Il giallo sulla task force: spunta il "copia e incolla"

Vittorio Colao, il capo della task force voluta da Conte per il rilancio dell’economia italiana, avrebbe copiato parte del suo compitino. Lo dice il blog Roars.it

Il famigerato piano di rilancio dell’economia italiana sarebbe un falso. O, meglio, una copia. Anche se parziale. Lo sostiene il sito Roars.it, un blog internazionale di docenti universitari e ricercatori collegato all’associazione "Return on academic research and school". Ci sarebbe, dunque, un’accusa di auto-plagio dietro il lavoro di Vittorio Colao. L’esperto chiamato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a guidare la task force per la ripartenza viene richiamato all’ordine. Il governo giallorosso ha presentato il lavoro agli Stati generali convocati a Roma nella cornice di Villa Pamphili. Ma la brutta figura è dietro l’angolo.

Roars (ruggiti in inglese) è presieduta dall’astrofisico Francesco Sylos Labini. Il portale è attivo dal 2011 e, in nove anni, ha pubblicato oltre 4mila articoli. Ieri gli accademici, stando a quanto ricostruito da La Verità, hanno accusato Colao di aver riprodotto nel suo documento conclusivo ampi stralci di un libro pubblicato nel 2017 da uno dei membri della stessa task force. Si tratta del saggio "Salvare l’università italiana, oltre i miti e i tabù", edito da Il Mulino e scritto da tre docenti universitari: Giliberto Capano, professore di scienze politiche a Bologna. Matteo Turri, insegnante di economia aziendale a Milano. E Marino Regini, professore emerito di sociologia economica alla Statale di Milano. Regini, in particolare, fa parte del comitato Colao.

Da un’attenta analisi eseguita sempre da La Verità, risultano perfettamente sovrapponibili ampie parti di due pagine del libro che aprono il capitolo "Una differenziazione intelligente: partire dai dottorati di ricerca". Ma, in generale, il piano Colao riproduce almeno una sessantina di righe copiate di sana pianta dal saggio del 2017. E propone la medesima tesi: cioè che la qualità scientifica degli atenei italiani è sì discreta, ma non abbastanza concentrata.

A firmare il duro attacco è stato Alberto Baccini, ordinario di economia politica all’università di Siena. Scrive: "Evidentemente per rilanciare l’università dopo l’emergenza Covid, non c’era niente di meglio che rispolverare una ricetta di qualche anno fa". Ma l’accusa di plagio mossa da Roars non finisce qui. Baccini aggiunge infatti che il libro, e quindi anche il documento della task force governativa, contengono errori evidenti: "I tre dati in croce riportati nel rapporto oltre che essere copiati e incollati, sono pure sbagliati". Già, perché gli autori del libro originale avevano preso i dati da un articolo di Lavoce.info, ma senza curarsi di verificare cosa ci fosse veramente scritto.

Una mannaia si abbatte sulla task force Colao. Qualcosa che mette in dubbio la sua già contestata autorevolezza. In due mesi di tempo i tecnici voluti da Conte hanno partorito un falso. E chissà se dalle stanze di Villa Pamphili arriverà, a questo punto, un mea culpa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 16/06/2020 - 10:19

STATE SERENI!!!mister colao,dopo aver elargito consigli a giuseppì su come inchiap...vi, se ne ritorna più, ricco di pria nell'isola di albione, aal sicuro del famigerato fisco italiota!!!

Happy1937

Mar, 16/06/2020 - 10:38

Quanto ci sarà costata questa scopiazzatura in teleconferenza ? Alcune cose non sono male, ma sarebbe bastato leggere il libro del Gruppo di Sylos Labini e le proposte , per principio neglette, del Centrodestra. Di Colao avevo un concetto molto migliore prima che si prestasse a far da paravento a degli scriteriati che, dopo averlo usato, lo stanno prendendo a pesci in faccia.

Nicola48ino

Mar, 16/06/2020 - 10:55

E lo abbiamo pagato sicuramente profumatamente. Bastava che prendevano un compagno qualsiasi e zac pronto il rilancio la morte del covid un pacco di soldi e bella figura con il popolo. Siccome a voi del popolo non frega niente ben vi sta la figuraccia, ma non vedete che in ue siamo il pallone in una partita a calcetto. Un po di amor patrio oppure un po' di dignità, vi piace proprio essere bullizzati da gente che non potrebbe neanche allacciare le scarpe ad un italiano.

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Mar, 16/06/2020 - 11:11

Che ci fa l'ex amministratore delegato di Vodafone Vittorio Colao a capo della task-force? Forse per.....velocizzare lo sviluppo delle reti 5g (elementare, Watson!). Tutto OK. Ma.... le riforme??? fisco, sanit, burocrazia...., etc... etc... che fine hanno fatto??? E tutti i reality show di Giuseppi..., stiamo studiando..., daremo..., valuterò..., penserò..., faremo, etc.... . sai cosa ti dico, amico mio? .....Te c'hanno mai mannato a quel paese. Sapessi quanta gente che ce sta. Er primo cittadino è amico mio. Tu dije che te c'ho mannato io. E va' e va'.

