L'immigrato si cucina un gatto. La sardina: "Lo capisco"

Il commento di Meryem Ghannam: "Sono vegetariana e non condivido il gesto, però lo capisco". Salvini: "Ci mancava solo questa... Ma come si fa?"

Il focolare con quattro pezzi di legno raccolti chissà dove. Il gatto carbonizzato sopra le braci. Un uomo straniero intento a controllarne la cottura a puntino. E almeno un paio di cittadini inorriditi dal barbecue fuori dagli schemi andato in onda a Camiglia Marittima, alle porte di Livorno. Oggi non si fa altro che discutere di quanto successo in Toscana, dove un uomo è stato pizzicato ad arrostire un micio in mezzo alla strada. Il video è stato condiviso da Susanna Ceccardi, che ambisce alla guida della regione rossa, e subito s'è scatenato il dibattito.

La Ceccardi parla di immagini "sconvolgenti": "Ma come si può arrivare a tanta crudeltà? - dice - È questo il nuovo “stile di vita” che dovremmo seguire? È questo il sistema di “accoglienza” della Regione Toscana? Questa non è integrazione". Il video fa il giro del web e anche Meryem Ghannam, coordinatrice della pagina Facebook delle sardine di Pontedera, già candidata col centrosinistra alle elezioni comunali, verga sul web la sua posizione in merito. Afferma di non condividere il gesto, ma di "capire" l'immigrato-chef. Colpa del Covid se s'è trovato a uccidere una bestiola di fronte alla stazione, se ha acceso un fuoco sul marciapiede (si può fare?) e poi ha cotto il micio sotto gli occhi inorriditi dei passanti. "Sono vegetariana da 16 anni e non condivido il gesto - premette Ghannam - però lo capisco. Non mi scandalizzerei più di tanto. Questa emergenza ha gravato sulle entrate di molte famiglie. Non mi meraviglio se una persona presa dalla fame e all'esasperazione cucinasse il primo animale che si trova davanti. Si chiama istinto di sopravvivenza. Se avesse avuto scelta, sicuramente sarebbe andato in un supermercato e avrebbe comprato del cibo salutare come ogni altra persona anziché rischiare di essere infetto da chissà quali malattie l'animale si porta addosso".

I passanti, a dire il vero, hanno notato che l'immigrato aveva a disposizione le sigarette e che magari avrebbe potuto abbandonare il vizio per comprarsi un polletto dal macellaio invece di macellare un gattino. Ma tant'è. Per la sardina va "capito" e, pur da vegetariana, ne giustifica i motivi. Anche se per quanto la crisi colpisca duro, non è che può saltare ogni regola igienica. Ne va del bene di tutti: non è sano cucinare e mangiare in strada qualsiasi cosa ci capiti sotto mano (Wuhan e il coronavirus insegnano che l'igiene è importante).

Va detto inoltre che il grigliatore in questione è stato denunciato secondo l'articolo 544 bis del codice penale, che punisce chi uccide animali "per crudeltà o senza necessità". Solo le indagini ci diranno se, come dice la sardina, l'immigrato non potesse fare altrimenti per sanare i morsi della fame. Sappiate infine che nei cassetti della Camera giace una proposta di legge M5S "in materia di divieto di macellazione e consumo delle carni di cane e di gatto". Ad oggi, infatti, pare che i regi decreti vigenti non lo permettano ma neppure lo vietino espressamente. Chissà che l'episodio non produca un'accellerazione normativa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Veterano

Mar, 30/06/2020 - 18:40

Quando la arroganza tocca la ignoranza viene fuori la stupidità e la incapacità di capire cosa è giusta e cosa è orrenda. Dovrebbe stare zitta, anzi zittissima

tremendo2

Mar, 30/06/2020 - 18:44

ho chiesto al mio gatto cosa pensa delle sardine.

