Lacrime e applausi, il saluto laico a Pannella. Bonino: "Omaggi ipocriti"

L'ultimo saluto al leader dei Radicali. La Bonino: "Alcuni omaggi postumi puzzano di ipocrisia lontano un miglio"

Lacrime e applausi, il saluto laico a Pannella. Bonino: "Omaggi ipocriti"

Un flusso continuo di centinaia e centinaia di vecchi amici, gente comune, giovani militanti ha segnato l'ultima notte di Marco Pannella, in via di Torre Argentina. Il feretro del leader radicale è stato portato ieri in tarda serata ed è rimasto nella sala principale della sede dei Radicali fino alle ore 13 di oggi. Ora è stato portato in Piazza Navona per un funerale laico. Tanti i politici arrivati in Via di Torre Argentina: dal ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, a Francesco Rutelli, dall'ex titolare della Farnesina, Giulio Terzi, ad Aurelio Mancuso. Ad accoglierli, i vecchi compagni di Pannella rimasti al fianco del feretro per l'intera notte.

Lacrime e applausi. È questo il tributo laico a Marco Pannella al momento dell'arrivo della salma a piazza Navona. La bara, portata a passo lento in macchina, è seguita dagli amici storici.

Emma Bonino, Rita Bernardini, per citarne solo due.

E proprio la Bonino ha detto che Pannella nel corso della sua vita "è stato soprattutto irriso e deriso, quando no vilipeso, e penso che alcuni omaggi postumi puzzano di ipocrisia lontano un miglio".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica