"Noi in un governo con Salvini? Nemmeno se arrivasse Superman": le ultime parole famose di Orlando

Il 12 gennaio, Andrea Orlando dichiarava in tv che non avrebbe mai sostenuto un governo con Matteo Salvini ma i fatti dicono il contrario

Negli ultimi giorni le cronache politiche sono zeppe di commenti e critiche nei confronti della Lega, che ha deciso di sostenere il governo guidato da Mario Draghi ma in pochi si sono accorti o, forse, hanno avuto interesse di ricordare, che Andrea Orlando poco più quattro settimane fa, non mesi o anni, dichiarava il suo dissenso categorico alla possibilità di un governo guidato dall'ex governatore della Bce, o da chiunque altro, e sostenuto da Matteo Salvini.

Era il 12 gennaio, il giorno dopo Matteo Renzi ha ritirato i suoi due ministri e il sottosegretario dal governo Conte bis, aprendo di fatto la crisi di governo. Un gesto plateale che era nell'aria già da settimane e che nei Palazzi aveva già iniziato a far discutere sulle strategie e sul dopo Conte. Si ipotizzano i nuovi scenari e il nome di Mario Draghi aleggiava come un ombra su quello di Giuseppe Conte, le cui dimissioni erano ancora lontane. Quel 12 gennaio, Andrea Orlando era ospite di Lilli gruber a Otto e mezzo, il programma quotidiano in onda su La7. La crisi di governo era solo questione di ore e inevitabilmente era l'argomento principale dei talk di approfondimento politico. Interpellato sulla possibilità di partecipare a un governo sostenuto dalla Lega, Andrea Orlando non era in alcun modo possibilista, anzi, la sua posizione sembrava essere netta e definita: "È un problema di antefatti. Dovremo gestire fondi europei con una destra che è antieuropea e una pandemia con una destra che è semi-negazionista".

Parole chiare e con poco margine di interpretazione da parte di Andrea Orlando, che poi ha continuato: "Non vedo le condizioni, aumenterebbe solo la confusione". La questione per l'esponente del Partito democratico non sembrava nemmeno porsi all'orizzonte, totalmente esclusa dalle possibilità. Per rimarcare il suo concetto, e rendere ancora più chiaro il suo "no" categorico all'eventualità di un governo con Matteo Salvini, Andrea Orlando si è lasciato andare anche a una battuta, sostenendo che non avrebbe appoggiato un governo di larghe intese che prevedeva la presenza della Lega "anche se è guidato da Superman".

Come si dice spesso in questi casi, le parole di Andrea Orlando sono invecchiate male, malissimo, e in lasso di tempo davvero molto piccolo. A Palazzo Chigi non è ovviamente arrivato Superman, ma evidentemente per l'esponente del Partito democratico, la presenza di Mario Draghi val più di quella del forzuto supereroe della Marvel.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Happy1937

Gio, 18/02/2021 - 12:47

Quelli del PD sono famosi per fare proclami bugiardi. Ricordate la famosa dichiarazione Zingarettiana “ sono stanco e stufo di ripeterlo, io non mi mettero’ mai con i 5 Stelle, li ho gia’ battuti tre volte e non mi mettero’ mai con loro”. Ora , dopo averci fatto insieme uno dei piu’ sconsiderati governi della Repubblica ( insieme a quello Monti), ha fatto pure un unico gruppo parlamentare con loro. Se non sono cialtronaggini queste........

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 18/02/2021 - 12:56

Orlando non è idoneo per fare politica perché c'è sempre chi guarda a grandi cose da un punto di vista diverso. Basta pensare alle proiezioni ortogonali, per cui c'è un disegno davanti, di lato e in pianta. Dunque Orlando sembra corto di cervello.

ItaliaSvegliati

Gio, 18/02/2021 - 12:57

Beh i 4 KOMUNISTI sono così, da mai con m5stalle a mai con BIBBIANO mai con Salvini e viceversa!!! Compagine di voltagabbana indegni di stare in parlamento!!! Ma chi li vota si guarda mai allo specchio?

