Lega, il passo indietro di Luca Morisi: lascia la guida dei canali social

L'ormai ex social media manager del Carroccio si prende una pausa: "Nessun problema politico, ho bisogno di staccare per questioni familiari"

Lega, il passo indietro di Luca Morisi: lascia la guida dei canali social

Un addio di peso nel mondo della Lega, anche se non nelle fila parlamentari. A salutare, almeno per il momento, è Luca Morisi. Conosciuto praticamente da tutti come l'ideatore della "Bestia", l'ormai ex social media manager del Carroccio ha deciso di prendersi un periodo di pausa e dunque di fare un passo indietro. C'è chi attribuisce le cause ad alcune divergenze di vedute politiche con il leader Matteo Salvini e con il processo che sta attraversando il partito di via Bellerio, ma è stato lo stesso Morisi a smentire categoricamente problemi di natura politica.

La scelta di Morisi

L'uomo chiave della gestione dei canali social si è rivolto ai tanti leghisti che in queste ore lo hanno contattato per fare chiarezza sulla sua scelta. "Ringrazio tutti per l'interesse e l'amicizia: sto bene, non c'è alcun problema politico, in questo periodo ho solo la necessità di staccare per un po' di tempo per questioni familiari. Un abbraccio e ancora grazie", ha scritto attraverso una lettera indirizzata ai parlamentari del Carroccio per spiegare i motivi del passo indietro.

Dunque si tratta di una decisione di ordine personale e familiare, nulla a che fare con le polemiche politiche. Morisi è il guru dell'informazione social, professore universitario. Quasi 10 anni fa era stato scelto dallo stesso Matteo Salvini per curare la comunicazione sul web della Lega. L'esperto social, da ultimo, lo scorso ottobre era stato cooptato nella segreteria politica "allargata" del partito.

Morisi e la "Bestia"

Morisi può essere considerato il padre ideatore della "Bestia", la macchina comunicativa che ha consentito alla Lega di Matteo Salvini di trovare un ampio consenso grazie anche alla folta platea virtuale dei social network. Negli anni scorsi ha fatto molto discutere la foto postata che ritraeva l'ex ministro dell'Interno mentre aveva un mitra tra le mani. "Vi siete accorti che fanno di tutto per gettare fango sulla Lega? Si avvicinano le Europee e se ne inventeranno di ogni per fermare il Capitano. Ma noi siamo armati e dotati di elmetto! Avanti tutta, Buona Pasqua!", era il commento allegato.

Nel 2018 Morisi ha provato a "ridimensionare" il suo ruolo e quello del suo staff, riconoscendo a Salvini la grande forza di essere padrone della sua comunicazione: "È un campione della disintermediazione ed è un perfezionista assoluto. Ovviamente noi gli diamo una mano, ma esiste un solo spin doctor di Salvini ed è Salvini stesso".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti