Moscovici attacca ancora: "Il governo italiano non può fare quello che gli pare"

Moscovici: "Debito italiano troppo alto, è un problema per l'Eurozona". E preannuncia le sanzioni: "Ma sarebbe l'esito peggiore"

"L'Italia deve rispettare le regole comuni perché non si può fare ciò che si vuole quando si appartiene alla zona euro". In vista della riunione dell'Eurogruppo di oggi, il commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici, torna ad attaccare duramente l'Italia criticando la manovra economica presentata dal governo Conte. "Che il governo italiano voglia mettere in opera un piano contro la povertà e degli investimenti in infrastrutture lo capisco perfettamente e non lo discuto - spiega in un'intervista a France Info - ma non si può fare ciò che si vuole quando si appartiene alla zona euro, perché i governi e gli Stati hanno firmato insieme dei trattati, il Patto di Stabilità, che impone delle regole comuni. Tutti le hanno rispettate - incalza - se all'improvviso qualcuno dice che queste regole non valgono, parla non solo al popolo ma anche ad altri".

Nell'intervista a France Info Moscovici assicura che l'Eurogruppo sosterrà la decisione di chiedere all'Italia una versione rivista del Documento programmatico di bilancio. "I ministri delle Finanze - annuncia - diranno che il passo della Commissione è un passo di rispetto dello Stato di diritto e di rispetto di una regola che non è stupida, perchè assicura che il debito pubblico non aumenta troppo". Secondo il commissario agli Affari economici, le sanzioni all'Italia potranno anche arrivare, ma restano "lesito peggiore" di questa trattativa. "Non sono mai stato un partigiano di una sanzione - ci tiene, poi, a precisare - sono a favore del dialogo. Sono per un dialogo ininterrotto, continuo, vigoroso con l'Italia".

Interrogato su cosa farà la Commissione europea nel caso l'Italia non presenti un nuovo Documento programmatico di bilancio, Moscovici non si è voluto sbilanciare: "Vedremo... ma la Commissione c'è per far rispettare lo Stato di diritto, la regola, il regolamento di comproprietà della zona euro, perché non bisogna pensare che ciò che accade in Italia non abbia impatto sulla Francia - continua il commissario agli Affari economici - se l'Eurozona è destabilizzata, se abbiamo problemi finanziari, sono i francesi che ne soffriranno".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di capcap

capcap

Lun, 05/11/2018 - 11:03

moskovici sei proprio MARCIO, critichi gli altri ma tu fai PEGGIO!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 05/11/2018 - 11:04

Bray d'âne ne s'élève pas au ciel.

MASSIMOFIRENZE63

Lun, 05/11/2018 - 11:06

Il popolo italiano si deve rendere conto di una cosa, cioè che siamo una economia molto fragile e con un debito elevatissimo. Il fatto di essere nel gruppo dell'Europa ci protegge da un fallimento e da un disastro. E Salvini che sputa contro l'Europa mette il popolo italiano ad un rischio gravissimo. Ancora più pericoloso perché Borghi e Savona illudono gli italiani che il ritorno alla Lira sarebbe salvifico, mentre invece sarebbe la rovina totale. Perché una Lira stampata da un paese con una situazione economica così disastrosa sarebbe valutata carta straccia a livello internazionale.

Ritratto di skuba2017

skuba2017

Lun, 05/11/2018 - 11:15

Lui non ha mai rispettato le regole ed ora viene a farci la morale. Ma se ne vada visto che è un personaggio moralmente corrotto.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 05/11/2018 - 11:21

MASSIMOFIRENZE63 Lun, 05/11/2018 - 11:06 - Quello che scrive non è veritiero. L'Italia è tra le prime dieci economie mondiali, secondo lei basta un niente per farci finire in coda? Ammesso e non concesso che si possano perdere delle posizioni, finiremmo tra le prime 20, diciamo 30? Non credo proprio.

