"I turchi? Importanti. Ma con l'Italia più cooperazione militare"

Il capo della Difesa di Tripoli: "Sui migranti ci serve aiuto". E poi: "I vostri pescatori reclusi in Libia? Chiedete alla Francia di liberarli"

Per liberare i pescatori siciliani detenuti a Bengasi dobbiamo chiedere aiuto alla Francia. Il governo di Tripoli vuole bilanciare lo strapotere militare turco grazie a una maggiore cooperazione nel campo della Difesa con l’Italia. Compresa la Guardia costiera per fermare i migranti. E fra un anno e mezzo la Libia potrebbe andare alle urne, ma senza accordi con il generale Khalifa Haftar, l’uomo ancora forte della Cirenaica. Venerdì il ministro della Difesa del governo di Tripoli, Salahuddin Al-Namroush, era a Roma per un vertice presso palazzo Esercito. L’obiettivo è avviare “le modalità e la priorità del supporto italiano allo sviluppo di capacità delle Forze Armate libiche” ha dichiarato Lorenzo Guerini, ministro della Difesa. Al-Namroush ha concesso un’intervista esclusiva al Giornale su tutti i temi delicati.

Quali sono i principali punti dell’accordo di cooperazione militare firmato con l’Italia?

“Abbiamo una lunga tradizione di amicizia con il vostro paese, ma negli ultimi tempi la cooperazione non è stata quella che avrebbe dovuto essere. L’accordo siglato (con il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini nda) riguarda l’addestramento e il rafforzamento delle capacità operative a cominciare dalla Guardia costiera, le forze speciali e le unità antiterrorismo. Sono previsti anche dei consiglieri italiani, che ci aiuteranno a riorganizzare la nostra struttura militare. Collaboreremo pure nell’ambito della sanità militare e per lo sminamento delle aree di Tripoli interessate dall’aggressione di Haftar”.

Riguardo alla Guardia costiera avete affrontato il problema dell’immigrazione illegale dalla Libia?

“Certamente. È un argomento cruciale per l’Italia e l’Europa. A dire il vero non abbiamo ricevuto, negli ultimi anni, un sufficiente e tangibile appoggio da parte europea, ma la Guardia costiera libica ha fatto il possibile con i mezzi a disposizione. Quest’anno abbiamo soccorso (e riportato a terra nda) oltre 10mila migranti evitando che arrivino in Europa, ma non disponiamo di abbastanza unità ed equipaggiamento. Ci servono nuove motovedette, più grandi, che possano rimanere a lungo in mare. Ne ho parlato con il ministro degli Esteri (Luigi Di Maio nda) ed il ministro della Difesa, Mr. Guerini, che sono disposti a collaborare e ne hanno il coraggio. Mi attendo un risultato concreto nell’immediato futuro”.

Ha qualche informazione sui 18 pescatori siciliani detenuti a Bengasi da oltre tre mesi?

“È veramente triste che l’aggressore Haftar li abbia catturati. Sono molto dispiaciuto per le loro famiglie tenendo anche conto delle imminenti festività natalizie e per il nuovo anno. Il vostro ministro degli Esteri mi ha chiesto come possiamo aiutarvi. Ho risposto che fate parte dell’Unione europea e dovreste chiedere alla Francia. Jean-Yves Le Drian (ministro degli Esteri francese nda) ha buoni rapporti con Haftar. Può intervenire favorevolmente in questa vicenda”.

Cosa pensa della pesante influenza e presenza turca in Libia?

“La Turchia è un nostro partner strategico. All’inizio dell’aggressione contro Tripoli (da parte delle truppe del generale Haftar che hanno assediato per un anno la capitale nda) abbiamo inviato una lettera a cinque paesi, compresa l’Italia, chiedendo di appoggiare il governo riconosciuto, ma nessuno ha risposto. A parte la Turchia, che ci ha aiutato molto. La presenza turca è importante, ma speriamo che l’Italia faccia lo stesso. In questo momento stiamo cercando di ristabilire una maggiore cooperazione con il vostro paese anche dal punto di vista della Difesa nel campo dell’addestramento e del rafforzamento delle nostre capacità militari”.

La guerra riesploderà di nuovo nella regione meridionale del Fezzan?

“Forse no, ma ad Haftar ed i suoi alleati non piace perdere. Continua a ricevere appoggio dalla compagnia Wagner (società di sicurezza russa che fornisce personale militare nda) e soldi dagli Emirati arabi”.

La Libia come può uscire dal tunnel ritrovando pace e stabilità?

“Prima di tutto dobbiamo garantire i servizi di base alla popolazione nell’intero paese. E poi in un anno o un anno e mezzo saremo in grado di indire le elezioni. Ma bisogna anche ottenere giustizia per i crimini compiuti da Haftar nella parte meridionale di Tripoli con le mine e trappole esplosive che ha lasciato anche nelle scuole. Per non parlare delle fosse comuni scoperte a Tharuna (ex roccaforte del generale a sud est della capitale nda)”.

Significa che è impossibile qualsiasi accordo o riconciliazione con Haftar?

“Ci rifiutiamo di parlare con lui e di accettare la sua presenza in qualsiasi negoziato. È un criminale, che dev’essere punito e sbattuto in galera”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Dom, 06/12/2020 - 10:10

^(*@*)^ Che scherziamo ci pensa la Farnesina, con calma però mica sono le due Simone , mica è la Sgrena ,sono solamente dei pescatori italici, poi le cose vogliono fatte con calma c’è il massimo riserbo anticamera del non risolvere un’ASSO DI PICCHE

aldoroma

Dom, 06/12/2020 - 10:22

Siamo sottoposti a tutti... Che vergogna

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 06/12/2020 - 10:26

Accettiamo migliaia di migranti, per noi inutili e qualche volta pericolosi, e poi sopportiamo la prepotenza della Libia che ha “catturato” alcuni nostri compatrioti perché pescavano nel mar Mediterraneo, ma poi giustifica il “sequestro” sostenendo che essi avevano invaso il mare libico, (che loro hanno ampliato oltre le usanze), mentre in realtà vogliono solo “quattrini”. Un’Italia debole come mai nel passato con una UE sempre più lontana da noi, ormai da abbandonare, magari offrendoci per un accordo con gli S.U. d’America.

Duka

Dom, 06/12/2020 - 10:31

Non si è mai visto al ministero degli esteri uno sbarbatello senza arte ne parte che nel suo curriculum ha come lingua straniera il NAPOLETANO VERACE. E prima gli è stato assegnato il ministero dello sviluppo economico in quanto espero BIBITARO. Questa è una commedia alla napoletana che non fa nemmeno ridere : CHI vi ha impoltroniti contro ogni buonsenso ha sulla coscienza la miseria di milioni di italiani onesti.

Ritratto di asimon

asimon

Dom, 06/12/2020 - 10:38

un altro governo fiero della propria nazione e dei suoi cittadini avrebbe già agito anche con la forza, magari i libici non si sarebbero nemmeno azzardati a sequestrare nostri connazionali, d'altra parte cosa pretendete da questi del pd, partito discendente dai traditori del pci che ha combattuto tanti anni per venderci ai sovietici mentre i 5s sono una banda di incapaci che non sanno nemmeno dove sia la Libia.

cir

Dom, 06/12/2020 - 10:55

In ogni caso i pescatori sono vivi e vegeti. noi italioti ai pesscatori indiani nel dubbio gli sparimo addosso.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 06/12/2020 - 11:11

@cir, commento demenziale che non merita una risposta! Ma, d'altro canto, cosa aspettarsi da una zecca rossa, con falce e martello. Che, probabilmente non sa neppure come vanno usati...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 06/12/2020 - 11:12

@cir - tu eri li a vedere? Vai contro anche alla corte suprema dell'Aia? Sono stati assolti, ma tu l ivuoi condannare l ostesso, anche se sono italiani, pur di soddisfare i bisogni del comunismo. Parla del caso in questione, visto che avet semper la mania di deviare i ldiscorso in questione in altri fatti che nonostante tutto vi danno sempe torto. Che mi dici invece delle prodezze del nostro ministro degli esteri nel caso in questione? Rispondi a questo, non parlare di Napoleone o Giulio Cesare, che c'entrano?

