Due comunisti a Palazzo Chigi

Quattro nuovi elementi andranno a lavorare per il presidente del Consiglio. Tutti fiorentini, tutti conosciuti quando faceva il sindaco

Due comunisti a Palazzo Chigi

Lo staff del presidente del Consiglio Matteo Renzi continua a infoltire le sue fila. La regola resta la stessa. Circondarsi di fiorentini, conosciuti durante la gestione da sindaco del capoluogo toscano, per evitare le insidie degli staff troppo assuefatti dagli ozi romani. Ma soprattutto tra i nuovi acquisti ci sono due comunisti: Pilade Cantini e la moglie Elena Ulivieri. Lui, ex caposegreteria del Pci ed ex assessore di Rifondazione Comunista a San Miniato (Pi), si definisce amante dell'ideologia a differenza del post-ideologico Matteo. Il suo ruolo sarà tecnico, legato alla gestione della corrispondenza. Lei, militante di sinistra, è un tecnico informatico. Andrà a occuparsi di comunicazione, concentrandosi sulla presenza del premier nei social network per renderla ancora più assidua. Insieme alla coppia arriva anche un altro tandem. Franco Bellacci fedele compagno di Renzi durante le trasferte esterne di Renzi che andrà a gestire la sua agenda e Giovanni Palumbo, laureato in giurisprudenza che diventerà capo segreteria.

Commenti

Grazie per il tuo commento