Lerner aggiorna la lista di proscrizione (ma nasconde la mano)

Nel suo ultimo articolo sul Venerdì di Repubblica, Gad Lerner mette nel mirino altri giornalisti colpevoli di avere strizzato l'occhio alla maggioranza giallo-verde. Ma lo fa nascondendosi dietro l'iniziativa analoga di Giuliano Ferrara

A Gad Lerner non sembra vero di poter pontificare sulla caduta del governo giallo-verde. Alla fine di Conte, per l'ex giornalista di Lotta Continua, corrisponde quella della Lega e del "razzismo di Stato" contro cui si è battuto nei 14 mesi di Matteo Salvini al Viminale. Ora che il pericolo è passato Lerner rialza la cresta. Lo fa nel suo articolo sul Venerdì di Repubblica intitolato "A proposito di liste di proscrizione".

Nell'editoriale, il giornalista rivendica con orgoglio l'elenco dei "zelanti propagandisti contemporanei della difesa della razza" da lui stilato qualche mese prima. Nel calderone erano finiti Del Debbio, Giordano, Belpietro, Cruciani e Feltri. Agli occhi di Lerner, tutti colpevoli di non pensarla come lui. E a loro si aggiungono altri reprobi. Tranquillizzato dalla probabile uscita della Lega dai palazzi del potere, il giornalista aggiorna la sua personale lista di proscrizione. Ma senza assumersene la responsabilità.

Infatti cita l'analoga iniziativa dell'"elefantino" Giuliano Ferrara, che negli ultimi tempi ha puntato il dito - scrive Lerner - contro quei "personaggi che si sono macchiati di indulgenza e/o aperto sostegno nei confronti di grillini e leghisti: Massimo Franco, Piero Ignazi, Giovanni Orsina ed Ernesto Galli della Loggia", senza "risparmiare una fustigazione alla schiena per il povero Aldo Cazzullo, mentre Vittorio Feltri ha goduto della clemenza della corte in quanto non più responsabile dei propri atti".

E poi altri nomi ancora, "seppure beneficiati di immunità: Maria Giovanna Maglie, Gennaro Sangiuliano, Alessandro Giuli, Annalisa Chirico". Altri profili indesiderabili, professionisti dell'informazione che a differenza di Lerner non hanno mai avuto la tessera del Pd.

Commenti

agosvac

Sab, 24/08/2019 - 13:27

Lerner non è italiano pur avendo la cittadinanza italiana. Non è italiano perché neanche capisce cosa significhi essere italiano, non è italiano perché non ne condivide la storia: è il classico esempio di quanto danno si può fare dando la cittadinanza a chi non è stato educato in Italia secondo la tradizione italiana.

Duka

Sab, 24/08/2019 - 14:20

"nasconde la mano" è già sottinteso fa parte del costume di questo soggetto.

PRALBOINO

Sab, 24/08/2019 - 14:31

la quinta essenza di un vero democratico che non sa cosa sia la vera DEMOCRAZIA lui e quellaltro elefantone sono due poveretti inquilini in subaffitto del potere

Cheyenne

Sab, 24/08/2019 - 17:39

Egregio agosvac, lerner non solo non è italiano ma è un emerito furfante. Ma poi ferrara è tornato sulle posizioni di suo padre vetero-comunista anche per i tempi?

sparviero51

Sab, 24/08/2019 - 17:48

POVERACCIO !!!

Teobaldo

Sab, 24/08/2019 - 17:57

...io quando vedo Gad Lerner mi dico...ma stai a vedere...?Nooo....non è possibile...non poteva essere...allora...a quel tempoooo....ma dai...però il dubbio mi resta..o stai a vedere che forse non aveva tutti i torti...

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 24/08/2019 - 18:20

Lerner é uno tra i più autorevoli rappresentanti della "mafia antifascista" che si é tramutata in "mafia anti Salvini".