Ritratto di Flex

Flex

Dom, 06/12/2020 - 11:17

Chiedete a Di Maio e al PD, li avete votati e sostenuti, ma forse sono troppo impegnati a favorire l'ingresso dei clandestini.

gianf54

Dom, 06/12/2020 - 11:26

Se fossero stati americani o inglesi, in 24 ore sarebbero stati liberi (o liberati). Purtroppo siamo in mano a due "ministri per caso" (di maio/lamorgese) che valgono meno del due a briscola......

cir

Dom, 06/12/2020 - 11:37

In ogni caso i pescatori sono vivi e vegeti. noi italioti ai pescatori indiani nel dubbio gli spariamo addosso. D'altrone un pescatore indiano con un tonno sulle spalle e' facile da confondere con un terrorista con bazoka .

honhil

Dom, 06/12/2020 - 11:42

Di Maio in pallone chiede aiuto e consiglio al capo della Difesa di Tripoli, Al-Namroush. E la risposta che riceve è indicativa del niente che il Ministro degli esteri e questo governo ha fatto. Inoltre appare lampante che né Di Maio, né Conte, né nessun altro membro del governo in carica, abbia mai affrontato il problema. E peggio ancora, e la cosa non stupisce tanto, non solo, dal Quirinale in giù, sembra che nessuna istituzione abbia in merito aperto bocca, nonostante la montagna dei giorni passati, ma Di Maio ha fatto la figura del trullo. Anzi del gran trullo. Poiché sull’attuale Libia ha dimostrato di saperne meno del meno informato degli italiani. Quel ‘dovreste chiedere alla Francia, (dati) i buoni rapporti con Haftar del suo ministro degli Esteri Jean-Yves Le Drian’, è una lezione diplomatica che Di Maio si è meritata tutta.

cir

Dom, 06/12/2020 - 11:45

Leonida55 Dom, 06/12/2020 - 11:12 ; Ma secondo te , Scaramacai sbiadito disegnato a Viareggio , fai discorsi sensati ? a proposito di ministro degli interni , ti basti il felpini che ha gettato la spugna per poter sbraitare da sugli spalti...meno pesante , meno oneroso , poi per gli stessi soldi ha scelto la fuga. quello si che e' buono...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 06/12/2020 - 12:01

@cir - no ninteressa che siano vivi e vegeti i pescatori, devi liberarli. Che rispondete ai loro familiari?

QuasarX

Dom, 06/12/2020 - 12:03

certo che farsi prendere in giro anche dalla libia abbiamo toccato il fondo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 06/12/2020 - 12:04

@cir - vedi che rispondi sempre deviando il discorso. Sempre s u Salvini, ma cambia disco, comunista, sei molto stonato. Quind iper te i pescatori italiani, devono stare laggiù, tante grazie che siano vivi? Hai il coraggio di dirlo in faccia ai loro parenti? Questo indica la tua intelligenza e i ltuo disprezzo verso gli italiani. Guardati allo specchio e poi fai quello che vuoi. Sei irrecuperabile.

sibieski

Dom, 06/12/2020 - 12:10

italia senza palle

ilcapitano1954

Dom, 06/12/2020 - 12:17

La Francia non darà mai un aiuto all'Italia senza nulla in cambio. L'unico modo per farci aiutare è : appena un barcone piena di clandestini parte dalla Libia/Tunisia/Egitto/Turchia, farla dirottare in Francia, la quale in nome della nostra amicizia ci chiederà di prenderli in Italia, quando noi li avremo presi allora la Francia contraccambierà il favore. Personalmente con contrario allo sbarco dei clandestini in Italia.

ilcapitano1954

Dom, 06/12/2020 - 12:19

Praticamente la Libia sta dicendo che vuole gli aiuti dall'Italia ma chi comanda in Libia è la Turchia

Ritratto di highlander01

highlander01

Dom, 06/12/2020 - 12:59

Carissimi Tutti, lasciate perdere di rispondere ai commenti di @CIR... Credo non sia nemmeno nato in Italia, ma soprattutto è uno di quelli con il "deretano" al caldo che fa apposta a scrivere stupidaggini per avere in qualche modo visibilità. Non ti curar di loro guarda e passa, le stupidaggini come le bugie hanno le gambe corte!

lisanna

Dom, 06/12/2020 - 13:17

contiamo meno di zero. fosse capitato agli inglesi o ai francesi, li avrebbero fatti verdi.