Rcorvaglia230

Gio, 18/02/2021 - 13:17

"Non vedo le condizioni, aumenterebbe solo la confusione" beh evidentemente, per Orlando, le condizioni sono mutate. Anch'io ho sempre detto che il mio fondo schiena intonso lo avrei lasciato tale, ma ahimè in presenza di un offerta da 2 miliardi di euro, la mia certezza vacilla. In politica le verità e le bugie sono variabili costanti, purtroppo accettate e fanno parte della scenografia degli addetti al lavoro. Ma come ha detto Aldo Grasso (corriere della sera alcuni giorni fa)"E' BENE CHE LA GENTE (cittadini italiani)NON VENGA CONSIDERATA SCENA.

florio

Gio, 18/02/2021 - 13:22

Sono compagni comunisti, basta la parola, sempre pronti a dire una cosa e farne un'altra!

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 18/02/2021 - 13:22

È un uccello, è un aereo, è Superman!...azzzz , orlandino c'aveva azzeccato e mò deve stare con la Lega!!!!uaaahhuahhhuahhh

gigi0000

Gio, 18/02/2021 - 14:04

E tutti gli analoghi proclami del malrasato e padani vari, oltre ai padani ad honorem sotto il Po? Forse sono tutti parecchio cacciab..le.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 18/02/2021 - 14:05

Indice di quanto sono voltagabbana i comunisti. Se non fosse d'accordo, si ritirasse con la sua squadra di comunisti.

frabelli1

Gio, 18/02/2021 - 14:07

Beh, lasciare le poltrone mai. Solo la Lega è stata capace di farlo quando visto l’andamento coi grillini prevedeva solo disfatti. Così la Lega chiese le dimissioni di Cont provocando di fatto l’uscita dal governo. Ecco, perché anche questi personaggi non fanno altrettanto?

dagoleo

Gio, 18/02/2021 - 14:37

la cialtroneria della sx non ha davvero limiti. mi ricordano sempre più i comintern del PC Urss dove leggevano i risultati economici camuffati e si autoapplaudivano per i risultati fasulli raggiunti. in realtà il paese era sempre più al collasso ma loro negavano sempre anche l'evienza. solo che ad un certo punto la gente non ne ha potuto più e li ha buttati giù con la forza. questi sono uguali, solo un pò più in salsa mediterranea.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 18/02/2021 - 14:40

politicante da quattro soldi, certo mai con Salvini, a loro piacciono solo quelli che gli lasciano fare ciò che vogliono BUSINESS COMPRESO

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Gio, 18/02/2021 - 14:43

Mai con SALVINI? CERTO A LORO PIACCIONE QUELLI CHE GLI LASCIANO FARE I PROPRI COMODI,BUSINESS COMPRESO

Ritratto di lurabo

lurabo

Gio, 18/02/2021 - 15:10

bhe dai abbiamo sentito anche ''mai con quelli di Bibbiano'' eppure siete li che vi fate le fusa, cosa non si fa e si dice per la caddrega

Giorgio5819

Gio, 18/02/2021 - 15:14

...ancora a dare credibilità a un comunista ?...basterebbe riflettere pochi secondi, quando si muovono i rossi i risultati sono sempre gli stessi. C'é perfino chi ha appena giurato da ministro impegnandosi a svolgere le proprie funzioni nell'esclusivo interesse della Nazione.... poi sono sbarcati i soliti illegali d'importazione comunista....

necken

Gio, 18/02/2021 - 15:27

mai dire mai!....

leopard73

Gio, 18/02/2021 - 15:39

Orlando chi ti credi di ESSERE!!. Ricordati che tutti siamo utili indispensabili NESSUNO!!!

schiacciarayban

Gio, 18/02/2021 - 15:55

In politica tutti raccontano balle, dal primo all'ultimo! E Salvini che addirittura è diventato europeista e gli hanno tirato nei denti la sua flat tax, quota 100 e tutto il resto e lui zitto e mosca? E i 5S che hanno praticamente giravoltato una decina di volte? Chi è senza peccato scagli la prima pietra! Chi è rimasta coerente è la Meloni che infatti è già scomparsa dai radar.

