"Meloni rana, vacca e scrofa": parola di prof. Anche il Colle la difende. Ma la sinistra tace

Nel sentire il professor Giovanni Gozzini, ordinario di Storia contemporanea all'Università di Siena, dare in radio della "pesciaiola ignorante", della "rana dalla bocca larga, vacca e scrofa" a Giorgia Meloni, si è invasi dalla nausea.

"Meloni rana, vacca e scrofa": parola di prof. Anche il Colle la difende. Ma la sinistra tace

Nel sentire il professor Giovanni Gozzini, ordinario di Storia contemporanea all'Università di Siena, dare in radio della «pesciaiola ignorante», della «rana dalla bocca larga, vacca e scrofa» a Giorgia Meloni, si è invasi dalla nausea. Non è tanto la maleducazione sessista, ma soprattutto il disgustoso doppiopesismo di quegli intellettuali che difendono diritti e dignità solo dalla propria parte.

La leader di FdI non ha bisogno di cavalieri che ne tutelino l'onore. Si è detta giustamente «stufa degli attacchi osceni», ma ha più coraggio e coerenza di tutti i miserabili che ogni giorno la ingiuriano dall'alto della loro superiorità morale. Siamo sicuri che, in un confronto pubblico, il professor Gozzini balbetterebbe scuse (cosa che ha già fatto ieri, ma che non gli eviterà un provvedimento da parte del rettore del suo Ateneo) e la «pesciaiola ignorante» lo asfalterebbe dialetticamente.

Per questo non ripeteremo per l'ennesima volta che il silenzio (sempre implicitamente assolutorio) con cui sono accolti gli insulti alle donne di destra ci fa ribrezzo e degrada l'intera sinistra. Ormai è un dogma: il sole è giallo, il cielo è blu e il sessismo contro la Meloni & C. è legittimo. Quello che oggi vorremmo chiedere è se chi assiste a questo spettacolo dall'altra parte dell'agone ideologico non avverte la stessa nostra nausea, quella che per esempio ci ha colto davanti alle minacce a Liliana Segre e che anche il portavoce del Quirinale Grasso ieri ha provato, chiedendo: «Non sarebbe ora di smetterla?».

Già. Lo storico negazionista delle foibe che le dà della «zoccola», un giornalista che parla della sua bimba «prodotta con la collaborazione del compagno», la sindaca pd che la definisce «calva perché il testosterone fa diventare brutti»: si può - e da sinistra si deve - avversare la Meloni; ma non vi sentite sporchi nel condividere la parte politica con gli odiatori che dite di combattere?

Commenti