Valvo Vittorio

Dom, 06/12/2020 - 13:23

Firmare accordi con nazioni non democratiche è pura carta da cestinare. La soluzione: accompagnare le imbarcazioni dei pescatori in alto mare da mezzi militari pronti a far fuoco qualora siano minacciati da altre imbarcazioni militari straniere. Evitare anche di cadere nella trappola tesa all'estremo oriente diversi anni addietro. Sperare che l'attuale inquilino degli esteri risolva la questione è come credere ai miracoli.

ex d.c.

Dom, 06/12/2020 - 14:32

Abbiamo un Ministro degli esteri assurdo. Cosa possiamo aspettarci

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 06/12/2020 - 14:52

Questo governo è la berzelletta di tutte le nazioni, grazie a lui siamo presi per i fondelli anche dai più pezzenti !!!

Libero 38

Dom, 06/12/2020 - 14:58

Ammesso che per l'italia e gli italiani e' una vergogna essere rappresentato nel mondo da un ministro degli esteri che in vita sua ha venduto solo bibite,io lo darei in cambio ai libici per il rilascio dei pescatori siciliani presi in ostaggio.

Ritratto di Lupry

Lupry

Dom, 06/12/2020 - 15:02

@cir-Salvini se ne è andato perché aveva capito chi erano veramente i grillini. Ricordo ai komunisti pdini,renziani e co. che sui 5s hanno sputato fino a quando non hanno sentito il profumino della pelle delle poltrone....adesso sono AMICONI....

Divoll

Dom, 06/12/2020 - 15:35

Eh gia', chiediamo alla Francia... Con un ministro degli esteri da barzelletta e un governo piu' impegnato a restare incollato alle poltrone che a risolvere i problemi gravi dell'Italia, come possiamo aspettarci che trattino autorevolmente con la Libia?!

Ritratto di gianni-2

gianni-2

Dom, 06/12/2020 - 15:49

Macron non mi è simpatico ma sicuramente se questo caso fosse sucesso con la Francia inghiltera o America i nostri pescattori sarebbero gia a casa con tanto di scuse,,,loro non hanno bibitari e DJ come Ministri

d'annunzianof

Dom, 06/12/2020 - 16:15

Ogni popolo ha il governo che si merita. Governo di buffoni incapaci per un popolo di pecore ignoranti

fabioerre64

Dom, 06/12/2020 - 16:16

Se questi poveri disgraziati fossero di qualsiasi altra nazione, qualsiasi, forse con esclusione di Principato di Monaco, Andorra, Liechtenstein e San Marino, da almeno un mese ci sarebbero le navi della flotta delle rispettive marine militari al largo della Libia. Che governo di falliti, mi sembra di rivivere la gestione della vicenda dei marò da parte dell'allora governo presieduto dallo zerbino Monti.

Ritratto di illuso

illuso

Dom, 06/12/2020 - 16:45

La nostra marina militare a che serve? Dimenticavo... a scortare i barconi di finti profughi in arrivo... i nostri antenati delle repubbliche marinare si stanno rivoltando nelle tombe.

silvano45

Dom, 06/12/2020 - 17:21

Importiamo migranti esportiamo pescatori forse questa è idea dell'ex stewart oggi elevato al rango di ministro esteri perché non conosce nessuna lingua ed ha pure problemi con italiano ha una grande istruzione e cultura ruolo giusto per un posto giusto del resto i suoi successi:reddito cittadinanza ,whirpool,ilva,ridistribuzione migranti in Europa e il ritorno dei pescatori e molte altre perle.

hellas

Dom, 06/12/2020 - 17:22

Per i pescatori sequestrati, ci viene detto di chiedere aiuto alla Francia..... Questo è il livello di considerazione di cui godono Of Maio e Of Stefano.....

ItaliaSvegliati

Dom, 06/12/2020 - 17:42

Micron farebbe sicuramente meglio di queste marionette komuniste...

Happy1937

Gio, 17/12/2020 - 13:08

Dopo aver dormito senza fare una mazza per liberarli, ora Giuseppi e Giggetto hanno anche la faccia di intestarsi un successo non loro, e buttano i soldi dalla finestra per fare un inutile viaggetto in Africa. Infatti i Pescatori rientrano con le loro barche, non con l’aereo blu di Stato.