ROUTE66

Gio, 18/02/2021 - 16:01

Stando in casa salto da un canale al"altro e NON SEMBRA VERO il nome di SALVINI viene pronunciato ogni 3 parole. Dalla magica 7 dove la PANNELLA sembra (innamorata) tanto lo pronuncia SPESSO (infilandolo in qualsiasi questione) a rai 3 dove anche quì la conduttrice sembra abbia SALVINI nel cuore. Presto vedremo un duello tra conduttrici si chi menziona SALVINI più volte in trasmissione. Di (bello) è che ne esce sempre con le ossa ROTTE

Calmapiatta

Gio, 18/02/2021 - 16:15

Questo sta a dimostrare, tanto per la dx quanto per la sx, che non esistono vere motivazioni ideologiche alla base della contrapposizione tra gli schieramenti. Di fatto sono tutti uguali e fingono soltanto di essere diversi. Voi continuate a insultarvi, loro vanno a braccetto.

il veniero

Gio, 18/02/2021 - 16:23

dopo anni c'è una rappresentanza proporzionale del nord italia ...per anni le non elezioni hanno creato un danno enorme ai non rappresentati ....grazie anche a questo figuro

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 18/02/2021 - 16:27

Quindi fino a circa un mese fa Salvini era ancora il nemico numero uno del neocomunismo della sinistra, quello in stile Zingaretti. Ora invece tutto è cambiato, perché l’importante è “resistere”, stando tutti contenti nel sistema bi-parlamentare, dove i “militanti” sono fra i meglio pagati nel mondo. Ma su questo adesso Salvini tace, mentre la signora Giorgia Meloni è ormai l’unica anticomunista dichiarata.

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 18/02/2021 - 16:43

almeno salvini, ogni tanto dice cose sensate orlando da anni non ne dice nessuna! nemmeno quando ripete quelle sentite dire da altri e giudicate sensate (solo dal so pertito però

gpl_srl@yahoo.it

Gio, 18/02/2021 - 16:49

qui oggi in questa ammucchiata, la peggiore è ancora la conduttrice: da mandare con la d'urso a gestire la trasmissione

florio

Gio, 18/02/2021 - 17:05

Se Salvini e la Lega non avessero appoggiato il governo Draghi, oggi tutti a dire che Salvini è un fassista, populista, sovranista, non gliene frega nulla del paese mira solo al consenso. Per i sinistri comunque la fai non va mai bene, più insultano più dimostrano di avere paura. Sanno benissimo che fra due anni quando si andrà al voto, per il PD, LEU, 5Stelle, verrà scritta la parola FINE!

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 18/02/2021 - 17:05

Fino a circa un mese fa Salvini era ancora il nemico numero uno del neocomunismo della sinistra, in stile Zingaretti. Ora invece sembra che tutto sia cambiato, perché l’importante è “resistere”, stando tutti contenti nel nostro sistema bi-parlamentare, dove i “militanti” sono fra i meglio pagati nel mondo. Ma su questo adesso Salvini tace, mentre la signora Giorgia Meloni è ormai l'unica anticomunista dichiarata.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 18/02/2021 - 17:17

A sinistra nessuno voleva stare con Salvini, mentre lui ben si guardava dall’avvicinarsi alla sinistra. Poi, dopo la nomina di Mario Draghi, tutto è cambiato, con un notevole sconcerto fra la gente del centro destra.

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 18/02/2021 - 18:29

... parole da comunista ...

florio

Gio, 18/02/2021 - 18:48

@02121940-17:17 non si preoccupi manteniamo le distanze, le faccio anche notare che nello stesso governo c'è anche F.I. magari se ne fosse dimenticato. Continuare a scrivere "Salvini aveva detto invece ha fatto", non ha nessuna valenza. Molti dimenticano che l'attuale governo nasce per volere del capo dello stato che non ha voluto mandare gli italiani al voto con la scusa del COVID. Per cui non si poteva lasciare al governo i soliti noti, con solo F.I. che conta come il 2 di picche, per cui le lamentele contro la Lega e Salvini sono solo pretesti per non dire chiaramente che il governo precedente ha fallito: PD-LEU e 5Stelle. Nessuno sconcerto, ma un normale cambiamento di situazione, altre soluzioni purtroppo non sembrano esserci!