Islam, l'intesa con l'Ucoii condanna la nostra civiltà

Così la sigla dei musulmani più radicali diventerà interlocutore dello Stato. Senza rispettare la legge

Il governo Renzi si appresta a sottoscrivere la prima Intesa dello Stato italiano con l'islam con l'Ucoii (Unione delle Comunità e Organizzazioni Islamiche in Italia), sigla che rappresenta ideologicamente i Fratelli Musulmani, movimento estremista islamico messo fuorilegge in Egitto, Arabia Saudita ed Emirati Arabi, il cui motto recita: «Allah è il nostro obiettivo. Il Profeta è il nostro leader. Il Corano è la nostra legge. La guerra santa è il nostro sentiero. Morire lungo il sentiero di Allah è la nostra massima aspirazione». Ai Fratelli Musulmani aderisce Hamas, il gruppo terroristico islamico palestinese condannato dall'Onu e dall'Unione Europea.

L'Intesa con l'Ucoii potrebbe avvenire contemporaneamente a una seconda Intesa con la «Confederazione islamica italiana», presentata in pompa magna il 12 maggio scorso, gestita dal Marocco i cui cittadini formano la metà del milione e mezzo di musulmani in Italia.

Le tappe del riconoscimento dell'Ucoii come rappresentante dei musulmani in Italia sono state cadenzate il 5 novembre 2015 dalla firma di un protocollo d'intesa tra il presidente dell'Ucoii Izzedin Elzir e il capo del Dap (Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria) Santi Consolo, per favorire l'accesso di mediatori culturali e di ministri di culto islamici negli istituti penitenziari.

Il 10 maggio di quest'anno a Catania Elzir ha denunciato che «con il mondo islamico non si fa un'intesa perché si dice manchi una rappresentanza unica, in realtà si tratta di una scusa. Perché con i protestanti è stato possibile fare degli accordi».

Lo scorso 30 luglio, alla vigilia della partecipazione degli imam alla messa nelle chiese in Italia, Elzir ha chiesto «un gesto di coraggio al governo Renzi: firmiamo ora l'intesa tra lo Stato e la fede musulmana prevista dall'articolo 8 della Costituzione. Con l'8 per mille potremmo avere finanziamenti per garantire la formazione dei nostri imam totalmente in Italia, eviteremmo fondi stranieri per la realizzazione delle moschee, potremo attivare progetti di lavoro e assistenza nelle carceri».

La verità è che l'islam non ottempera a nessuna delle due condizioni previste dall'articolo 8 della Costituzione per riconoscere le religioni come «egualmente libere davanti alla legge». Nel 2000 finì tra i litigi l'esperienza del «Consiglio islamico d'Italia», formato nel 1998 tra l'Ucoii, il Centro islamico culturale d'Italia e la Lega musulmana mondiale-Italia, costituito proprio per firmare un'intesa con lo Stato.

Sarebbe un errore madornale affidare le sorti dei musulmani in Italia all'Ucoii. L'islam non può essere messo sullo stesso piano del cristianesimo. Piaccia o meno la convivenza con i musulmani può avvenire solo in un contesto di laicità, in cui dobbiamo chiedere loro di rispettare le leggi dello Stato, di ottemperare alle regole della civile convivenza, di condividere i valori che sostanziano la nostra civiltà: la sacralità della vita, la pari dignità tra uomo e donna, la libertà di scelta. Tutto ciò è incompatibile con l'islam. Quindi «sì» ai musulmani come persone ma «no» all'islam come religione.

magdicristianoallam.it

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

PDIsla§

Dom, 27/11/2016 - 12:11

PROSTRATEVI ALLA NUOVA NAZIONE "ISLAITALIA" partigiansociale dei futuri "culattoinaria" come il PAESE PIU' ACCOGLIENTE e SENZA SPINA DORSALE DELLA NUOVA ERA ARABA. W W W

PDIsla§

Dom, 27/11/2016 - 12:16

L'ANNO PROSSIMO FESTEGGERETE LA GROTTA DEL MAO e METTO IN TUTTE LE SCUOLE E MUNICIPI DEL EX BELPAESE con l'ISLAITpaese.

Anonimo (non verificato)

buri

Dom, 27/11/2016 - 15:08

finora più che danni Renzi non ha fatto da quando è al governo e non smetterà se non di riesce a mandarlo via

Ritratto di moshe

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mina2612

mina2612

Dom, 27/11/2016 - 17:18

Ogni giorno, ogni ora accrescono i motivi per cui VOTARE NO e diventa irrevocabile: dove andremo a finire con questi sxxxxxxxxxi!

Giancarlo MATTA

Dom, 27/11/2016 - 17:21

La "religione" islamica è incompatibile con il nostro ordinamento giuridico. Per rendersene conto, basta leggere il "corano"; inoltre, basta constatare quali comportamenti tengono gli islamici-veri giustificandoli con i loro precetti "religiosi". In italia, praticare l'islam-vero implica il commettere reati.

Anonimo (non verificato)

venco

Dom, 27/11/2016 - 17:24

Siamo vittime della nostra ignoranza sull'islam, e questa ignoranza la pagheremo cara, molto cara.

Ritratto di caster

caster

Dom, 27/11/2016 - 17:27

Fino a quando avremo dei traditori del popolo italiano al governo I musulmani sorrideranno sempre. Sarà il nostro NO il 4/12 e il nostro voto per un governo contro il multiculturalismo forzato a cambiare il verso di queste assurdità fatte dai collaborazionisti italioti. NO al multiculti - NO al meticciato- NO al buonismo ipocrita dei progressisti.

