Pd usa foto di Salvini contro spreco alimentare: "Non fate come lui"

In occasione della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare, i dem hanno utilizzato alcuni scatti del leghista: "Contrasta le cattive abitudini"

Pd usa foto di Salvini contro spreco alimentare: "Non fate come lui"

"Non fare come lui, non sprecare cibo per qualche like in più…". Il Partito Democratico ha pensato bene di festeggiare la Giornata nazionale contro lo spreco alimentare confezionando un video che ha come protagonista in negativo Matteo Salvini: una carrellata di immagini in cui il segretario della Lega è intento a mangiare.

Insomma, il capo politico del Carroccio presentato come esempio da non seguire. A tanto si spinge la propaganda dem contro l'ex ministro dell'Interno, anche se il tema non ci azzecca proprio niente con la politica e le rivalità tra gli opposti schieramenti. Ma ogni occasione è buona, a quanto pare, per dare contro al leghista...

Il filmato in questione è firmato Deputati Pd ed è stato pubblicato sulla pagina ufficiale Twitter del gruppo parlamentare del Partito Democratico alla Camera dei deputati. Il video dura una manciata di secondi ed è una sfilza di fotografie su Salvini, impegnato ad addentare una pizza, un hamburger, un cannolo, un'arancina, uno spiedino e così via. Il tutto condito da una musichetta "frizzante" per rendere il tutto "divertente".

Il "prodotto" è stato così presentato e lanciato sul social network: "In Italia si sprecano 6,5 miliardi di euro di cibo ogni anno. Troppo. Contrastare le cattive abitudini è un impegno che prendiamo seriamente. Servono educazione al risparmio e buoni esempi. In trenta secondi vi mostriamo il primo da non emulare".

La Giornata nazionale contro lo spreco alimentare

Ieri, mercoledì 5 febbraio, era appunto la giornata nazionale contro lo spreco alimentare e Confagricoltura ha richiamato l'attenzione delle Istituzioni e degli stakeholder sul tema di grande attualità. Nel farlo, l'organizzazione ha sottolineato come sia aumentata la consapevolezza degli italiani rispetto alle questioni ambientali e al rapporto col consumo di cibo, consapevolezza grazie alla quale per la prima volta si registra nel 2019 una diminuzione dello spreco del cibo domestico: il 25% in meno rispetto all'anno precedente, con un risparmio di 1,5 miliardi di euro (secondo i dati del rapporto Waste Watcher 2020 di Last Minute Market/Swg). Si tratta di un importante passo avanti, afferma Confagricoltura, che non deve però fare abbassare la guardia su un fenomeno che resta comunque ancora diffuso. Lo spreco domestico è diminuito, ma non eliminato. E il fenomeno non riguarda solo il consumo domestico, ma l'intera filiera agroalimentare, lungo la quale ci sono ancora molte, troppe dispersioni.