parte dell'elettorato nei confronti dei partiti di area rossa. Al contrario, il centrodestra e i suoi leader guadagnano ampie porzioni di terreno e sono saldamente in testa alle preferenze degli italiani. Giorgia Meloni guida la classifica dei leader di partito più amati, la Lega quella dei partiti e Forza Italia si avvicina alla soglia del 10%. Crollo totale per Matteo Renzi.

Dalle rilevazioni dell'Istituto Ixè risulta che il leader di Fratelli d'Italia è il capo partito italiano più apprezzato in questo momento con il 35% delle preferenze. Si conferma vincente la linea della coerenza di Giorgia Meloni, che ha scelto di restare all'opposizione anche nel governo di Mario Draghi. Fratelli d'Italia è l'unico partito a non essere entrato nella maggioranza e gli elettori ne hanno apprezzato la linea di responsabilità, che non esclude l'impegno a sostenere le misure nelle quali FdI crede. Al secondo posto tra i capi di partito che godono di maggiore fiducia da parte dell'elettorato si posiziona Matteo Salvini con il 30% delle preferenze degli italiani intervistati. Il leader della Lega ha fatto una scelta diversa rispetto a Giorgia Meloni e ha preferito entrare nel governo Draghi per avere un "controllo" interno della situazione. Anche Silvio Berlusconi gode di grandi consensi da parte dell'elettorato, con il 27% delle preferenze e un elevato numero di intervistati dall'Istituto Ixè che ripongono nel leader di Forza Italia "molta fiducia". Più indietro Nicola Zingaretti, con il 26% delle preferenze, sicuramente inficiate delle dimissioni. Chiude Matteo Renzi con solo il 10% degli italiani che ripone fiducia in lui.

Nelle intenzioni di voto, invece, la Lega si conferma il primo partito nazionale anche nelle rilevazioni dell'Istituto Ixè. Il partito di Matteo Salvini ha guadagnato 0,4 punti percentuali rispetto all'ultima rilevazione e ora gode del 23,9% delle preferenze. Il Partito democratico mantiene salda la seconda posizione ma ha subito un crollo vertiginoso di 2,6 punti e ora è ben al di sotto della soglia del 20%, con il 17,4% delle preferenze. La terza posizione del Movimento 5 Stelle, che ora è al 15,7%, è insidiata da Fratelli d'Italia che prosegue nella sua cavalcata e ora gode del 15,5% dei favori degli italiani. Cresce anche Forza Italia, che in una settimana ha guadagnato 0,4 punti percentuali e ora ha il 9,3% delle preferenze. Italia viva di Matteo Renzi, che non supera il 2% ma si ferma all'1,9%.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti