Legge bilancio, Mdp avverte il governo: "Va discussa, noi non siamo stati coinvolti"

I bersaniani tuonano contro il governo: "La legge di bilancio va discussa, non son siamo stati coinvolti nelle scelte"

Legge bilancio, Mdp avverte il governo: "Va discussa, noi non siamo stati coinvolti"

La finanziaria diverrà nuovo terreno di scontro in seno alla maggioranza. Lo preannuncia Mdp, che avverte il governo. "Votare la legge di Bilancio?", si chiede Alfredo D'Attorre. "Bisognerebbe conoscerla, discuterla. È sub judice? Certo che è sub judice, la maggioranza è un accordo in cui i contraenti decidono assieme le scelte. Noi siamo in una situazione, in questi mesi, di quasi appoggio esterno al governo. Non siamo stati coinvolti in nessuna scelta". I bersaniani, dunque, chiedono di poter discutere la legge nel merito e di non essere messi di fronte al fatto compiuto. Lamentano di non essere stati consultati né coinvolti nelle scelte fatte sino ad ora in materia di bilancio (e non solo).

"L'appuntamento principale del governo - ha ricordato la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio, Maria Elena Boschi, alla Festa dell'Unità di Torino - è la Legge di bilancio, abbiamo il dovere di completare il percorso di riforme iniziato nel 2014, dal reddito di inclusione all'Ape". E ancora: "Abbiamo preso l'impegno di mantenere in sicurezza i conti pubblici e di puntare su misure che possano sostenere l'occupazione per i giovani". Il problema, però, è che l'esecutivo non ha fatto i conti con le varie componenti della maggioranza. E alcune, con il dente avvelenato, già hanno messo le mani avanti.

Commenti