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Sab, 24/08/2019 - 20:58

Io mi chiedo come mai si tenga conto di ció che scrive sto mentegatto arabosionista, la stessa melma di saviano, forse saviano é andato a scuola da questo ceto brutto, ipocrita, e corrotto come lo sono quelli di repubblica e quelli da lui nominati per difendersi dalle smplificazioni di scalfari.

BAF

Sab, 24/08/2019 - 21:00

Comincio a pensare che non sbagliava molto un mio amico che diceva"ogni volta che vedo o sento lerner provo meno antipatia per i tedeschi"

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 25/08/2019 - 00:30

Un pericoloso extracomunitario giornalista comunista che cerca di epurare i nomi di molti giornalisti che non la pensano come lui,bollandoli come neofascisti che non fanno o scrivono quello che la casta detta:VERGOGNATI!

Abit

Dom, 25/08/2019 - 10:49

Poveretto non sa più che fare!

vince50

Dom, 25/08/2019 - 12:02

Ma perchè non se ne torna il Libano?

laval

Dom, 25/08/2019 - 12:08

Data la tua origine ebraica, che io stimo, comprendo la tua avversione particolare al nazismo, tuttavia non ti ho mai sentito avversare con tanta foga il comunismo che durante la prima guerra mondiale vi considerava nemici interni e fortemente vi perseguitarono, continua Lenin e Stalin con l’epurazione ebraica del 1940. Mi domando come fai ad essere un’estremista di sinistra

seccatissimo

Dom, 25/08/2019 - 12:19

Io, notizie su questo inutile, scostante e presuntuoso tizio, mi rifiuto di leggerle !

jekill

Dom, 25/08/2019 - 17:51

merdoso ebreo

lupo1963

Dom, 25/08/2019 - 18:50

Con tanta brava gente giovane che muore di tumore ...

lupo1963

Dom, 25/08/2019 - 18:52

@laval Le consiglio di serbare la sua stima per cause migliori ...

corto lirazza

Dom, 25/08/2019 - 23:33

lupo1963 - Dom, 25/08/2019 - 18:50 Non è affatto bello ciò che lei dice, ma confesso che qualche volta questo stesso pensiero viene anche a me...

Ritratto di nando49

nando49

Lun, 26/08/2019 - 07:56

Anche io mi sono fatto una lista di proscrizione virtuale. Tutti i personaggi che usano insultare Salvini in TV subiscono il cambio di canale. Il mio audience a queste persone non lo do.

adal46

Lun, 26/08/2019 - 08:09

E' un bene che da buon fascista venga allo scoperto, la gente si organizza meglio le idee ed evita di confondersi...

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 26/08/2019 - 14:04

levnev, uno dei tanti giovnalisti alla Capalbio, maglietta vossa, Volex e niente immigvati.

Ritratto di alfredido2

alfredido2

Lun, 26/08/2019 - 16:07

La cultura di Lerner è bolscevica : chiunque non sposi la causa deve essere convinto con forza o eliminato . Persone così sono l'antitesi della Democrazia che grazie a Dio in Italia sopravvive ,dalla fine della seconda guerra,rispettando anche personalità pericolose come Lerner.

ginobernard

Lun, 26/08/2019 - 16:28

"zelanti propagandisti contemporanei della difesa della razza" se invece di razza si usasse il nome di etnie ... razza suona male. Gruppo etnico suona molto meno offensivo. Mi sa che c'è qualcuno che sta seminando zizzania ... divide et impera.

ginobernard

Lun, 26/08/2019 - 16:32

si può facilmente ormai dividere il mondo dei media in due ... chi è contro Salvini e chi non lo è. Nessuno è proprio con Salvini perchè non conviene. Se la Lega avesse occupato il potere in maniera scientifica come ha fatto il PD avremmo anche dei media pro Salvini.

laval

Lun, 26/08/2019 - 16:56

lupo1963 Dom, 25/08/2019 - 18:52 Lupo la mia stima va alla dottrina ebraica da cui attingono nel vecchio testamento tutte le religioni monoteiste. Ti assicuro che su Gad la pensiamo allo stesso modo.