Minacce di morte per Giovanardi e i suoi familiari

Il senatore alfaniano, finito nel mirino degli avversari per le sue posizioni in materia di droghe e per le sue dichiarazioni sui casi Aldovrandi e Cucchi, ha sporto denuncia in procura

Minacce di morte per Giovanardi e i suoi familiari

"Gli ultimi tre messaggi anonimi erano tutti carichi di minacce di morte. Ma quest’ultimo prendeva di mira anche i miei cari. Per questo ho sporto denuncia in Questura". Lo rivela alla Gazzetta di Modena il senatore alfaniano Carlo Giovanardi che già negli scorsi giorni aveva sporto denuncia per sms dello stesso tenore, arrivati dopo il caso di Federico Aldovrandi."Gli ultimi tre messaggi anonimi erano tutti carichi di minacce di morte. Ma quest’ultimo prendeva di mira anche i miei cari. Per questo ho sporto denuncia in Questura".

"Sono messaggi intollerabili - spiega Giovanardi - qui la battuta anche offensiva non c’entra più niente". Via mail gli è stato augurato di "morire lentamente soffrendo con i tuoi parenti perché inquini il mondo" per via delle sue dichiarazioni di Giovanardi dopo il caso Cucchi. Poi un'altra minaccia di morte è arrivata, sempre via mail, per le sue posizioni sulla droga:"Lei e la sua infame legge che è stata abrogata... Se la vedo per la strada non mancherò di aggredirla". Infine, ora è la volta di una terza mail da parte di qualcuno che avversa la sua posizione per la legge sull’omofobia. "Mi hanno mandato un messaggio del tenore dei precedenti, ma questa volta le minacce di morte non riguardano solo me, ma i miei familiari. Si auspica l’aggressione fisica, la violenza, la morte. E questo è intollerabile. Per questo ho chiesto alla polizia di approfondire con indagini", spiega il senatore che andrà in Procura per spiegare le circostanze in cui ha ricevuto i tre messaggi.

Commenti