Lerner choc contro la Meloni: "Meglio Trump? Pure Hitler..."

Il giornalista attacca duramente il presidente di Fratelli d'Italia per il contenuto della lettera inviata a "Il Corriere"

Giorgia Meloni preferisce Donald Trump a Joe Biden? Occasione perfetta per il giornalista di origini libanesi per attaccare la presidente di Fratelli d'Italia, strumentalizzando le parole da lei utilizzate nella lettera inviata a Il Corriere con lo scopo di rievocare addirittura la figura di Adolf Hitler.

Quando si tratta di silurare gi avversari politici il conduttore televisivo non si preoccupa certo di soppesare le proprie parole, cosa che pretende invece a parti invertite senza mai risparmiare frecciate o lacrimevoli lamentele buoniste. Gad Lerner aveva affondato già i propri colpi nei confronti di Trump quando, intervistato da AdnKronos, aveva espresso la propria opinione sul blocco del profilo social del presidente uscente degli Stati Uniti. "Dovevano farlo prima. Si sarebbe evitata la convocazione di un esercito sedizioso, profondamente plasmato dalle menzogne diffuse da Trump. Se lo facessero anche in Italia con alcuni non sarebbe male". Insomma la censura non va bene in generale, ma applicata a certi individui avversi al giornalista di origini libanesi sarebbe cosa più che giusta. "Da sempre penso che i social hanno dei proprietari e degli editori che devono avere una responsabilità culturale. I social come colpa hanno quella di aver troppo poco filtrato le menzogne e le denigrazioni che ci sono state in questi anni perciò arrivano molto in ritardo", aveva aggiunto.

Dopo gli incidenti di Washington, poi, Lerner aveva anche detto di attendere al varco le opinioni dei suoi obiettivi politici preferiti su quanto accaduto. "Donald Trump si conferma essere il criminale fomentatore di una destra golpista, fino a dare l'assalto al Congresso degli Usa. Vedremo se i suoi sostenitori nostrani Matteo Salvini e Giorgia Meloni ne prenderanno doverosamente le distanze", aveva twittato il conduttore televisivo.

"Non ho mai avuto timidezza nel condannarla, perché la violenza è violenza, ed è sempre una implicita ammissione di inferiorità. È stato così anche stavolta, come le tante altre nelle quali ho denunciato violenze su cui quelli che oggi pontificano tacevano colpevolmente. Davvero sono sfuggite le recenti immagini delle devastazioni prodotte dai Black Lives Matter?", si legge nella lettera della Meloni, che prende dunque allo stesso modo le distanze da entrambi gli episodi da lei citati.

"In queste ore Donald Trump viene dipinto dalla sinistra come un dittatore, un malato di mente, un uomo pericoloso da mettere al bando", spiega ancora la leader di FdI. "Qualcosa mi sfugge. Non è mai prudente entrare nelle questioni interne di uno Stato estero, a maggior ragione quando si parla delle dinamiche democratiche della prima potenza al mondo. Non mi è sfuggito, ad esempio, che il Presidente Mattarella abbia preferito un cauto silenzio sulla vicenda". Ma se il presidente uscente dovesse candidarsi nuovamente e vincere ancora cosa accadrebbe, specie in Italia dove si continua a rimandare il problema di nuove e quantomai più che necessarie elezioni democratiche, come ricorda ancora la Meloni."Se proprio si vuole entrare a gamba tesa, allora si deve comprendere il peso delle parole che si pronunciano, e le conseguenze che comportano. La domanda che faccio a tutti i politici italiani che oggi dipingono Trump come un mostro è: se tra quattro anni si dovesse per caso ricandidare, e dovesse vincere le elezioni, quali saranno le vostre contromisure?", si domanda il presidente di Fdi."Chiederete all’Onu che gli Usa siano dichiarati Stato canaglia? Porterete l’Italia fuori dalla Nato per non condividere le scelte con un tale, impresentabile, figuro? E se pensate questo di Trump, perché non avete reagito in questi anni, preferendo un vigliacco silenzio? Serietà signori", affonda ancora la Meloni.