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 27/11/2016 - 17:33

QUESTI INFAMI ABUSIVI COMPRATI DALLE MONARCHIE ARABE, ORAMAI SONO FUORI CONTROLLO BISOGNA CACCIARLI ANCHE CON LE MANIERE FORTI SE NECESSARIO, ALTRO CHE SI O NO

istituto

Dom, 27/11/2016 - 17:36

Perciò facciamo cadere questo sgoverno di venduti a tutti,votando NO in MASSA al REFERENDUM.

anna.53

Dom, 27/11/2016 - 17:38

Solo un ignorante e sprovveduto può dar credito a una sola e simile organizzazione islamica , eletta a rappresentante di parte delle comunità musulmane- Libera chiesa in libero stato (= uguali tutte le religioni , senza privilegi o trattative.... vera e propria utopia in Italia, che conduce a questi potenzialmente disastrosi accordi).

ohibò44

Dom, 27/11/2016 - 17:40

Ohibò, «Confederazione islamica italiana» gestita dal Marocco, quella civilissima nazione che ha spiegato alle donne come truccarsi per non far vedere i segni delle botte ricevute dai loro uomini

arnaldo40

Dom, 27/11/2016 - 17:43

Povera Italia. Chi l'ha svenduta DEVE ESSERE CONDANNATO A MORTE:

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 27/11/2016 - 17:44

Chi vince vince, cambiare il codice penale altrimenti va tutto a finire male. La situazione é esplosiva, questi islamici credono a torto che siamo tutti dei coglionazzi che tutto sopportano. Non capiscono che manca poco alla caccia all'islamico ed allora sai quanti piazzali Loreto! Siamo alla frutta, tra poco non avremo più nulla da perdere ed allora il popolo si muoverà spontaneamente e la marea umana non la si ferma a chiacchiere

Fossil

Dom, 27/11/2016 - 17:55

A causa di questo governo infame e di tutti gli italioti collaborazionisti, i culi al vento ci conquisteranno con le nostre stesse leggi e ci sottometteranno con le loro al momento opportuno. Vogliamo svegliarci e ribellarci una buona volta? Mala tempora currunt.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 27/11/2016 - 17:59

dai dai, facci un altro dispetto, in questa settimana dai la cittadinanza a tutti gli islamici e chiunque arrivi anche negli ultimi giorni. Dai che ce la fai, poi metti per iscritto che questo privilegio è impugnabile. Ecco perchè molte case li vendono a meno della metà del prezzo, anzi al prezzo di un appartamento, ora ti danno tutto il palazzo. Qui stanno scappando tutti. Le banche arraffano e scappano.

alby118

Dom, 27/11/2016 - 17:59

Saremo ricordati negli anni a venire come la generazione che ha consegnato una intera civiltà nelle mani di capre ignoranti. Storia, arte, scienza, tradizioni, annientate a causa di un pensiero strisciante definito "buonista", ma che in realtà è ciò che di più stupido possa esistere al mondo. Accogliamo chi vuole distruggerci e questo dice tutto. Mi vergogno di essere italiano.

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 27/11/2016 - 18:00

----occhio allam --che con l'ucoi hai già avuto a che fare in passato nelle aule di tribunale --ed hai regolarmente perso più di una volta ed il tuo portafoglio si è assottigliato----ahahah ----hasta

baronemanfredri...

Dom, 27/11/2016 - 18:00

ANCHE IN ITALIA CI SONO EGIZIANI IMPIEGATI IN DITTE DI PULIZIA E ALTRO CHE DICHIARANO APERTAMENTE DI ESSERE E APPARTENERE CON ORGOGLIO AI FRATELLI MUSSULMANI. POSSIBILE CHE DEVONO FARE QUELLO CHE VOGLIONO PERCHE' CI SONO CATTOCOMUNISTI E SxxxxxxxxxI CHE LI ACCETTANO PER I LORO FUTURI VOTI? BASTA VOTIAMO NO ORA E POI SBATTIAMO FUORI RENZI LA SINISTRA BOLDRINI E MATTARELLA. SE MATTARELLA APPOGGIA L'ACCORDO CON I CULI IN ARIA E' TRADITORE DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E VA MESSO A PROCESSO

Keplero17

Dom, 27/11/2016 - 18:03

Si tornerà a prima della rivoluzione francese, quando le persone sottoposte alla legge erano giudicate con legislazioni separate. Si dirà: Sì l'ha stuprata, ma la sua religione gli consente di farlo, oppure: Sì ha rubato, ma siccome è rom è un suo diritto.

lamiaterra

Dom, 27/11/2016 - 18:06

I TRADITORI DELLA TERRA ITALIANA SARANNO FUCILATI ALLA SCHIENA DAI VERI ITALIANI PATRIOTI. l'Art. 52 della Costituzione sarà naturalmente applicato dagli Italiana per la difesa della Terra dei Nostri Padri.

Libero1

Dom, 27/11/2016 - 18:08

Povera italia come ti hanno ridotta.Con i P-idioti-volgabana al governo l'italia fara' la fine della Andrea Doria.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 28/11/2016 - 00:05

@Elkid, perchè ridi con il tuo ahah! Sei dalla parte dei musulmani? Vuoi l'invasione e l'estinzione degli italiani? Preparati a pregare con il sedere all'aria, alla mercè dei tuoi amici.