Elezioni politiche 2022

"Incubo fascismo? Sinistra debole, idee abominevoli"

Andrea Di Giuseppe è il capolista per il centrodestra per la Camera in quota Fratelli d'Italia per America settentrionale e centrale che ha denunciato alla Procura di Roma gli elenchi degli aventi diritto al voto a rischio brogli

"Incubo fascismo? Sinistra debole, idee abominevoli"

Andrea Di Giuseppe è il capolista per il centrodestra per la Camera in quota Fratelli d'Italia per America settentrionale e centrale che ha denunciato alla Procura di Roma gli elenchi degli aventi diritto al voto a rischio brogli. Lo raggiungiamo telefonicamente a Miami, nella sua azienda che si occupa di ristrutturare le case con una protezione dai microbi brevettata chiamata Etherium®.

Chi gliel'ha fatta fare a candidarsi?

«Oggi posso fare quello che sognavo da ragazzo, creare qualcosa d'importante e restituire ciò che ho imparato. Se l'ho fatto all'estero è perché in Italia non c'erano le condizioni per farlo. Se venissi eletto vorrei che altre aziende come la mia riuscissero a ottenere i miei stessi risultati ma in Italia».

Di italiani all'estero si parla solo durante le elezioni...

«Ed è sbagliato, perché ci sono tante persone di qualità che hanno un'esperienza internazionale da mettere a disposizione del Paese».

Come vede la campagna elettorale?

«Da sinistra sento solo slogan tristi e vuoti, come l'idea che il centrodestra sia inadatto a governare perché fascista. È un approccio debolissimo, un'abominevole strategia politica che nasconde una considerazione: cari italiani, siete una massa di idioti...».

Diciamo che ultimamente la classe politica non ha dato grande prova di sé. Basti pensare ai grillini...

«Serve più senso civico. Se non mandiamo in Parlamento gente che ha esperienza di successo, se non selezioniamo la classe dirigente non possiamo lamentarci della mediocrità dei politici».

Se eletto potrebbe essere decisivo...

«Per colpa della riforma M5s chi sta in Parlamento avrà un potere negoziale raddoppiato rispetto al passato. Questa è l'eredità dei grillini. Per loro la democrazia vale 200 milioni di euro risparmiati...».

Esistono i grillini d'America?

«(Ride) Ma per carità, la libertà d'impresa e quelle individuali sono indisponibili».

Qual è la sua ricetta per far uscire il nostro Paese dalle secche della crisi?

«Lo Stato dovrebbe copiare le best practice della Pubblica amministrazione, i modelli che funzionano e provare a replicarle, incastrandoli e adattandoli. Non è difficile. Infatti noi siamo bravissimi... ma a copiare il peggio».

Commenti