Processo per corruzione a marzo per l'ex ministro Corrado Clini

È accusato di avere ricevuto una mazzetta su un finanziamento erogato dall'Ambiente per un progetto in Iraq

Il ministro dell'Ambiante Corrado Clini
Il ministro dell'Ambiante Corrado Clini

È stata scelta la formula del processo immediato per l'ex ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, che da direttore generale del dicastero di cui divenne titolare in seguito, avrebbe ricevuto una mazzetta sull'erogazione, tra l'ottobre 2010 e il giugno 2011, di 54 milioni di euro per un progetto di riqualificazione in una zona dell'Iraq.

Per il processo "New Eden", progetto destinato a portare l'acqua nel sud dell'Iraq, il processo inizierà il prossimo 12 marzo, davanti alla seconda sezione penale di Roma. L'accusa nei confronti dell'ex ministro è di avere ricevuto una mazzetta da oltre un milione e mezza per la percentuale di lucro sul finanziamento in Iraq. Alla sbarra anche l'imprenditore Augusto Calore Pretner, che avrebbe invece preso 2 milioni e 30mila euro.

Commenti