Franco40

Lun, 05/11/2018 - 11:22

Non sento mai dire da nessun Membro della Commissione che la politica economica ed altre (leggi immigrazione selvaggia) NON sono adatte a gestire la UE (vedi Grecia e vedi anche Giappone). Il rispetto delle regole comuni è dovuto ma alla condizione che le stesse regole diano dei risultati positivi e ciò NON è il caso per quelle economiche firmate. Non esiste nessun segnale che ci sia disponibilità a riconsiderare l'insieme di queste regole anche laddove persino un cieco VEDE che non sono sufficienti. Se l'Italia le accetta in toto ci troveremo tra 10 anni DISTRUTTI economicamente, ecco perché la UE dovrà aprire la discussione sulle nostre proposte (leggi anche Savona).

Ritratto di lucabilly

lucabilly

Lun, 05/11/2018 - 11:25

Concittadino e coetaneo MassimoFirenze, questo governo e` gia` andato ben oltre il contenzioso coi pecoroni di Bruxelles. Le visite negli Stati Uniti, Russia e Qatar la dicono lunga, per questo gli euroburocrati sono nel panico. Il trio di governo non ha fatto e fara` mai lo sbaglio gigantesco del Berlusca che volle fare il signore nel 2011. La storia e` gia` scritta e il nostro concittadino Bagnai ha mille ragioni per dire cio` che dice. Forza e coraggio.

Franco40

Lun, 05/11/2018 - 11:25

@ MASSIMOFIRENZE63 - ricordare il detto popolare: MEGLIO SOLI CHE MALE ACCOMPAGNATI.

VittorioMar

Lun, 05/11/2018 - 11:25

...se non sei pratico da regger moccoli ...ROMA NON LA DEVI PENSARE...RASSEGNATI ...hai vita politica sino a Maggio "2019 poi...del DOMAN NON V'E' CERTEZZA...GARZONCELLO SCHERZOSO !!

Triatec

Lun, 05/11/2018 - 11:29

Dal 2011 l'Italia ha fatto pedissequamente i compiti a casa, genuflessa alle decisioni di Bruxelles, riuscendo a creare oltre 5 milioni di italiani che vivono in estrema povertà. Evidentemente Moscovici ama tanto i poveri che, non ancora soddisfatto, ne vuol creare altri.

SpellStone

Lun, 05/11/2018 - 11:30

Qualcuno gli spiega il concetto di sovranità popolare? gli italiani POSSONO fare quello che vogliono ed inoltre sono caldamente sostenuti dalle presidenze Americane e Russe. Invece un burocrate europeo NON può a giorni alterni scombussolare i mercati.

Robertin

Lun, 05/11/2018 - 11:31

salvini rappresenta il popolo dei bottegai. e si comporta di conseguenza.

VittorioMar

Lun, 05/11/2018 - 11:33

..naturalmente questi CONSIGLI o avvertimenti "MAFIOSI" arrivano sempre a BORSE APERTE...e nessuno PROTESTA ...MA CHE BRAVI...!!...neanche i GIORNALONI E il SOLE:FATE PRESTO...!!

lappola

Lun, 05/11/2018 - 11:36

Ma questo non deve stare nemmeno nella commissione scolastica delle elementari, è un cafone di prima scelta.

steluc

Lun, 05/11/2018 - 11:36

MassimoFi63, ma che dice? Mai sentito parlare di debito aggregato? L’esposIzione delle famiglie italiane, il patrimonio pubblico e privato,il risparmio, tutti fattori di positività rispetto ad altri paesi europei. Certo, molti più poveri e più debito rispetto al 2011, guarda caso dopo 7 anni di collaborazionismo piddino a ricette devastanti.Tant’e che alle urne ne han pagato il fio.

Aegnor

Lun, 05/11/2018 - 11:40

moscoWC,il nome dice tutto,anche dove è solito grufolare

Ritratto di Trinky

Trinky

Lun, 05/11/2018 - 12:14

Robertin..........meglio rappresentare i bottegai che i farabutti come qualche mese fa......

