Marco Rizzone: chi è il 5 Stelle che ha intascato il bonus da 600 euro

Nato nel 1983 , è laureato in economia e commercio ed è un imprenditore del settore turistico. Crimi: "Deferito al Collegio dei probiviri"

E alla fine arrivò anche il nome del grillino. Dopo la sospensione dei due deputati leghisti, Murelli e Dara, arriva anche il terzo nome dei furbetti che hanno preso il bonus Partite Iva. È il pentatstellato Marco Rizzone. Ad annunciare il nome del pentastaellato che ha incassato l'assegno da 600 euro è stato il capo politico del Movimento, Vito Crimi: "In relazione alla vicenda del bonus da 600 euro, destinato a partite Iva, lavoratori autonomi e professionisti, ho deferito il deputato Marco Rizzone al Collegio dei probiviri chiedendone la sospensione immediata e massima severità nella sanzione". L'annuncio di fatto arriva a poche ore dall'audizione del presidente dell'Inps, Pasquale Tridico in Commissione Lavoro. Proprio domani il numero uno dell'Istituto di Previdenza Sociale dirà i nomi dei 5 furbetti che hanno incassato il bonus. Ricordiamo che 3 lo hanno ricevuto mentre altri due hanno fatto richiesta. Insomma anche i grillini si scoprono casta.

Sono finiti i tempi del moralismo politico e gli attacchi al Palazzo. Anche tra i pentastellati c'è chi ha cercato di riempirsi le tasche nonostante lo stipendio da parlamentare. Marco Rizzone è stato eletto nel collegio uninominale di Genova San Fruttuoso. Nato nel 1983 , è laureato in economia e commercio ed è un imprenditore del settore turistico. A Montecitorio fa parte della commissione attività produttive. Amico di Luigi Di Maio, su facebook in questi mesi ha raccontato la sua attività politica in questi mesi di emergenza Covid. Un post appare curioso alla luce dei fatti di oggi e risale a qualche mese fa quando è stato varato il reddito di emergenza: "I beneficiari di questa misura, fortemente voluta dal MoVimento 5 Stelle, sono i nuclei familiari (composti anche da una sola persona) con #ISEE inferiore a 15 mila euro, che potranno ricevere per un bimestre un importo compreso tra 400 e 800 euro mensili". Sul bonus Partite aveva già studiato bene le regole...

Adesso dovrà fare i conti con il suo Movimento che sempre più sta perdendo la matrice anti-Casta. I Cinque Stelle infatti proprio in questi giorni stanno cambiando pelle diventando partito. Il voto su Rousseau molto probabilmente metterà la parola fine al divieto del doppio mandato e soprattutto spianerà la strada ad alleanze anche su base locale. Il gesto di Rizzone (non l'unico ad aver incassato nel mondo politico il bonus partite Iva) è il segno di come il Palazzo abbia radicalmente cambiato i penstastellati. Adesso vogliono mettere le mani sui bonus pur avendo il portafoglio pieno da parlamentari. Crollano dunque gli ultimi baluardi del finto moralismo grillino. E probabilmente il tramonto dei Cinque Stelle e la trasformazione in Casta è solo all'inizio...

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Iacobellig

Ven, 14/08/2020 - 10:33

Non doveva essere cacciato con dimissioni?

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 14/08/2020 - 11:04

X Iacobellig 10:33. Cacciato e dimesso? Ma quando mai! I 5 stelle predicano male e razzolano peggio, questo squallido episodio lo testimonia. E dire che c'è ancora qualche italiano che vota questa gente! Per fortuna, a salvare la dignità di tutti noi, c'è l'appassionato e nobile intervento della deputata Elena Murelli che - in pieno parlamento - ha sbattuto in faccia al Governo PD-M5S l'umiliazione delle partite IVA per aver dovuto accettare l'"elemosina" dei 600 Euro. "umiliazione" e "elemosina" sono le parole giuste, cui si aggiunge la rabbia contro il Governo delle quattro sinistre. Adesso basta! ELEZIONI SUBITO!

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 14/08/2020 - 11:11

Lega numero uno nelle richieste dei 600€

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 14/08/2020 - 11:13

Lega numero uno nelle richieste dei 600€. Muranelli ha anche dichiarato che i 600€ sono una miseria per chi ne aveva bisogno

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 14/08/2020 - 11:13

Lega numero uno nelle richieste dei 600€. Murelli ha anche dichiarato che i 600€ sono una miseria per chi ne aveva bisogno

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 14/08/2020 - 11:19

@pipporm...su quali dati concreti se ne esce con queste affermazioni? Lo sa che ci sono ben 2500 consiglieri comunali invischiati in questa vergognosa "rapina"? Lei sa di tutti questi 2500 "signori" il colore politico? Io no,caspita,lei è un fenomeno!

jaguar

Ven, 14/08/2020 - 11:55

E sulla piattaforma Rousseau decideranno la sua sorte, verrà mandato in esilio su qualche isolotto sperduto nel Pacifico?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 14/08/2020 - 12:04

Deferito ai probiviri? Rabbrividisco non meno che per la sospensione (da che? Dal partito? Hahahahaha!!!!) comminata dal Capitone ai suoi! Roba da tribunale dell'Aia per la severità! L'unico atto commisurato per un parlamentare che si riveli indegno sono le dimissioni ma penso che non mollerà niente nessuno. A settembre gli italiani per bene, a prescindere dall'appartenenza, hanno la possibilità di dire alla classe politica che adesso la misura è colma e che non gliene si passa più una; che, o fanno il bene dei propri eletti, o gli arriva l'avviso di sfratto. La sfrutteremo o vinceranno ancora sudditanza mentale e partigianeria? 600 e rotte persone sono più che sufficenti per rappresentare compiutamente un paese di 60 milioni di persone e questo lo sappiamo tutti

Gio56

Ven, 14/08/2020 - 12:08

jaguar,no obbligo a passare nel pd.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 14/08/2020 - 12:29

Circa 37 anni. Un giovanotto che ha sbagliato e deve pagare. In futuro starà più attento.

Ritratto di pipporm

pipporm

Ven, 14/08/2020 - 12:30

@mbferno - Legga anche altri giornali. I giornali tutti sono di parte, quindi bisogna leggerne diversi per farsi una idea reale dei fatti

bernardo47

Ven, 14/08/2020 - 12:33

Inps non doveva pagare poiche' i parlamentari sono iscritti alla cassa dei parlamentari? se cosi' viene da chiedere perche' Inps ha pagato.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Ven, 14/08/2020 - 12:48

Chi si è intascato, o anche solo chiesto, questi soldi pur ricevendo un adeguato stipendio dalla politica è un infame. Un infame non dovrebbe fare più politica. Mi chiedo se si sia tutti daccordo su questo. Detto questo, sarebbe bello avere la macchina del tempo e, lista dei beneficiati alla mano, vedere se e quanti saranno sistemati altrove dai vari partiti ad acque calmatesi. Cane non mangia cane è la regola della politica...

jaguar

Ven, 14/08/2020 - 12:49

Gio56, per un 5 stelle passare al PD è un premio non una punizione, tra loro è scoppiato l'amore. Attendiamo con ansia i fiori d'arancio e magari qualche pargoletto.