"Mettiamo fine a questa agonia". Lo scontro di fuoco a Palazzo Chigi

Italia Viva a muso duro: "Riunioni da Truman Show, serve un restart". Volano gli stracci: "Bugiardi e ipocriti". Il racconto della rissa sul Recovery Fund

Ci sono tutte le condizioni per la rottura. Nessuno lo nega, tutti lo sanno e ieri si è arrivati a un livello di tensione non indifferente. Ma per il momento non c'è ancora stato chi ha fatto il primo passo per innescare un vero e proprio crollo giallorosso. Qualcuno si è limitato a utilizzare parole forti, puntando il dito contro gli alleati e il premier Giuseppe Conte. Solo voce grossa comunque, almeno per il momento. Quello andato in scena ieri sera a Palazzo Chigi è stato un vertice di fuoco, dove le delegazioni dei partiti di maggioranza hanno colto l'occasione per rilanciare i propri temi e soprattutto per togliersi più di qualche sassolino dalla scarpa dopo settimane piuttosto frenetiche tra minacce di crisi e di voto anticipato.

Il presidente del Consiglio ha convocato le forze che lo sostengono per tentare di trovare una sintesi comune sul Recovery Fund, facendo così un passo significativo verso Italia Viva che recentemente aveva presentato una serie di modifiche da apportare al testo finale. Il capo del governo avrà recepito le indicazioni dei renziani? Ancora nessuno lo sa. Sì, perché le oltre 3 ore di incontro serrato son servite per litigare e per rinfacciare posizioni scomode. Risultato: alla fine dell'incontro non è stato partorito il documento definitivo.

I renziani hanno pertanto chiesto di accelerare, cogliendo la palla al balzo per sottolineare i ritardi fino ad ora accumulati: "Si è perso sin troppo tempo. Abbiamo chiesto di iniziare a lavorare a luglio e vi siete svegliati a dicembre. E dal 7 dicembre ci avete riconvocato il 22 dicembre. Noi abbiamo lavorato sempre, anche a Natale. Ora vogliamo il documento finale e su quello diamo valutazione in 24 ore. Non si perda altro tempo". E così - come confermato da Loredana De Petris di Liberi e uguali - ci si è lasciati con l'impegno di consegnare il testo ai ministri 24 ore prima del Cdm, "in modo che ci si possa lavorare, e poi le osservazioni saranno portate in Consiglio". Che probabilmente verrà convocato per martedì prossimo. Dal Consiglio dei ministri comunque "uscirà solo una bozza, l'inizio di un percorso". Successivamente il testo sarà discusso con le parti sociali e, a seguire, con il Parlamento e la Commissione Ue. "L'iter potrebbe durare mesi", spiega Leu.

La rissa nel governo

Nel vertice, come già detto, non sono mancati momenti ad altissima tensione. A più riprese si è sfiorata la rissa, con la delegazione di Italia Viva che non ha usato giri di parole per criticare l'operato e l'immobilismo dell'esecutivo. Nel mirino di Iv è finito su tutti Roberto Gualtieri, accusato da Davide Faraone di aver fatto delle "provocazioni politiche". Il ministro dell'Economia avrebbe infatti spostato da una parte all'altra i fondi cancellando anche i progetti dei renziani. "Una provocazione bella e buona", l'ha definita Faraone.

Il ministro dell'Economia si è scontrato pure con Maria Elena Boschi, giudicando come "sommario e non di dettaglio" il lavoro svolto da Iv in questi giorni. Ma la presidente dei deputati di Italia Viva ha risposto per le rime con tanto di frecciatina finale: "Il giudizio al Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza, ndr) lo daremo dopo aver visto i dettagli e risponderemo per iscritto, perché altrimenti interpretate male".

Nel corso della rissa notturna c'è stato spazio anche per esplicitare dure polemiche nei confronti di Conte. Il quale ha rivolto un duro attacco alla Boschi: "Fai bene a parlare di rispetto ma chi invoca rispetto deve dare rispetto. Non puoi permetterti di dire che alla riunione del 22 dicembre tutti i ministri presenti non avevano letto la bozza che era stata presentata nel Cdm del 7 dicembre. Solo perché un ministro nel corso di quella riunione del 22 ha avuto un dubbio su uno dei tanti progetti presentati. Questa è una affermazione irriguardosa". La stessa renziana però ha immediatamente replicato all'intervento del premier: "Se i tuoi ministri non hanno letto tutto il piano, caro presidente, questo non ti autorizza a mettermi in bocca parole che non ho mai detto. La verità fa male ma è la verità".