Parole che hanno fatto trasalire Gad Lerner il quale, evidentemente punto sul vivo, non ha trovato altro da fare che creare un parallelo con la figura di Adolf Hitler. "'Preferisco Trump'. Per difendere il suo presidente ideale dall'accusa di golpismo Giorgia Meloni sul Corriere usa questo argomento: e se dovesse rivincere le prossime elezioni, lo chiamereste dittatore? Del resto chi meglio di lei lo sa, pure Hitler nel 1933 vinse le elezioni", ha twittato stamani il giornalista originario di Beirut.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Happy1937

Sab, 09/01/2021 - 17:01

A me, oltre a Gad Lerner, non piacciono né Trump, né Biden, né Obama, né Hillary, né Hitler, né Stalin.

barnaby

Sab, 09/01/2021 - 17:02

A lui piace il demoKratico Stalin.

Guido39

Sab, 09/01/2021 - 17:04

Bravo Lerner! Almeno Hitler vinse le elezioni. Stalin invece le elezioni non le faceva per niente.

Ritratto di Galahad12

Galahad12

Sab, 09/01/2021 - 17:07

C'è un detto molto saggio e molto vero che dice: "ereditiamo i nostri lineamenti, ma dopo i 40 anni ognuno ha la faccia che si merita"

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 09/01/2021 - 17:16

impeccabile ragionamento di Lerner, e poi le "dinamiche democratiche" non includono certo l'invasionee eversiva dal congresso americano, la prima da quando esiste salvo quando lo presero gli inglesi. Lademorazia e lo stato di diritto vanno protetti altrimenti si rischia una deriva tipo venezuela o simili

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/01/2021 - 17:29

certo! molto meglio mussolini. perchè con il comunismo in soli 100 anni ha fatto piu di 100 milioni di morti! che vogliamo fare? :-) ma sputatevi in faccia, babbei comunisti grulli!!!

Ritratto di marmolada

marmolada

Sab, 09/01/2021 - 17:29

A me, semplicemente viene il voltastomaco ogni volta che quell'essere vomita stupidaggini e eresie dettate dall'odio profondo che è proprio della sinistra italiana!

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 09/01/2021 - 17:29

@Guido39, se è per questo, neanche in Italia le elezioni i comunisti non le vogliono!

cotia

Sab, 09/01/2021 - 17:42

la propaganda stalinista era subdola , esaltava il partito che tutto faceva per il popolo poi così giustificava gli omicidi commessi in nome del partito; quella nazista era più eclatante e violenta e la stessa era orientata ad eliminare gli oppositori mettendoli alla berlina. Oggi sulla scia di queste due dottrine c'é chi le adotta nelle forme e nei modi con l' ipocrisia propria dell'invidioso , ma per me é pericolosa comunque.

zadina

Sab, 09/01/2021 - 17:42

Il libanese Gad Lerner se si trasferisse nel suo paese di origine penso che sarebbero in pochi a risentire della sua mancanza.

Bebele50

Sab, 09/01/2021 - 17:43

La grande finanza e i colossi del web che, al di sopra di tutto e di tutti, stabiliscono chi può esprimersi e cosa è possibile dire, sono tutti dalla parte di Biden. Un tempo bruciavano libri e ora spengono i social. Dove sta la differenza? La povera gente, rurale e poco istruita (ma è poi vero???) sono per Trump. Da che parte stare?

Giorgio Colomba

Sab, 09/01/2021 - 17:55

Gad, Gad, nessuno come te capace di sedersi dalla parte del torto anche quando ci sono altri posti liberi.

