L'ultima giravolta di Pd e 5S: "Stop alla guerra in tribunale"

In una nota congiunta viene sancita la "pax" tra dem e grillini: "Cambiato clima politico". Ma fino a un anno fa si insultavano...

Si salda sempre di più l'asse tra Movimento Cinque Stelle e Pd. I sondaggi che danno il centrodestra in vantaggio ormai da mesi devono far tremare davvero le poltrone di grillini e dem. E così dopo l'alleanza di governo e il probabile patto per un fronte unico alle amministrative, arriva un altro passo che avvicina sempre di più i due azionisti di maggioranza dell'esecutivo giallorosso. In una nota congiunta, dem e Cinque Stelle hanno deciso di deporre le armi in tribunale. Il tutto scordando la coerenza delle rispettive battaglie politiche che in questi anni hanno visto l'uno contro l'altro il partito di Zingaretti e il Movimento. Per evitare ulteriori tensioni infatti è stato deciso lo stop alle cause legali che vengono impegnati come "nemici" i dem e pentastellati. La nota congiunta a riguardo è molto chiara: "Il Partito democratico e il Movimento 5 Stelle hanno deciso di comune accordo di abbandonare alcune cause che li vedevano contrapposti. È inutile continuare ad intasare i tribunali perdendo tempo con vicende vecchie e superate, anche per coerenza rispetto al rinnovato clima politico". Insomma, la nota riportata dall'Adnkronos, fa calare definitivamente il sipario sulla guerra tra Pd e 5s.

Una guerra che solo sul fronte di Roma con la Raggi al Campidoglio è stata declinata da attacchi violentissimi in questi anni da parte dei dem e da risposte al vetriolo dalla sponda grillina del Tevere. Ora dem e 5s si "scordano il passato". Una mossa, quella di Pd-M5s che serve a preparare il terreno per alleanze ancora più strette sia a livello nazionale che locale. Del resto Beppe Sala ormai incontra Grillo nella sua villa e i dem a Roma devono prepararsi ad una campagna elettorale per il Campidoglio basata sul sostegno aperto alla Raggi che così tanto è stata contestata in questi anni dalle parti del Nazareno. Insomma è scoppiata la "pax giallorossa". E la pace arriva proprio a ridosso del risultato (previsto per domani) del doppio voto degli iscritti pentastellati sulla piattaforma Rousseau su l'abolizione del divieto del doppio mandato e sulle alleanze allargate. Un punto di non ritorno per i Cinque Stelle che ormai sono pronti a sconfessare i due pilastri su cui hanno costruito la loro retorica politica in questi anni. Lo stesso Di Maio ha fatto sapere che voterà due "sì". Segno forte che pone la parola fine ai princìpi grillini. Cinque Stelle e Pd ormai vanno verso una sorte di fronte unico marcatamente di sinistra che raccolga l'eredità di questa esperienza (disastrosa) di governo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 14/08/2020 - 10:20

MAI COL PD. MAI COL PD! Poi si sono accorti che,tutto sommato,la marmellata dove hanno infilato il ditino era troppo buona,quindi,al diavolo i dogmi,le promesse,i principi. Altro che "il clima politico è cambiato",meschina e fiacca scusante per giustificare l'ennesimo caso di volgari voltagabbana. Se poi,questo improvviso flirt tra vecchi nemici sia pure dovuto alla necessità di contrastare la continua ascesa del CDX,che dire,facciano mea culpa,mea culpa, mea grandissima culpa. Ovviamente,il tutto,non potrà che portare ad un ulteriore calo di consensi. Un circolo vizioso dovuto alla loro conclamata inettitudine. Speriamo arrivi presto il colpo di grazia.

Iacobellig

Ven, 14/08/2020 - 10:34

Buffoni siete la vergogna del paese.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 14/08/2020 - 11:13

La poltrona è un collante potente!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 14/08/2020 - 11:19

Un altra prova di inciucio!!!!!! Buffoni!!!! Altro che inciucio di Berlusconi:-)

Andrea_Berna

Ven, 14/08/2020 - 11:26

Meraviglioso! Finalmente gli elettori (residuali) 5s sanno di essere Piddini ufficialmente! Prima erano Piddini a loro insaputa, ora nero su bianco. Saranno sicuramente orgogliosi! Una chiarezza che puo' solo fare bene. A destra stapperanno champagne.

hellas

Ven, 14/08/2020 - 11:34

Al pagliaccismo non c'è limite! Uno spettacolo ributtante. D'altronde i 5 stalle , con il loro forcaiolismo, la loro ipocrisia, il loro disprezzo per la competenza e il merito, sono esattamente il prodotto della sinistra ( quindi del PD) che da trent'anni ha demolito ogni meritocrazia , ha distrutto qualunque criterio meritocratico nella scelta della classe dirigente, nella scuola e nell'università, ha accettato che la politica fosse commissariata in modo permanente dai magistrati militanti....e dunque è giusto che padri e figli ( PD e 5 stalle) si ritrovino in un commovente abbraccio e un magnifico " volemose bbene!"

Duka

Ven, 14/08/2020 - 11:34

Chi vince a mani basse è sempre il cu… incollato alla poltrona e ciò che più rappresenta: LA BUSTA PAGA stratosferica e altrimenti inarrivabile. Non ha alcuna importanza se sei o lo fai , la poltrona è MIRACOLO vero da rimpinzarsi fino all’ultima goccia-

jaguar

Ven, 14/08/2020 - 11:46

Magia o miracolo delle poltrone, fate voi.

mimmo1960

Ven, 14/08/2020 - 11:48

Ho pensato che il Movimento 5 stelle veniva a salvarci.

Veterano

Ven, 14/08/2020 - 12:00

Ipocrisia, furbizia stradale, mancanza di etica e di dignità, immoralità. Per gli interessi della “poltrona calda” si calpestano principi ed ideali. Continuare a mungere la mucca degli stipendi statali giustifica i vari giravolte che stiamo osservando, e noi paghiamo inermi queste pagliacciate personali che non hanno nulla da vedere con gli interessi dei cittadini Italiani onesti che paghiamo le tasse.

leopard73

Ven, 14/08/2020 - 12:11

Io li chiamo FANFARONI della POLITICA parassitaria e MARCIA!!!!

bernardo47

Ven, 14/08/2020 - 12:26

se il pd da' indicazioni a votare si al referendum, dopo avere votato tre volte no in aula e non avere nulla in mano,nemmeno uno straccio di legge elettorale nei termini concordati negli accordi di governo...allora e' roba davvero da gatti fradici nei denti eh? in ogni caso, si vota NO! Viva la rappresentanza e la sovranita' popolare!

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 14/08/2020 - 13:28

sono senza vergogna