La crisi è a un passo

A Palazzo Chigi Faraone si è detto molto indignato dalla riunione: "Siete bugiardi e ipocriti. Avete creato le condizioni per una rottura". A mandare su tutte le furie Iv - spiegano alcuni presenti all'incontro - è stata la voce circolata a colloquio in corso secondo cui il partito renziano sarebbe favorevole a un rinvio del Consiglio dei ministri sul Recovery Plan. "Abbiamo chiesto solo un testo per evitare le solite imboscate via emendamento", è stata la precisazione.

Ieri le parole di Teresa Bellanova avevano fatto traballare l'intera maggioranza. E questa mattina ha rincarato la dose. Nell'intervista rilasciata a Il Messaggero, il ministro delle Politiche agricole ha ribadito che a suo modo di vedere l'esperienza giallorossa ormai è arrivata al capolinea: "Credo che lo capiscano anche i bambini che ormai questa è un'esperienza consunta e che a questa agonia bisogna mettere fine. Conte per primo dovrebbe prendere atto che questa esperienza è al capolinea e dirci quindi se siamo in grado di fare un restart. Per noi essere all'opposizione dai banchi del Parlamento non è un problema". Pretende "discontinuità", specialmente nei modi di agire. "Se non c'è un progetto finale, è inutile che mi convochino in riunioni che di fatto si trasformano in un Truman Show", ha tuonato al termine del vertice a Palazzo Chigi sul Recovery Fund. Tanto che Matteo Renzi - "visto il modo con il quale Palazzo Chigi sta gestendo la comunicazione del vertice di maggioranza" - ha annunciato che chiederà di svolgere rigorosamente in streaming tutti i prossimi incontri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

baio57

Sab, 09/01/2021 - 10:08

Inchioda,smaschera,traballa,asfalta,rissa,siluro....ci mancava lo scontro a fuoco.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 09/01/2021 - 10:09

E pretendono di andare avanti? Già non hanno pe nulla i favori del popolo, se poi litigano e non ne azzeccano una....meglio che vadano a casa, sinistra incapace.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Sab, 09/01/2021 - 10:18

BASTA BASTA BASTA. SMETTETELA E ANDIAMMO AL VOTO. SIETE IL PEGGIO DEL PEGGIO. MERITTE D'ESSERE SBATTUTI FUORI DALL' ITALIA, IN UN PERDUTO ISOLOTTO DIMENTICATO DA DIO.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/01/2021 - 10:23

lo schifo di questo teatrino politico, squallido, rivoltante e patetico, ha un unico risvolto positivo: il centrodestra non ha responsabilità! :-) tutto parte dal PD-m5s-conte-mattarella: tutta la sinistra insomma.... :-)

Sempreverde

Sab, 09/01/2021 - 10:29

Meglio essere commissariati dalla Merkel. Almeno non si ruberanno i soldi tra virologi, consulenti, professoroni, e vip.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 09/01/2021 - 10:37

Che casino, Recovery Fund, Recovery Plan,....ecco, andate al ricovero che fate più bene.

steluc

Sab, 09/01/2021 - 10:37

Ma brutti st...olti , mandate la gente a lavorare, i bimbi fino a 14anni a scuola, e dite che per la pandemia non si può votare? Il benservito non ve lo toglie nessuno, e più aspettate e fate morti e fallimenti e disoccupati, più la legnata sarà forte.E Renzi che non è fesso del tutto L ‘ha capito benissimo e per non affondare deve rompere. Vedremo se ha gli attributi.

Ritratto di primulanonrossa

primulanonrossa

Sab, 09/01/2021 - 10:38

PARTE 1 ^(*@*)^ comunque sia con questo governo abbiamo fatto passi da gigante dato che non si sentono quasi più le fesserie della bòldrini o boldrinì, tutto è relativo, nei paesi evoluti i miglioramenti si misurano con più economia, più giustizia sociale, più aiuti ai bisognosi, eccetera eccetera, nei paesi non evoluti ma sottosviluppati come noi anche questo piccolo miglioramento citato sopra conta e parecchio, un po’ come la barzelletta di Pierino prima del COVID CONTINUA.

Calmapiatta

Sab, 09/01/2021 - 10:42

Conte si è messo in trincea e non vuol mollare. Sta promettendo ogni ben di Dio, ma il problema è che è già pronto il suo sostituto da mesi.

