Lottomatica, non solo gioco ma opere di bene

La società in campo nel sociale e nella cultura. Un programma per aiutare chi «esagera»

Non solo gioco, ma anche e soprattutto rapporto con la società, contributi sul piano sociale ed economico. Tutti numeri e le attività di Lottomatica. Sono contenuti nel primo «Rapporto di Comunità» che racconta l'impegno di Igt Plc nel Paese. Il documento punta a comunicare l'operato della società, mostrando il rapporto che lega Lottomatica al Paese attraverso gli effetti delle attività svolte in termini economici, occupazionali, di dialogo. «In quanto azienda leader del mercato di riferimento in Italia, Lottomatica ha delle responsabilità precise verso la comunità che sono diventate parte dei propri valori e della propria visione - rimarca Fabio Cairoli, presidente e amministratore delegato di Lottomatica Holding - La prima responsabilità è quella di svolgere la nostra attività di impresa facendo sì che il gioco rimanga sempre una forma di svago e di intrattenimento; la seconda è impegnarci a valorizzare ciò che di positivo il gioco legale rappresenta per il Paese, con la consueta attenzione ai suoi possibili effetti sociali; la terza è rendicontare in modo chiaro e trasparente le nostre attività in un'ottica di responsabilità sociale».

Le attività di Igt in Italia, realizzate attraverso Lottomatica, partecipano alla creazione di un utile erariale costante. Degli oltre 8 miliardi di entrate provenienti dal mondo dei giochi, La società contribuisce con circa 3,4 miliardi di euro. Il valore aggiunto creato, oltre alla Pa, si distribuisce anche a tutti gli altri stakeholder: personale, azionisti, partner commerciali e fornitori. Più nel dettaglio: nel 2015 la società ha avuto rapporti con oltre 2.500 fornitori, di cui il 95,1% residente in Italia, per un valore di oltre 350 milioni di euro; sempre nel 2015 ha contribuito all'occupazione nazionale con 1.715 posti di lavoro, 23 in più rispetto all'anno precedente.

E ancora: l'anno scorso il sostegno di numerose iniziative e progetti a favore della comunità, facendo leva sulla promozione della cultura, dell'arte e dello sport. Come le borse di studio per i giovani allievi della Juniorchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia; «Il Gioco serio dell'Arte», una rassegna culturale per avvicinare gratuitamente il pubblico all'arte all'interno di Palazzo Barberini, restaurato anche con i fondi del Gioco del Lotto; «Il Gioco più tuo in tour», un tour per riscoprire il patrimonio delle città sedi delle Ruote del Lotto, animandole di cultura e spettacoli; Faimarathon creata da Gioco del Lotto e Fai - Fondo ambiente italiano, una passeggiata non competitiva che ha aperto le porte di chiese, palazzi, teatri e giardini in 130 città italiane.

Inoltre una parte significativa dei proventi è stata derivata dal «Gioco del Lotto» a favore di progetti sociali. Lottomatica già dal 2007, infine, si è dotata di un Programma di gioco responsabile che pone tre obiettivi principali: la prevenzione del gioco eccessivo, la prevenzione del gioco minorile e partnership per la realizzazione di strumenti a supporto dei giocatori problematici.