Luigi Farinelli

Lun, 05/11/2018 - 12:17

L'Eurozona pensi al debito PRIVATO (banche, cittadini, aziende) molto alto rispetto a quello italiano e per questo nascosto per continuare, oltralpe, a fare i maestrini e le formiche che invece non sono affatto: sono più "formiche" gli Italiani che lavorano, risparmiano e sono proprietari di case in percentuali che i tromboni del nord si sognano: altro che"cicale mediterranee". La salute di una nazione si giudica dall'amalgama debito pubblico+privato ma la truffa dell'Italia al collasso per debito pubblico fa comodo a molti in questa Europa truffaldina, falsa e ipocrita. Rifate la classifica in europa e vedrete se l'Italia merita sacrifici "lacrime e sangue" solo per far ingrassare una manica di farabutti, a Bruxelles, e di traditori, in Italia.

Luigi Farinelli

Lun, 05/11/2018 - 12:18

L'Eurozona pensi al debito PRIVATO (banche, cittadini, aziende) molto alto rispetto a quello italiano e per questo nascosto per continuare, oltralpe, a fare i maestrini e le formiche che invece non sono affatto: sono più "formiche" gli Italiani che lavorano, risparmiano e sono proprietari di case in percentuali che i tromboni del nord si sognano: altro che"cicale mediterranee". La salute di una nazione si giudica dall'amalgama debito pubblico+privato ma la truffa dell'Italia al collasso per debito pubblico fa comodo a molti in questa Europa truffaldina, falsa e ipocrita. Rifate la classifica in europa e vedrete se l'Italia merita sacrifici "lacrime e sangue" solo per far ingrassare una manica di farabutti, a Bruxelles, e di traditori, in Italia.

vincenzo

Lun, 05/11/2018 - 12:18

Che dice Tegano...Tajamo...Tajani?Li mangia,li mangia i corbezzoli?

Luigi Farinelli

Lun, 05/11/2018 - 12:27

@ steluc-11:36: ben detto, ma non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire, nè peggior ambasciatore del proprio Paese di chi si è fatto abbindolare per anni dalla necessità di "cure lacrime e sangue". MassimoFi63 pare uno di quelli cresciuti a pane e paura del debito pubblico italiano, truffe dello spread, giudizi parziali delle agenzie di rating, allarmi dei tromboni di ogni risma (a Bruxelles e in Italia soprattutto fra le fila della sinistra radical scic) pronti a terrorizzare la gente pur di difendere l'ideale di un'Europa opprimente e sbagliata.

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 05/11/2018 - 12:31

Cinghiale - Cerchi su qualche dizionario cosa significa "credibilita`", poi cerchi "fiducia", e poi ancora "affidabilita`". Se ha un minimo di cervello avra` gia` capito che un Paese che va contro le regole che ha sottoscritto perde in tutti e tre gli argomenti, e scivola velocemente molto in basso di ogni classifica. Provi a chiedere alle aziende grandi e piccole che oggi contribuiscono all'attuale classifica quali potranno essere le loro prospettive estere senza quei tre ingredienti. Lei ovviamente non vive nel paese reale, vive davanti a uno schermo e a una tastiera, senza contatto con dinamiche economiche e aziendali. Buon sonno.

agosvac

Lun, 05/11/2018 - 12:34

Egregio Moscovici, l'Italia può fare ciò che meglio crede per gli italiani. E' la vostra UE che non può fare niente per impedirglielo. Questa UE comandata dalla Germania con la partecipazione della Francia può solo mettere sanzioni ma non ha alcun modo per costringere l'Italia a pagarle. Tra l'altro voi francesi dovreste pensare di più alla vostra Francia che, se continuate così, presto sarà del tutto islamica. Comunque tra qualche mese dubito che lei sarà ancora commissario europeo, dovrà tornare a fare politica in Francia oppure mettersi in pensione e non fare più danni a nessuno.