Ritratto di nordest

nordest

Sab, 09/01/2021 - 10:42

La solita farsa del bomba : poveraccio vuole solo farsi notare , avevamo previsto tutto questo, poi tranquillo cale le braghe .

Ritratto di italiota

italiota

Sab, 09/01/2021 - 10:49

Massa di ridicoli ...andiamo a votare e mandiamoli A CASA !!!

amedeov

Sab, 09/01/2021 - 10:51

E FINIMOLA CON QUESTO TEATRINO. POSSIBILE CHE IL COLLE NON HA NIENTE DA DIRE? ABBIAMO O NO UN PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 09/01/2021 - 10:55

Se avessi il potere ed i soldi ,per tutti voi al governo,vi prenoterei dei biglietti di sola andata,all'istante,verso isole sperdute per schiarirvi le idee. Hanno una faccia tosta che fa ribrezzo ritenendosi i paladini e i difensori della patria...loro che hanno contribuito a demolire l'economia italiana.

SeverinoCicerchia

Sab, 09/01/2021 - 10:56

Fossimo andati a votare quando era ora, come era logico, avremmo risparmiato un anno e mezzo di questo triste spettacolo, che pagheremo tutti. Presidente Mattarella, la imploro, ci faccia votare appena questi si decidono a gettar la spugna, prima che sia troppo tardi!

carlo dinelli

Sab, 09/01/2021 - 10:56

Basta! Bisogna andare a votare al più presto. Renzi sarà come sarà però, in questo caso, ha agito con furbizia: in caso di eventuali elezioni (che tutti gli italiani si augurano) ruberà molti voti ai (quasi) defunti 5 stelle

dare 54

Sab, 09/01/2021 - 10:56

volano gli stracci

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Sab, 09/01/2021 - 10:57

Guitti , anche nei litigi posticci.

ItaliaSvegliati

Sab, 09/01/2021 - 11:00

Basta con il CARROZZONE e il CIRCO delle passerelle, al voto, bisogna cambiare le poche schifezze fatte dai 4 komunisti al governo, rinvigorire il paese salute sicurezza e lavoro!!!

Ritratto di saggezza

saggezza

Sab, 09/01/2021 - 11:05

una guerra fra chi vuole la poltrona più grossa.

Ritratto di Smax

Smax

Sab, 09/01/2021 - 11:10

Come sempre. Il piazzista abbaia, abbaia, ma non muove un dito, perché è il primo che è terrorizzato dalle elezioni. Va cambiato il proverbio, renzie che abbaia non morde.

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 09/01/2021 - 11:10

"Ci sono tutte le condizioni per la rottura". Già questa frase contiene il nocciolo del discorso. Ci sono le condizioni MA...Ci vogliamo rendere conto che se Renzi abbaia ci sono dei motivi? Il perché è anche facile da capire: lui è stato l'artefice di questo governo, che è una sua creatura, grazie alla quale è improvvisamente diventato ago della bilancia, quando fino a pochi mesi fa era un rottame della politica, si ritrova "uomo della provvidenza", figura intorno alla quale ruota il destino di questo governo vergogna. Se lui decide di annientare questo suo capolavoro è solo perché mira a qualcosa di molto, ma molto più sostanzioso. Vedremo se abbaia soltanto oppure morde anche...

evuggio

Sab, 09/01/2021 - 11:16

inutile raccontarsela: Renzi continua ad abbaiare ma di fatto scodinzola! l'unico intervento risolutore dovrebbe venire da chi aveva detto che non avrebbe tollerato un governicchio

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 09/01/2021 - 11:19

Prima di andare a votare devono fare terra bruciata, da mettere i prossimi in vera difficoltà. I russi fecero così con i tedeschi.

xgerico

Sab, 09/01/2021 - 11:23

@dlux-Sab, 09/01/2021 - 11:10- Abbaia abbaia! Tira la corda finche può, poi la lascia!

Piero52

Sab, 09/01/2021 - 11:28

Litigano per mantenere poltrone, intrallazzi e, soprattutto, libertà di privare libertà! Fanno più danni loro che il virus...

bernardo47

Sab, 09/01/2021 - 11:43

Le due ministre belle e nuove di dimettano e chiudano la partita.....ma non lo fanno! Hanno paura e vorrebbero fossero altri a dimettersi. Vadano in Parlamento e davanti al paese! Poi RENZI va allo 0,......

giovanni951

Sab, 09/01/2021 - 11:45

esatto....si metta fine a questa agonia e si torni al voto.Niente pasticci tra governi tecnici o di scopo....al voto.