WSINGSING

Mar, 30/06/2020 - 18:50

Giorno per giorno stiamo svendendo la nostra italica civiltà. Punto.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Mar, 30/06/2020 - 18:54

Certo sono gli stessi che dissero che carola rakete poverina aveva dovuto infrangere la legge. Per i sinistri la legge vale finché non li intralcia. Povera italia

frapito

Mar, 30/06/2020 - 18:55

Considerando che è una SARDINA, non mi è chiaro se ha capito l'immigrato o il gatto. Chissà!!!!

jaguar

Mar, 30/06/2020 - 18:57

Da una sardina mi sarei aspettato un minimo di solidarietà per il gatto.

machimo

Mar, 30/06/2020 - 19:15

Ma perché non se ne va in africa? Li sta bene con tutta quella bella cultura ecc

oracolodidelfo

Mar, 30/06/2020 - 19:17

Meryem Ghannam...va a ciapà di gatt......

killkoms

Mar, 30/06/2020 - 19:19

"Le loro usanze"?certamente!

Scirocco

Mar, 30/06/2020 - 19:26

Capisco che alle sardine i gatti non sono simpatici perché se le pappano, però che una persona civile possa dire queste cose è una vergogna. Gli immigrati non hanno il benché minimo problema di cibo perché da qualsiasi parte vanno c'è una mensa dei frati, delle suore, delle damine di S.Vincenzo, della croce rossa , della caritas infatti abbiamo il più alto tasso di accattoni del mondo perché li nutriamo a sbafo ed i soldi che prendono con l'elemosina li spendono in sigarette, alcolici e cariche del telefono. Quindi evitiamo di dare ragione ad un CANNIBALE che mangia un povero micio.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 30/06/2020 - 19:35

Come fa una vegetariana a mettersi in un barile di sardine marinate? Dalla materia all'antimateria.

Brutio63

Mar, 30/06/2020 - 19:42

L’immigrato è stato un barbaro e chi lo comprende è una barbara. Questi sono i saccenti arroganti che schifano la destra sudata ma “comprendono” l’arresto di gatto in pubblica via! Povera Italia e poveri italiani

ilbelga

Mar, 30/06/2020 - 19:49

vi ricordate "La prova del cuoco" su Rai uno quando beppe Bigazzi disse che una volta si mangiava i gatti (per fame) ed erano buoni. Bene, fu allontanato dalla Rai, espulso dal programma dagli animalisti. Si parlava di un secolo fa circa, vogliamo tornare indietro, dove sono gli animalisti oggi???

Ownyourscit

Mar, 30/06/2020 - 19:53

Se si è così disperati da uccidere un gatto allora mandare questa gente in galera gli farà solo bene... cibo gratis. Nessuna esasperazione che porti a uccidere animali domestici , in carcere potrà vivere sereno e mangiare ad orari.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 01/07/2020 - 10:51

Magari la sardina è stata invitata a pranzo dal sedicente nullafacente doverosamente italiano dopo che il pranzo era stato cotto a puntino.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 01/07/2020 - 15:37

giùalnord Mer, 01/07/2020 - 10:51 non mi risulta che il mali,da dove proviene la "risorsa", sia la ventunesima regione italiana!XD

PassatorCorteseFVG

Mer, 01/07/2020 - 18:14

vi immaginate se era un italiano a cucinare il gatto? chi li sentiva gli impagabili ,superiori. eruditi, e politicamente corretti?, ma purtroppo per loro il fattaccio è stato commesso da un loro protetto, ed allora---- sono cose che succedono, non serve fare tanto casino, alla fine anche lui verrà educato,non serve generalizzare, solo questo sanno dire, visto la loro imperante ed impareggiabile ipocrisia.ciao a tutti.

0071

Ven, 03/07/2020 - 11:11

A prescindere dal fatto che le sardine sono un ammasso di putrescenza decerebrata, vorrei sottolineare a chi ha scritto l'articolo che Campiglia Marittima dista da Livorno oltre 100 km, più di un'ora d'auto. Oltretutto zone completamente diverse storicamente e molto distanti tra loro. Magari studiare un pó di geografia elementare non farebbe poi così tanto male...!