Luigi Farinelli

Lun, 05/11/2018 - 12:36

Mi pare che in Europa solo all'Italia sia impedito di fare "quello che gli pare". Che poi è ciò che più conviene agli Stati del Nord, fatti passare per "formiche" contro le "cicale" mediterranee mentre, alla luce dei fatti, questi termini potrebbero essere comodamente invertiti. Se non si riesce a trasmettere il messaggio che chi ha imposto all'Italia cure "lacrime e sangue" sono criminali, prostituiti a libro paga di chi ha sempre temuto l'Italia come competitor internazionale, si continuerà a subire l'azione mortifera di questa immonda costruzione elitaria e massonica che risponde al pomposo nome di "Comunità Europea" retta da ubriaconi e prostituti a guinzaglio delle élite, sordi ai veri bisogni popolari. Tanto che chi fa i veri interessi dei popoli è chiamato spregiativamente "populista" quando non "fascista" e "sovranista".

Luigi Farinelli

Lun, 05/11/2018 - 12:37

Mi pare che in Europa solo all'Italia sia impedito di fare "quello che gli pare". Che poi è ciò che più conviene agli Stati del Nord, fatti passare per "formiche" contro le "cicale" mediterranee mentre, alla luce dei fatti, questi termini potrebbero essere comodamente invertiti. Se non si riesce a trasmettere il messaggio che chi ha imposto all'Italia cure "lacrime e sangue" sono criminali, prostituiti a libro paga di chi ha sempre temuto l'Italia come competitor internazionale, si continuerà a subire l'azione mortifera di questa immonda costruzione elitaria e massonica che risponde al pomposo nome di "Comunità Europea" retta da ubriaconi e prostituti a guinzaglio delle élite, sordi ai veri bisogni popolari. Tanto che chi fa i veri interessi dei popoli è chiamato spregiativamente "populista" quando non "fascista" e "sovranista".

Ritratto di pravda99

pravda99

Lun, 05/11/2018 - 12:42

L'Europa Unita ha garantito decenni di liberta` e di pace, di crescita economica e di benessere generale, di avanzamento sociale e civile. Mi sembra che l'unica minaccia a tutto cio` sia l'ignoranza abissale dei Salvini, Orban, Le Pen, e quella dei loro seguaci che danno tutti quei benefici per scontato, ma sono solo degli psicopatici dissociati, con gravi problemi personali, chissa`, magari abusati da piccoli in famiglia, vai a capire... Intanto l'Italia affonda sotto la crisi economica, occupazionale, sanitaria, infrastrutturale, criminale, ma Salvini fa credere di aver risolto tutto avendo bloccato tre navi di migranti. E i beoti applaudono da sotto il balcone.

Giorgio5819

Lun, 05/11/2018 - 12:44

Robertin, esimio tifoso dei pre-salvini, abbiate il pudore di tacere per qualche millennio !...

GioZ

Lun, 05/11/2018 - 12:52

A chi parla di un'Italia fragile e con economia disastrosa, dico solo che prima di avere l'euro tutto andava a gonfie vele. Io me lo ricordo bene, ma chi ci è già nato dentro non ha termini di paragone. Nessuno controllava il portafoglio prima di fare la spesa, comprare un'auto costava sacrifici (perché non eravamo invasi dalle tedesche) e immobili e affitti costavano la metà di oggi. Ah, beh..non c'erano gli smartphone (ma a nessuno importava).

ciruzzu

Lun, 05/11/2018 - 12:53

Dal 2009 al 2018 abbiamo versato alla u.e 111 miliardi, ,è ora che buona parte rientri in Italia per la ricostruzione ambientale, o le quote se le facciano dare la Lussemburgo

Klotz1960

Lun, 05/11/2018 - 12:55

E bravo Moscovici, una tantum ha toccato il cuore del problema. Perche' e' proprio questo il punto. Siamo un Paese sovrano e facciamo proprio quello che ci pare, dato che la Commissione, Moscovici incluso, e' finanziata con i nostri soldi. Siamo stufi di pagare gente che si permette di dirci come dobbiamo spendere i nostri soldi. Questo schema da SM non ci va piu' bene. Altrimenti ce ne andiamo e dopo l'uscita di UK ed Italia sara' divertente vedere come la Commissione trovera'i soldi per finanziare stipendi 3/4 volte superiori alle corrispondenti funzioni in qualunque Paese dell'Europa Occidentale .