Giorgio Mandozzi

Mar, 16/06/2020 - 11:31

Va bene che hanno detto di averlo fatto gratis. Ma, magari, una goccia di sudore potevano anche farsela uscire! Oppure sapevano già che, essendo solo l'ennesima mossa perditempo di Conte, sarebbe stato cestinato alla presentazione. Meraviglia che un manager della fama di Colao si sia prestato a questa manfrina. O c'è di più?

gpl_srl@yahoo.it

Mar, 16/06/2020 - 11:35

questo è un paese dove nessuno si vergogna delle porcherie che accetta! il primo che dovrebbe vergognarsi è proprio quel premier che non solo non è mai stato un premier ma che si vanta ancora oggi di tutte le conferenze stampa con le quali ha elargito miliardi e miliardo mai arrivati: un persona cosi dovrebbe vebir licenziata ed immediatamente indagata da quella parte di magistratura che forse è ancora sana!

Ritratto di HARIES

HARIES

Mar, 16/06/2020 - 11:35

Bellissimo il trafiletto che hanno messo su quel sito ROARS. C'è scritto: "Quindi, per riassumere, la task-force capitanata da Colao, per tratteggiare i dati essenziali sulla ricerca in Italia, fa copia-incolla da un libro di Capano, Regini e Turri; i quali a loro volta, invece di verificare i dati alla fonte, li avevano ripresi da un post su internet, errori inclusi. Se il rilancio dell’Italia è affidato a questi esperti, che possiamo dire? Andrà tutto bene!".

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 16/06/2020 - 11:41

quanto costa il copia incolla?

Una-mattina-mi-...

Mar, 16/06/2020 - 11:44

OTTIMO! PAGATELO CON SOLDI FOTOCOPIATI... PERALTRO ANCHE L'EPIDEMIA L'HANNO "COPIATA": C'E' UN ARTICOLO PUBBLICATO NEL 2015 DAL TITOLO: "EUROPA: BENVENUTI NELLO STATO UNITO DI POLIZIA" A FIRMA DI KONRAD STACHNIO, CHE NE PARLA DETTAGLIATAMENTE

schiacciarayban

Mar, 16/06/2020 - 12:14

Si dai gettiamo altro fango! Appena qualcuno fa qualcosa di buono, fra l'altro completamente gratis, arrivano gli avvoltoi di professione, invidiosi, disgutosi e meschini, dei poveretti. Tra l'altro questo famoso supposto copia e incolla sarebbe parte di un libro scritto sull'argomento dllo stesso membro della task force. Ci rendiamo conto dell'assurdità? Praticamente ha ripreso il suo stesso pensiero, cosa ci sarebbe di male?

agosvac

Mar, 16/06/2020 - 12:19

Conte , con i soldi nostri, non paga Colao per fare qualcosa di utile, ma per cercare di sopravvivere il più a lungo possibile. Infatti darà ogni colpa di fallimento proprio allo stesso Colao.

Jon

Mar, 16/06/2020 - 12:32

Abbiamo dato il compito a 450 xxxxx per stabilire il nostro futuro?? Come e' possibile senza DENARI?? INDEBITANDOCI..Enno', caro Colao, tecnico dei telefoni a muro.. Bisogna partire dal basso, dalle P.IVA, dalle PMI, che vanno indennizzate con Urgenza..Se non si capisce questo e' solo perche' si e' puppets..BURATTINI al servizio delle Lobby..Col naso che ti ritrovi, caro Colao, non senti puzza di bruciato??

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mar, 16/06/2020 - 12:59

Non conosco Colao pertanto evito un giudizio sulla sua persona e/o capacità. Leggo tante critiche al suo operato perchè ha copiato molto da altri studi fatti in materia. Personalmente ritengo una polemica sterile, inutile e molto stupida. Se una tesi per il rilancio è già stata studiata e messa a punto come la migliore possibile, cosa si pretendeva da Colao che ne facesse un'altra magari peggiore?? Strani discorsi. Semmai forse era meglio andarseli a leggere questi studi e non incaricare inutilmente uno che li ripetesse a chi non li vuole ascoltare ed accettare.

Una-mattina-mi-...

Mar, 16/06/2020 - 13:18

Anna 17 Mar, 16/06/2020 - 12:59 - Gent.ma Anna, gli "studi" copiati, ovvero fatti astrattamente senza considerare la cogente situazione, non possono essere validi omnibus, ovvero per contesti e tempi diversi: se lo fossero non sarebbero credibili. Il tutto porta a considerare il dilagante fuffismo, volto a rendere plausibile qualcosa che è tutta da dimostrare... ma che va pagata principescamente...

maxmado

Mar, 16/06/2020 - 13:25

Se non ci fosse di mezzo il futuro di tutti noi, si potrebbe scherzare ed usare il classico meme di Emilio Fede: "Che figura di mxxxa!". Però ci spieghi un po' il Conte Tacchia dove abbia preso questi espertoni, quanto li abbia pagati, ecc..., si faccia ridare i soldi, chieda il danno per il tempo che ci hanno fatto pxxxere e poi visto che il vero danno per l'Italia è proprio il sedicente ex avvocato del popolo, si dimetta e si vada ad elezioni in Ottobre. Non succederà nulla di tutto ciò, ciò è garantito dalla totale mancanza di onestà del Conte Tacchia e di chi lo sostiene.

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 16/06/2020 - 14:44

Ognuno ha il suo “Vittorio”. Conte ha Colao Vittorio di turno. Quando durerà non si può sapere.

dredd

Mar, 16/06/2020 - 15:43

Esperti che tutto il mondo ci invidia. Però lavorano gratis dai non pretendiamo troppo

Papilla47

Mar, 16/06/2020 - 17:15

Questa è gente che non ha mai lavorato gratis. Prima o poi uscirà fuori che qualcosa l'hanno presa magari un minimo di 1000 euro per ogni riga copiata.