Il piano per fermare i contagi: i militari a presidiare le piazze

Il Viminale invia ai prefetti una circolare per chiarire l'applicazione del nuovo Dpcm. Stretta anche sulle via affollate

La possibilità di usare i militari per presidiare le piazze, lo stop alle attività sportive di contatto, compreso il calcetto tra amici, l'eventualità di attuare restrizioni alla movida, anche parziali e solo in alcuni giorni della settimana. Queste sono soltanto alcune delle linee guida che il Viminale ha inviato ai prefetti in merito alle nuove restrizioni varate dal governo per limitare la diffusione del coronavirus.

La chiusura di strade e piazze

Il capo di Gabinetto del Viminale, Bruno Frattasi, ha spedito ai prefetti una circolare contenente precise indicazioni riguardo le misure contenute nel Dpcm 18 ottobre 2020. Innanzitutto la chiusura di strade e piazze nei centri urbani richiederà "la più ampia concertazione e collaborazione tra sindaco e prefetto", da esplicare "in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica" ed eventualmente estesa anche alla presenza dei responsabili delle strutture di prevenzione sanitaria territoriali.

Sarà inoltre possibile, per un "principio di proporzionalità e adeguatezza" valutare l'opportunità di chiudere strade e vie nei centri urbani "solo in determinati giorni della settimana", limitando le restrizioni "a quelli caratterizzati da un più intenso afflusso di persone". Non solo: il provvedimento potrà anche disporre "una chiusura parziale delle strade o delle piazze", restringendo quindi l'accesso "senza interdirlo totalmente", con il contingentamento degli ingressi.

È stato infine rimarcato che, in considerazione del fatto che la disposizione prevede che venga consentito comunque il libero accesso a esercizi commerciali e ad abitazioni private - e il conseguente deflusso - "la chiusura di vie e piazze dei centri urbani" sia tempestivamente anticipata, da parte dell'autorità comunale, con adeguati mezzi comunicativi, "sia alle associazioni di categoria, sia alla cittadinanza interessata".

L'uso dei militari

Al fine di conseguire gli obiettivi del Dpcm, e presidiare i luoghi interdetti alla circolazione totale o parziale dei cittadini, potranno essere chiamati in causa i militari. Nella circolare, infatti, si legge che l'attuazione dei provvedimenti di chiusura di vie e piazze nei centri urbani "potrà beneficiare del concorso di unità militari, laddove presenti nell'ambito dell'operazione Strade Sicure, anche all'esito di una rimodulazione del piano d'impiego delle forze già in disponibilità".

Per quanto riguarda la definizione "della forza pubblica", da impiegare nell'espletamento dei servizi, sarà oggetto di "apposita riunione tecnica di coordinamento" che i questori organizzeranno con le forze dell'ordine e gli altri attori della sicurezza territoriale, "anche ai fini dell'individuazione delle aliquote di polizia locale che integreranno il dispositivo".

Oltre alle chiusure di strade e piazze, nella circolare si chiariscono altri punti, tra cui il divieto di praticare attività sportiva di contatto e il via libera ad allenamenti individuali dal calcio alle arti marziali. Semaforo verde per le "riunioni private in presenza", anche se – si legge ancora nel testo – è fortemente consigliato farle "da remoto".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

honhil

Mer, 21/10/2020 - 10:33

La Lamorgese manda i militari a presidiare le piazze della movida… ma li mantiene rigorosamente lontani da quelle dove gli extracomunitari irregolari e regolari coltivano e innaffiano i loro business. Forse, con lo stesso cipiglio e la stessa responsabilità, il ministro dell’Interno dovrebbe cominciare a riflettere, insieme ai sindaci più o meno sceriffi, sul fatto che l’affaire legato alla prostituzione e allo spaccio della droga, con tutto il ricco corollario di delinquenza che si portano appresso, non è per niente inferiore, e forse porta altrettanto danni all’ordine e alla salute pubblica, della pandemia.

Ritratto di mark_mark

mark_mark

Mer, 21/10/2020 - 10:52

ahahahahah che governo di imbecilli ahahahahahahah, paghiamo militari per rivoltarsi contro di noi ahahahahahah Si deve convivere col virus è inutile continuare a chiudere in casa gli italiani e lasciare i clandestini lazzaroni fare il c che gli pare, prima si impara a conviverci e meglio è per tutti.

ruggerobarretti

Mer, 21/10/2020 - 10:55

honhil: mi hai anticipato. Deja vu. Non ci resta che affidarci al buon Brumotti ed alla sua bici, almeno finche' qualcuno dall'alto non decida di farlo fuori.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/10/2020 - 11:08

L'avesse fatto il cdx, i sinisrti tutti in piazza ad urlare: regime militare! Dittatura!

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 21/10/2020 - 12:13

certo che fa uno strano effetto.. un governo nato per impedire le elezioni, un atto di forza parlamentare a fine agosto per scongiurare un Probabile VINCITORE, una pandemia che gli permette di restare asserragliato nel Palazzo del potere.. che manda i MILITARI a presidiare le CITTÀ. uno strano effetto.- per chi ha a cuore la DEMOCRAZIA.

Helter_Skelter

Mer, 21/10/2020 - 12:27

I militari li hanno chiesti i governatori delle regioni a cominciare da Fontana. State solo a blaterare.

Calmapiatta

Mer, 21/10/2020 - 12:43

ma ci prendono per i fondelli? Schieri l'esercito per la "movida" ma non fai nulla per decongestionare i trasporti pubblici? Usi l'esercito ma non aumenti le Terapie intensive e non assumi nuovi medici e infermieri? Basta con queste trovate circensi, col virus si deve convivere è compito del governo trovare le soluzioni. E la soluzione non può essere la castrazione del modo di vita dei citttadini.

Calmapiatta

Mer, 21/10/2020 - 13:02

@Helter_Skelter La spinta a chiudere e limitare è facile per chi governa (a qualsiasi livello), trovare le soluzioni idonee a garantire la "normale" vita dei cittadini è difficile e richiede impegno e competenza. Comunque l'atteggiamento di alcuni di giudicare i fatti solo a secondo dei protagonisti è sciocco. Qui si discute della nostra vita non di nocchie e castagne.

sottolapancalacapra

Mer, 21/10/2020 - 13:23

Smettiamola di indorare ogni supposta messa a punto dal governo. L'esercito non serve a "fermare il virus" (come potrebbe?), ma a sorvegliare e reprimere gli italiani.

Giorgio5819

Mer, 21/10/2020 - 17:36

...mentre altri 238 illegali attraccano comodamente a Lampedusa nel silenzio/assenso delle istituzioni... che schifo !