Ritratto di Aggiotatore1

Aggiotatore1

Lun, 05/11/2018 - 13:02

Siete dei malviventi tutti in questa Europa e vittime siete e vittime resterete anche voi e giustizia e fatta lo stesso, l'unica cosa che non capisco chi è questo capo?

HappyFuture

Lun, 05/11/2018 - 13:04

Ohhh! Che è sta "democrazia"? Che non permette agli oligarchi di fare quello che vogliono! Mettiamoci una pietra sopra... e non se ne parli più!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 05/11/2018 - 13:15

E' talmente fuori che non riesce ancora a capire di rappresentare la stupidità ed il fallimento europeo.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 05/11/2018 - 13:18

Latra, latra, ancora pochi mesi e ti mandiamo al canile !!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 05/11/2018 - 13:25

@pravda99: Caro sapientone pidiota, se l'Italia affonda sotto la crisi economica, occupazionale, sanitaria, infrastrutturale, criminale, dovresti sputarti in faccia da solo, perchè tutto ciò è il frutto di anni di malgoverno dei tuoi prediletti radical-chic sinistrati, non certo di chi è al Governo da sei mesi. Oltre che vanitoso, ipocrita, arrogante e borioso, sei anche un ignorante smemorato, visto che non ricordi l'esito delle ultime elezioni dove la stragrande maggioranza degli Italiani ha affossato te ed il tuo partitino, mandando a governare quelli che tu insulti. Abbi almeno rispetto per gli Italiani. Gnurant.

DRAGONI

Lun, 05/11/2018 - 13:31

UN DITTATORELLO ANTI ITALIANI A FINE CORSA!

Malacappa

Lun, 05/11/2018 - 13:32

Guarda che e' esattamente il contrario la UE ha fatto quello che voleva con l'ITALIA adesso e' finita,che strano che tutti sti problemi saltino fuori da quando abbiamo rialzato la testa e recuperato un po' di dignita'

contravento

Lun, 05/11/2018 - 13:40

NON ESSEDOCI UNA EUROPA POLITICA, IL PARLAMENTO EUROPEO E INUTILE. PUO SERVIRE SOLO UN COMMISIIONE CON NUOVE REGTOLE. QUESTA COMMISSIONE HA PEGGIORATO LA SITUAZIONE, CON PAESI VERSO IL FALLIMENTO.

Reip

Lun, 05/11/2018 - 13:40

Ma da chi e’ stato eletto questo? Chi lo conosce? Chi e’? Cosa vuole dal popolo italiano gia’ vessato da uno dei sistemi impositivi fiscali piu’ pesanti al mondo? Perche’ non vaporizza?

Libertà75

Lun, 05/11/2018 - 13:43

e allora perché i francesi possono sfiorare il 3%?

Ritratto di elio2

elio2

Lun, 05/11/2018 - 13:48

Sono gli ultimi rantoli di un moribondo sistema corrotto e parassitario, in disgregazione, accelerata da coloro che non eletti da nessuno, sanno che a maggio saranno i primi ad essere cacciati.

curatola

Lun, 05/11/2018 - 14:01

il poveretto non sa o fa finta di non sapere che la politica non è la giustizia. Finché l'UE non superale nazioni la commissione vale come la portineria in un condominio. La forza che tiene uniti gli stati é la mutua convenienza e non i vincoli contrattuali soltanto. L UE é incagliata come un rompighiaccio. Per uscirne deve rifondarsi e partire dalle macroregioni e dando a ciascuna di esse un tasso di europeismo sostenibile. Mancano le opportunità nei confronti del resto del mondo. L africa potrebbe essere una opportunità. L ingresso dell est come la Turchia pure. Lo sviluppo di reti comuni come la Tav, le compagnie aeree e il commercio con i paesi del mediterraneo devono essere supportati dall europ e non dalle singole nazioni.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 05/11/2018 - 14:01

francese vomitevole, arrogante e parassita.

