Nicoletta Giadrossi nuova presidente Fs, Luigi Ferraris è l'ad

Scelti i nuovi vertici di Ferrovie dello Stato, il Mef dovrà a breve rendere note le sue scelte anche per Cassa depositi e prestiti

Nicoletta Giadrossi nuova presidente Fs, Luigi Ferraris è l'ad

Per la prima tornata di nomine, il governo di Mario Draghi ha scelto Nicoletta Giadrossi come presidente di Ferrovie dello Stato mentre il nuovo amministratore delegato è Luigi Ferraris. Nel consiglio di amministrazione sono quindi stati eletti Pietro Bracco, Stefano Cuzzilla,Alessandra Bucci, Silvia Candiani e Riccardo Barbieri Hermitte.

Nella nota che ha fatto seguito alle nomine si legge: "Il ministero dell’Economia e delle Finanze esprime un sentito ringraziamento al presidente, Gianluigi Vittorio Castelli, all’Amministratore delegato, Gianfranco Battisti, e ai consiglieri uscenti per il prezioso lavoro svolto e gli importanti risultati ottenuti". Durante l'assemblea degli azionisti è stato anche approvato il bilancio di esercizio 2020, che prevede un utile di 41 milioni di euro.

Nicoletta Giadrossi ha alle spalle una formazione di eccellenza in alcune delle facoltà più ambite del mondo e dal 2016 è consigliere di Fincantieri. La sua figura è stata scelta anche perché è attualmente considerata una delle maggiori esperte di transizione energetica. Le sue competenze saranno fondamentali per il nuovo corso di Ferrovie dello Stato, anche perché Fs ha ruolo di primo piano nell’attuazione del Recovery Plan, visto che l'azienda potrà contare su oltre 30 miliardi di investimenti. Con questi nuovi fondi è prevista la realizzazione delle infrastrutture per l'alta velocità anche nel sud del Paese. Luigi Ferraris, invece, da aprile 2017 a maggio 2020 è stato amministratore delegato e direttore generale di Terna. Precedentemente, invece, ha ricoperto incarici rilevanti in Poste italiane ed Enel. Si tratta di due nomi nuovi scelti direttamente da Mario Draghi su consiglio del ministro dell’Economia Daniele Franco. Insieme a loro hanno lavorato anche alcuni dei più importanti esperti del settore recruiting.

I nomi fatti per Ferrovie dello Stato sono solo i primi del nuovo governo. Già il 27 maggio il Mef dovrebbe rendere note le sue nomine per i vertici di Cassa depositi e prestiti, da effettuare direttamente nell’assemblea della società.

Commenti