Iva Zanicchi: "Torna il fascismo? Il comunismo non è mai andato via..."

Ospite di "Un giorno da pecora", su Radio 1, la cantante ed ex parlamentare europea di Forza Italia commenta le elezioni in Emilia: "Voterò Lucia Borgonzoni, ma il centrodestra perderà. Quasi morta per colpa di un partigiano delinquente"

"Chi voterò alle elezioni in Emilia-Romagna? Lucia Borgonzoni. Ma non credo che il centrodestra vincerà, perché la sinistra è troppo radicata e ha governato bene. A 4 anni sono stata messa al muro dai nazisti per colpa di un bastardo partigiano detto 'il Lupo'. Era uno uscito dalle galere. Bisogna avere il coraggio di dire queste cose". Ospite di Un giorno da pecora, su Radio 1, Iva Zanicchi ha parlato a ruota libera e a 360 gradi di attualità politica, raccontando inoltre il suo dramma di bambina nell'appennino tosco-emiliano nel periodo dell'occupazione tedesca. "Lì la Resistenza ha avuto un grande valore - ha esordito L'aquila di Ligonchio - ma c'era un bastardo detto 'il Lupo' che non era un partigiano, non era né rosso, né blu, né giallo. Era uno uscito dalle galere di Modena - il suo racconto - e con altri delinquenti come lui e ne ha combinate di cotte e di crude. Sono passati 70 anni, in Emilia si deve avere il coraggio di dire queste cose", ha urlato l'ex parlamentare europea di Forza Italia. Ma cosa accadde davvero a Ligonchio nel 1944?

"Avevo 4 anni, con molti del mio paese venni messa al muro: mentre i tedeschi si ritiravano, loro erano sopra al monte e spararono sul plotone che si ritirava, per poi darsela a gambe e lasciare il paese in mano alle belve tedesche. Per fortuna - ha spiegato la Zanicchi - non ci fucilarono, ma potevano uccidere qualcuno". Colpa del "Lupo", un partigiano che per la cantante era solo "un delinquente che terrorizzava la popolazione. E questo non toglie nulla alla Resistenza, però purtroppo in Emilia non si può dire".

La stessa Emilia "la rossa" dove il 26 gennaio ci saranno le Regionali. Dove il centrodestra, guidato dalla leghista Lucia Borgonzoni, proverà a scalzare il centrosinistra. Ci riuscirà? "Non credo che l'Emilia vada in mano al centrodestra, perché la sinistra è troppo radicata e ha governato bene. Ma io - ha aggiunto - oserei, cercherei di cambiare, voterò per Lucia Borgonzoni". E sul possibile ritorno del fascismo evocato da una certa sinistra, Zanicchi commenta caustica: "È il comunismo a non essere mai andato via...".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

stefi84

Mar, 12/11/2019 - 17:27

Brava Iva!

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 12/11/2019 - 18:11

ECCIARAGGIONECCIA'. Bravissima Iva.

killkoms

Mar, 12/11/2019 - 18:24

Ottima!

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 12/11/2019 - 19:02

Il Fascismo non é tornato, é morto con Mussolini. Anche il gruppo di post fascisti, da esibizione, si è sgretolato e comunque non era un concreto pericolo per lo Stato, limitandosi solo a ridicole esibizioni. Il PERICOLO per lo Stato non sono loro, ma quelli che vanno dicendo di Salvini "DEVI MORIRE".

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 12/11/2019 - 20:02

maledetta contadina comunista ma vai a casa banderuola.

ex d.c.

Mar, 12/11/2019 - 20:08

Giustissima osservazione. Da chiarire che il fascismo insieme a tanti errori ha fatto anche cose buone. Il comunismo non ha mai fatto niente di buono