Ritratto di Ardente

Ardente

Lun, 05/11/2018 - 14:12

@Pravda visto che il significato del suo nick name e' verita' evidentemente vede solo la verita' a tinte rosse omettendo tutti i disastri dei governi precedenti di sinistra e massoni che ci hanno consegnato (Prodi D'Alema Monti Letta vado avanti.. Renzi) a questo stato di cose dopo cure draconiane Ue neanche un nichelino in meno nel disavanzo e perdita della sovranita' economica e politica 30 di impoverimento graduale ci stia lei in questa Ue

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 05/11/2018 - 14:38

pravda99 Lun, 05/11/2018 - 12:31 - Io non ho la pretesa di sapere tutto, come lei a quanto pare, fortunatamente non ho nemmeno la sua arroganza. Lei parte dal presupposto che la manovra di questo governo è sbagliata. Suppongo che segua pedissequamente il mantra dei compagni, "il partito dice, quindi è così". Si diceva che non si potevano fermare gli sbarchi, Salvini li ha ridotti quasi al lumicino, e se anche per quanto riguarda la manovra avessero ragione i nostri Ministri? Lei mi parla di europa, io le dico che preferirei avere scambi commerciali non succubi degli umori europei con USA, Russia e Cina. All'europa siamo andati bene finchè avevamo governi che chinavano la testa e pronunciavano un sorridentissimo "obbedisco". Adesso no e diamo fastidio, chissà perchè.

killkoms

Lun, 05/11/2018 - 14:40

è da ijnizio uè che la germania fa il suo p()o comodo!

schiacciarayban

Lun, 05/11/2018 - 14:42

"L'Italia deve rispettare le regole comuni perché non si può fare ciò che si vuole quando si appartiene alla zona euro" Direi che il ragionamento non fa una grinza e aggiungerei, Per fortuna! altrimenti chissà dove finiremmo!

QuebecAlfa

Lun, 05/11/2018 - 14:48

La EU ha il più potente alleato che si possa desiderare: la finanza (anche speculativa) globale. Contro la finanza globale qualunque stato/governo viene disintegrato. Tra qualche anno potrebbe non esistere più alcuna repubblica italiana in questo piccolo pianeta.

Ritratto di Cinghiale

Cinghiale

Lun, 05/11/2018 - 14:52

pravda99 Lun, 05/11/2018 - 12:31 - Io non ho la pretesa di sapere tutto, come lei a quanto pare, fortunatamente non ho nemmeno la sua arroganza. Lei parte dal presupposto che la manovra di questo governo è sbagliata. Suppongo che segua pedissequamente il mantra dei compagni, "il partito dice, quindi è così". Si diceva che non si potevano fermare gli sbarchi, Salvini li ha ridotti quasi al lumicino, e se anche per quanto riguarda la manovra avessero ragione i nostri Ministri? All'europa siamo andati bene finchè avevamo governi che chinavano la testa e pronunciavano un sorridentissimo "obbedisco". Adesso no.

Gianni11

Lun, 05/11/2018 - 14:56

LIBERTA'! SOVRANITA'! E l'ue all'inferno. Chi ancora non ha capito che l'ue e' una mortale trappola globalista deve essere proprio un bacato mentale. Cacciare l'ue dall'Italia e d'obbligo per salvarci dalla distruzione etnica ed economica programmata dall'ue per noi e per tutte le nazioni e popoli d'Europa.

routier

Lun, 05/11/2018 - 14:59

"Il governo italiano non può fare quello che gli pare". Se è per quello, neppure Mister Moscovicì!

