"Siamo su Sea Watch 3": l'ennesima sfilata rossa (e buonista) dei piddini

I parlamentari piddini sono saliti a bordo della Sea Watch 3 per "esercitare" le loro "prerogative ispettive"

"Siamo su Sea Watch 3": l'ennesima sfilata rossa (e buonista) dei piddini

Mentre la capitana della Sea Watch 3 è entrata in acque italiane non preoccupandosi dei divieti e mettendo in pericolo la vita di 42 immigrati, la sfilata buonista può iniziare. I deputati rossi, infatti, dopo aver annunciato ieri l'intenzione di voler salire a bordo dell'imbaracazione, oggi hanno formalizzato il tutto. E così i piddini hanno organizzato un'altra passerella come già era successo lo scorso gennaio, quando alcuni parlamentari salirono sulla Sea Watch mentre si trovava in rada nel porto di Siracusa con 47 migranti a bordo. (E ricordiamolo che per questa sfilata buonista sono pure stati multati).

E ora che gennaio è soltanto un lontano ricordo, i piddini si sono (ri)organizzati per preparare la passerella a Lampedusa. "Gentile comandante, con la presente le formalizziamo la nostra decisione, già preannunciata a voce, di esercitare le nostre prerogative ispettive salendo a bordo della motonave Sea Watch3 immediatamente con una delegazione di 6 parlamentari. Le chiediamo la disponibilità di un vostro mezzo che consenta la visita istituzionale". Ecco questa è la richiesta formale che i parlamentari Graziano Delrio (Partito Democratico), Riccardo Magi (+Europa) e Nicola Fratoianni (La Sinistra) hanno rivolto al comandante della Capitaneria di porto di Lampedusa. A rendere noto il teatrino rosso è il parlamentare piddino Davide Faraone.

Alla fine della fiera, Graziano Delrio, Davide Faraone, Matteo Orfini, Nicola Fratoianni e Riccardo Magi sono saliti a bordo della Sea Watch 3 con un gommone. Sulla imbarcazione della ong tedesca battente bandiera olandese sono saliti anche giornalisti, cameramen e fotografi. I parlamentari rossi hanno spiegato di volere "esercitare" le loro "prerogative ispettive".

Intanto, Sea Watch 3 si trova a un miglio dall'ingresso del porto di Lampedusa con i motori spenti.

Commenti