Ritratto di asimon

asimon

Sab, 09/01/2021 - 17:57

con dei giornalisti così povera Italia e poveri italiani

ROUTE66

Sab, 09/01/2021 - 18:05

Ma il Signore è un intelletuale,di RARA intelligenza,con quella bocca può dire ciò che VUOLE. Rimane solo un piccolo appunto da fare: LUI come altri SAPIENTONI, Hanno solo un piccolo difetto,Quando NON sanno che FARE si rifugiano nelle offese.Certo TRUMP avrà 1000 difetti,Ma il loro IDOLO OBAMA ha distrutto una nazione,lasciato solo macerie, e tutte le grane A NOI, perciò premiato con il NOBEL PER LA PACE. Vedete per i NUOVI democratici serve una guerra,distruggere una NAZIONE e solo allora vieni PREMIATO,( che meraviglia la nuova democrazia)

ROUTE66

Sab, 09/01/2021 - 18:09

Vedete se fosse esistita questa NUOVA democrazia forse (per la felicità di Lerner avrebbero si PREMIATO sia STALIN e forse anche HITLER

GIAMPAOLOFERRARI

Dom, 10/01/2021 - 10:13

POVERETTO.Ancora pubblicate le parole di questo inutile essere.

evuggio

Dom, 10/01/2021 - 10:14

se si dovesse organizzare in festival della spudoratezza, questo personaggio potrebbe rappresentare il concorrente favorito al podio.

Abit

Dom, 10/01/2021 - 10:14

Lerner? Un poveretto!

maurizio50

Dom, 10/01/2021 - 10:16

Troppo furbo o levantino per andare a predicare le sue verità a casa sua in Libano. Dubito moltissimo che troverebbe la medesima accoglienza che gli tributano i gonzi della Sinistra italiana!!!

Ritratto di pulicit

pulicit

Dom, 10/01/2021 - 10:18

Almeno andavano a votare,qui invece comandano chi le ha perse.Regardss

scurzone

Dom, 10/01/2021 - 10:24

Penso che la pessima chiusura del mandato porti Trump ad una sconfitta inevitabile nelle prossime elezioni, per cui il problema posto dalla Meloni non si porrà. Un Presidente che non ha mai rappresentato la maggioranza della nazione, ha governato in maniera migliore di molti altri Presidenti americani per quattro anni, per cui nulla da eccepire, ma il finale è disastroso!

aldoroma

Dom, 10/01/2021 - 10:26

Un povero sfigato

Ritratto di gianky53

gianky53

Dom, 10/01/2021 - 10:30

Non mi piace chi, come il rappresentato in foto con ghigno grottesco, ha la pretesa di stabilire chi si possa preferire e chi non si debba preferire.

Ritratto di Smax

Smax

Dom, 10/01/2021 - 10:33

Ma stiamo ad ascoltare ancora cosa dice questo individuo inutile?

Viktor1

Dom, 10/01/2021 - 10:35

L'Italia per Italiani...Libano per questo...come si permettano ???

Enne58

Dom, 10/01/2021 - 10:41

Imbarazzante cosa deve fare e dire un povero diavolo ormai cestinato per apparire.

Calmapiatta

Dom, 10/01/2021 - 10:44

Già, e chi decide chi può o non può pubblicare? Chi sarebbe il censore che potrebbe decidere, in una democrazia, ciò che si può o non può dire? A me sembra che questi tizi si stiano rimbambendo. Capisce Gad che lui, come ogni essere umano, non ha il crisma dell'infallibilità?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 10/01/2021 - 10:48

@barnaby - anche altri democratici come Pol Pot e Maduro.

Aliosha

Dom, 10/01/2021 - 10:58

Ho trovato molto interessante questo articolo del giornalista F.Garau, di origini sarde, e meritevole di approfondimento quanto affermato da G.Meloni, di origini sarde e siciliane. Garau, a buon intenditor poche parole...