nopolcorrect

Lun, 05/11/2018 - 15:06

Ma davvero per un reddito di cittadinanza di 6,5 miliardi di euro contro i 9 miliardi degli 80 euro di Renzi si destabilizza l'Eurozona? Ma allora veramente l'Eurozona è un castello di cartapesta!

schiacciarayban

Lun, 05/11/2018 - 15:11

Cinghiale - "...e se anche per quanto riguarda la manovra avessero ragione i nostri Ministri?" È assolutamente impossibile che abbiano ragione, chiunque abbia un minimo di infarinatura di economia lo sa. Il problema è che i due fenomeni di economia non sanno proprio nulla, e comunque il loro obiettivo non è certo quello di far funzionare l'Italia.

Ritratto di hardcock

hardcock

Lun, 05/11/2018 - 15:34

MASSIMO FIRENZE63 Il valore internazionale di una moneta è costituito dalla credibilità del paese che la emette e dal tessuto industriale che la supporta. Ambodue le cose distrutte dalla sinistra, con l'accoglienza, una tassazione da rapina ed una giustizia che definire da trogloditi è essere veramente buoni. Certo ci sarebbe da lavorare moltissimo per ridare credibilità ad una nazione portata sull'orlo del baratro dai comunisti che spalmavano i soldi regalati alle coop sul Pil per dare l'illusione che tutto andasse bene. E non dimentichiamo i sindacati che fanno di tutto per favorire i "sinistri" sempre a spese del popolo farlocco. Mao Li Ce Linyi Shandong China

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 05/11/2018 - 15:54

Pravda99 ricordati sempre che, quando gli altri ti applaudono è perchè stanno facendo i loro interessi e non di certo i tuoi. Per le Banche ad esempio, sei credibile quando chiedi 100.000 di prestito e ne dai 200.000 a garanzia. Credibilità per questi avvoltoi che stanno con le chiappe al caldo in Europa, non vuol dire fare gli interessi dell'Italia, ma più semplicemente i loro. E quindi ti applaudono e ti dicono ok sei credibile, quando vai contro i tuoi interessi. Ma tanto che te lo spiego a fare, voi di sinistra siete talmente imbesuiti che non sapete nemmmeno più fare 2+2 senza l'ok del partito.

JoBanana

Lun, 05/11/2018 - 16:28

I contraddittori di Pravda99 oppongono l'anti-comunismo invece di contraddire con argomenti. Curioso. O non ci sono argomenti o i contraddittori sono accecati dal nuovo fasciosalvinismo. L'Italia ha scelto di essere nell'UE (ONU, ecc...) dunque il minimo è di seguirne le regole o cambiarle per via democratica. Questo governo d'ignoranti ossessionati dalle promesse elettoraliste intenibili metteranno il paese a ginocchio. Altro che orgoglio nazionale. L'UE lo dice, il mercato lo dice, i nostri partner economici lo dicono. Ma quando l'asino non vuol bere...

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 05/11/2018 - 16:58

JoBanana quando scrive: "L'Italia ha scelto di essere nell'UE" perchè non prova a spiegare meglio cosa intende per "l'Italia". Glielo chiedo perchè se è vero che l'Italia è degli italiani, a me non risulta che sia stato fatto un referendum (come in altri stati europei) per chiedere agli italiani se volessero entrare o meno in Europa. Quindi per me, l'ingresso è stato fatto arbitrariamente e forzatamente, tant'è che per entrare in Europa ci sono stati sottratti soldi dalle buste paga (mai restituiti), quindi il nostro ingresso si è basato su un raggiro e su un debito.

Ritratto di Ninco Nanco

Ninco Nanco

Lun, 05/11/2018 - 17:59

L'Italia, ovverosia l'insieme degli Italiani, non ha scelto un bel niente, perché nessuno ha mai detto, spiegato, chiarito e chiesto niente in merito. Se alcuni ministri hanno ceduto abusivamente parte della nostra sovranità, contravvenendo anche al loro giuramento ("Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della Nazione."), dovrebbero essere processati per alto tradimento.