AntonioLatela

Sab, 09/01/2021 - 11:47

Una riflessione super partes : il governo “Conte 2” è nato, ahimè, con il supporto di Renzi. È un dato di fatto ! Zingaretti durante la formazione del governo ha messo Renzi da parte, sotto tutti i punti di vista, considerato che lui era il nuovo neo leader del PD. Ma si è fatto male i conti (Zingaretti). Era da prevedere che Renzi a “Governo fatto” si sarebbe tolto la cenere dalla testa ed avrebbe minato la stabilità di quello che con il suo contributo era stato costituito ( il Conte2). Zingaretti doveva prevedere che sia il PD che il M5S era fragili per poter cantare vittoria da soli e fare gli spavaldi. Ed ecco la situazione attuale : un vergognoso gioco al massacro; fatto da politici di scarso spessore ed irresponsabili; a danno di una Italia in ginocchio per la pandemia, per l’economia a pezzi ed alle prese con una incerta ripresa. Assurdo creare una crisi di governo in tali condizioni sociali; con le responsabilità di gestione dei fondi per la ripresa economica. Si dovrebbero vergognare i politici responsabili di questa situazione. E se ne dovrebbero ricordare gli elettori in futuro. Ho ragione di credere, tuttavia, che crisi di governo non ci sarà : in caso di elezioni ( impensabili in piena pandemia) PD e M5S hanno più da perdere che da guadagnare. E lo sanno troppo bene.....Italia Viva.......numeri insignificanti..... Quindi ? Che si mettano d’accordo e facciano i giochi politici con più stile e classe. Ma soprattutto con più discrezione, per non umiliare gli italiani. È inutile che fanno finta di lottare per gli interessi del popolo e del paese nei loro giochi di potere ed interessi di parte. Saranno in pochi a crederci. Mettetevi d’accordo e portate avanti il Governo finché potete. Senza fare i fanatici.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 09/01/2021 - 11:50

Continua lo scontro fra l’avvocato Conte, politicamente creato dal M5S, e Renzi, un antico della sinistra, anche se ancora giovane. Hanno tutti il terrore di dover andare ad elezioni anticipate, con il crescente rischio che vinca il centro destra. Due personaggi che nel giorno in cui si andrà finalmente a nuove elezioni temono di essere bocciati dagli Italiani.

flgio

Sab, 09/01/2021 - 11:56

Il RPlan è qualcosa di grosso è evidente. Sono tanti soldi ma a debito per lo più. Sono oggi solo progetti di spesa conditi da paroloni su carta per lo più empirici che vedranno la luce nei prossimi 5-10 anni. Ora si tratta solo di un problema Politico. Lasciare indossare il vestito e tagliare il nastro ad un professore di provincia supportato da un gruppo di eletti per caso?

uberalles

Sab, 09/01/2021 - 12:24

Come di consueto, arriveranno alle minacce di crisi, si insulteranno a morte (basta sentire Di Maio & Zingaretti ante inciucio) e, preceduti da squilli di tromba, annunceranno di essersi accordati nell'interesse degli italiani...Una volta consolidata la sedia in parlamento, continueranno a sperperare le poche risorse ancora disponibili, a creare debiti verso tutti, ad aumentare le tasse, finché la gente stufa del ladrocinio scenderà in piazza. A quel punto, basterà proclamare l legge marziale e il gruppo di clowns al governo mostrerà la faccia feroce...Le elezioni saranno una formalità per indicare le preferenze nella lista unica, come in Russia ante 1989...

uberalles

Sab, 09/01/2021 - 12:27

Secondo voi, quando è stato destituito il governo Berlusconi ed insediato d'ufficio (grazie al kompagno Napolitano) il governo Monti, la situazione italiana era peggiore di quella attuale? Eppure i kompagni hanno applaudita la decisione di questa manica di bugiardi e ci siamo trovati la legge Fornero e tante altre brutte sorprese ... Meditate, gente, meditate...