Calmapiatta

Dom, 10/01/2021 - 11:01

@scurzone non è che non ha mai rappresentato la maggioranza. È che i democratici sono padroni quasi assoluti dell'informazione e tutte le star sono pronte a spot e chiacchiere. Nessuno qui da noi ha capito perché Trump è stato eletto e non lo hanno compreso nemmeno i democratici.

vinvince

Dom, 10/01/2021 - 11:02

Quella di Hitler si chiamava “nazismo”... quella dei Dem si chiama “ pensiero unico” ... il secondo farà disastri maggiori !!!

kayak65

Dom, 10/01/2021 - 11:06

La strana democrazia dei comunisti è l'assenza dell'espressione della volontà del popolo tramite elezioni ma l'imposizione autoritaria con la complicità dei poteri forti dello stato mascherata dal volere solo il bene (validi per i boiardi rossi) del paese.

giananni

Dom, 10/01/2021 - 12:04

Certo che il Giornale fra articoli vari di vari giornalisti che dicono le cose con lo stampino, interviste e citazioni esclusivamente di destra e antigovernative, ... sembra proprio di essere tornati alla presenza di un organo di partito e non di un quotidiano colto e moderno ... sob! E pensare che sono un vecchio liberale di destra, ma non posso sopportare un giornale che è peggio di come era L’Unità tanti anni fa..

hellas

Dom, 10/01/2021 - 12:59

Quello che colpisce di Lerner, e - oltre ad una bruttezza che lo rende inguardabile- il costante livore da bava alla bocca , che lo rende illeggibile. Spero che prima o poi torni in Libano e riservi ai poveri libanesi le sue battute acide

manfredog

Dom, 10/01/2021 - 13:42

...com'era il Carosello..."con quella bocca può dire ciò che vuole"...e già, questo qui, invece, con quella faccia può dire ciò che vuole...tanto!! mg.

carlo dinelli

Dom, 10/01/2021 - 14:23

Lerner, invece di giudicare quello che dice la Meloni, pensa ai discorsi insulsi tuoi e dei tuoi Kompagni di partito (ma quando partite per l'Africa?)

Ritratto di pipporm

pipporm

Dom, 10/01/2021 - 16:38

Il solito Lerner!!! La Giorgia è antifascita, come fa a paragonarla a Trump?

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Dom, 10/01/2021 - 17:33

Lerner ha il naso piu' grande del cervello

Giallone

Lun, 11/01/2021 - 10:16

Lerner attacca giustamente la sorellina d'Italia e i sovranisti dell'Illinois si incavolano di brutto. Bene Lerner, continua così!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 11/01/2021 - 12:44

Questo non è a posto. Come tutti i perditempo di sinistra che qui scrivono. Gente più dannosa che inutile.

baio57

Lun, 11/01/2021 - 15:52

@ giallone Kompagno sfigato,non perdere tempo con queste notizie da feuilleton ,passa ad articoli PIU' SERI, tipo quello su Ranieri Guerra ,sulla mancanza di protocolli pandemici proprio quando era consulente del ministero ,i minacciosi "consigli" di nascondere il tutto ed i relativi fascicoli governativi (Speranza ????)spariti nel nulla .

FRANGIUS

Mar, 12/01/2021 - 10:56

POVERACCIO ! E POVERACCI QUELLI CHE LO MANTENGONO VISTO CHE IL SUO INDICE DI GRADIMENTO E' QUELLO DI UN PREFISSO TELEFONICO.SOLO IN ITALIA COSTUI PUO' INGRASSARSI...

Ritratto di saggezza

saggezza

Mar, 12/01/2021 - 11:03

Trump?? perchè tutti i governi democratici del pianeta come vengono eletti? e lei .... cita hitler? per attaccare la meloni? che senso ha??

edoardo2

Mar, 12/01/2021 - 12:16

Secondo la legge di Godwin "a mano a mano che una discussione online si allunga, la probabilità di un paragone riguardante i nazisti o Hitler tende ad 1". Nel caso di Lerner occorre aggiungere che i tempi della discussione si riducono a 0, in quanto tutto che non lo aggrada porta necessariamente al paragone suddetto.

edoardo2

Mar, 12/01/2021 - 12:59

..Gli aggrada. Mi scuso per la svista.