Il Pd usa Mirandola per attaccare Salvini: "Perché non ha espulso il marocchino"

Ora anche Giuditta Pini, deputata Dem, punta il dito sul Viminale: "Era stato firmato, perché girava liberamente?"

Giuditta Pini, deputata modenese del Pd, ha presentato una interrogazione parlamentare al ministro dell'Interno per chiedere chiarimenti sul grave incendio di Mirandola (Modena) dove hanno perso la vita due donne. "In questi ultimi mesi, Matteo Salvini è stato principalmente impegnato a farsi selfie e girare per comizi. Ma il lavoro del ministro dell'Interno è garantire la sicurezza di tutti gli italiani".

Le forze dell’ordine, intanto, stanno cercano di far luce sulle motivazioni che hanno spinto il giovane nordafricano a dare fuoco alla stazione dei vigili urbani.

"Per questo - prosegue la deputata - speriamo che vada al più presto nel suo ufficio al Viminale e ci spieghi, invece di fare inutili e sterili polemiche, perché chi questa notte ha incendiato il comando della polizia municipale di Mirandola, causando la morte di due persone e il ferimento di altre 20, girasse tranquillamente per la città nonostante fosse stato colpito da un provvedimento di espulsione e, come sembra, fosse stato fermato a Roma pochi giorni fa".

Insomma, dal lamentarsi per le "rigide" politiche volute da Matteo Salvini a invocarle quando fa più comodo, il passaggio è breve. In ogni caso, comunque, puzza un po' di ipocrisia. E lo stesso discorso vale per il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, che su Twitter ora scrive:"Scopriamo che la persona che avrebbe dato inizio al rogo" di Mirandola "aveva ricevuto un decreto di espulsione. Il compito di espellerlo era del ministro dell'interno, che non l'ha fatto. Salvini faccia meno comizi e meno viaggi a spese dello stato e pensi a fare il suo lavoro".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 21/05/2019 - 18:52

visto? la sinistra è paracula, ma voi per 20 anni l'avete pure votata !!!!!!!!!!!!!!!!!!!! allora siete paraculi anche voi babbei comunisti e grulli !!!!!!!!!!!!!

venco

Mar, 21/05/2019 - 19:34

Ottimo, d'ora in poi al primo fermo il migrante va recluso fino ala uo rimpatrio.

Giorgio5819

Mar, 21/05/2019 - 20:09

E' uno dei delinquenti che loro hanno importato con tanta cura...

justic2015

Mar, 21/05/2019 - 20:35

Fannulloni questi politici sinistroisi vi domandati perché il marocchino non è stato espulso?E va bene ve lo dico io perche perché siete una discarica di mondezza pd p5 p mxxxxxa e via dicendo fate schifooooooooooooooooo.centilmente pubblicare.

dagoleo

Mer, 22/05/2019 - 08:35

siamo veramente al bue che dà del cornuto all'asino. ridicoli è dir poco. ne fanno entrare a vagonate, ti ostacolano in ogni modo per impedire le espulsioni, delinquono ed ammazzano e poi è colpa degli altri. e dove è accaduto il fattaccio? proprio nella rossa Emilia, la terra comunista per antonomasia che li ha sempre votati in pompa magna. cari emiliani, toscani ed umbri, ora belli zittini ed arrangiatevi.

dagoleo

Mer, 22/05/2019 - 08:40

propongo un decreto legge per imporre in futuro il ripieno dei tortellini rigorosamente al kebab di agnello. cara emilia islamizzata, il maiale non và bene, è impuro. e ce n'è anche per voi romagnoli. anche il ripieno della piadina và corretto. basta col crudo. in futuro solo prosciutto di pollo e piadine senza strutto. Emilia Romagna halal.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 22/05/2019 - 10:49

"Perché non ha espulso il marocchino"...forse perché, l'assassino,tramite un azzeccagarbugli pagato da NOI,ha presentato richiesta di asilo e quindi con le leggi pdiote applicate da toghe rosse, non può essere espulso fino all'esito finale dei tre gradi di giudizio!!