SemprePiùBasito

Sab, 09/01/2021 - 13:10

Il comportamento di quest'uomo ciuccio e presuntuoso è peggiore di quello di Trump. Si cari signori perchè Trump quando era in carica ha pensato al suo paese mentre Conte ha solo pensato a favorire gli amici di merenda sfasciando questo paese.

stefano.f

Sab, 09/01/2021 - 13:49

Non succede nulla,per il 60 % di questi è la prima volta nella loro triste e inutile vita che possono permettersi pranzo e cena...

whiteshark

Sab, 09/01/2021 - 14:00

Ancora non ho capito perché Italia Viva non ritiri i propri ministri. Se vogliono un nuovo Governo quello attuale deve andare a casa mi pare evidente.

anfo

Sab, 09/01/2021 - 14:03

Anche oggi giuseppi sulla graticola! Mi compiaccio nel vedere er bomba che lo rosola bene e gli scappati di casa e compagnucoli vari che si arrovellano. Faccio i miei complimenti a baio57 che oggi si aggiudica il premio critica titolo. Awomen.

giac2

Sab, 09/01/2021 - 14:04

Ma che crisi? Il problema è di visibilità per Iv e di mettere le mani su una fetta del Recovery Fund. Sistemata quest'ultima andrebbe tutto OK. Per quanto riguarda la visibilità di Iv, se il Recovery Fund fosse veramente il suo fine, andrebbe a picco. Perderebbe credibilità e faccia. Renzi ed il suo partitino otterrebbero molto di più se con il suo aiuto si potesse andare al voto. Ma penso che i numeri che gli mancano per arrivare al voto gli possono arrivare solamente se Iv lavorasse apertamente in questo senso. Purtroppo Renzi ha solo chiacchiere, chiacchiere e chiacchiere e gli attributi non sono nemmeno tra i suoi optional.

Ritratto di fergo01

fergo01

Sab, 09/01/2021 - 14:14

BAIO57 meno prosciutto sugli occhi, please.... anche se voi sinistri ne siete abituati e non sapete farne a meno

silvano45

Sab, 09/01/2021 - 14:23

Risultati scarsi o mediocri siamo dopo 10 mesi di lovkdown il paese con più morti in Europa e nel mondo hanno rovinato migliaia di aziende e arriveranno milioni di disoccupati non hanno saputo garantire in sicurezza le lezioni degli scolari ma si crogiolano con monopattini bonus a go go assunzioni per amici e parenti e abbiamo un commissario che non vuole con arroganza rispondere del suo operato,tutto questo con DCPM emanati a notte fonda come da banda bassotti e incostituzionali.E il Presidente superpartes tace tace e firma tutto i magistrati sono rintanati in casa e si occupano solo di Salvini e della loro carriera sicuramente nelle file del PD.

Sparkle

Sab, 09/01/2021 - 14:38

Devono andare a casa. Basta e ora di finirla con questi personaggi..!!!!

compitese

Sab, 09/01/2021 - 14:47

Renzi non sia così sadico da tenere Conte in agonia. Gli dia il colpo di grazia!!

scurzone

Sab, 09/01/2021 - 15:14

Uberalles: la situazione era molto peggiore! medita, medita!

baio57

Sab, 09/01/2021 - 15:51

@ fergo01 Io sinistro ? Ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah,ah...solo perchè "inchiodo" lo scribacchino di turno che usa termini grotteschi ? Studia di più e guarda che sono su questo blog da almeno 10 anni ,dovresti conoscermi. Comunque sia, fanagott ( tradotto dal lombardo:non fa niente)

bernardo47

Sab, 09/01/2021 - 15:52

RENZI dichiari la fine del governo in Parlamento. Non si sottragga con furbate. Il 2% sarà suo!

Ritratto di nestore55

nestore55

Sab, 09/01/2021 - 17:11

baio57 Sab, 09/01/2021 - 10:08...Le hanno cambiato il salame con la mortadella rancida, ma il risultato é lo stesso: cieco a prescindere...E.A.

rigampi1951

Sab, 09/01/2021 - 17:38

Se questo balletto tra i due pagliacci continua cosi, dovrebbe essere Mattarella a porre la fine invitando Conte a dimettersi, non è abbastanza non fare da sponda a Conte, deve agire per il bene dell'italia

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Dom, 10/01/2021 - 11:56

Ma dai... una volta tanto che il povero baio57 salta fuori con una battuta efficace, dimostrando di non abboccare alle strategie spicciole adottate dalla redazione per abbindolare i propri lettori con un basso QI, ecco che immediatamente viene accusato di essere un COMUNISTA! Benvenuto tra noi compagno Baio! :-D