"Pieno sostegno a Draghi. Spinta per le riforme"

Il Cavaliere esprime il proprio sostegno al presidente del Consiglio. E rilancia il centrodestra unito

"Pieno sostegno a Draghi. Spinta per le riforme"

Silvio Berlusconi ha inviato una lunga lettera a Maurizio Lupi per l'assemblea nazionale di Noi con l'Italia, partito fondato dall'ex forzista. "Caro Maurizio, cari amici di Noi con l’Italia, grazie per l’invito al vostro convegno, al quale purtroppo non posso partecipare di persona come avrei voluto. Desidero però rivolgere a tutti voi un saluto cordiale e un augurio sincero di buon lavoro", ha scritto il presidente di Forza Italia.

"Voi rappresentate come Forza Italia o assieme a Forza Italia una parte importante del centro-destra, all’interno del quale esprimete l’anima centrista, moderata, che si connette alla tradizione delle forze politiche cattoliche e laiche che hanno costruito la nostra democrazia dal dopoguerra", ha proseguito Silvio Berlusconi, sottolineandone l'importante ruolo "sia oggi in Parlamento, sia soprattutto nel processo di costruzione del Centro Destra Unito che sempre più credo debba essere il nostro orizzonte in vista del 2023". Un progetto ambizioso che, come sottolinea anche il Cav, "come era logico attendersi, ha suscitato molti distinguo, molti dubbi ed anche qualche contrarietà".

Tutto questo, però, non scoraggia Silvio Berlusconi nel suo intento: "Io credo sarà la forza stessa delle cose a portarci in questa direzione. Del resto il Centro Destra Unito è già nel cuore dei nostri elettori, sta alla politica prenderne atto. Un Centro Destra, quello che vogliamo costruire, che sia attrezzato non solo per vincere le elezioni, ma per governare godendo della fiducia delle istituzioni internazionali e dei mercati". Affinché questo sia possibile, spiega il presidente di Forza Italia "è necessario che il Centro Destra del futuro abbia una forte connotazione liberale, cristiana, europeista, garantista".

Per arrivarci, il centrodestra dovrà "essere strettamente ancorato alla grande famiglia dei Popolari Europei che noi orgogliosamente rappresentiamo in Italia. A Maurizio come a molti di voi mi lega non solo stima ma un’antica amicizia che oggi si rinnova". Silvio Berlusconi ha proseguito: "Esiste un legame speciale fra noi, un legame che ci ha portato ad ospitare nelle nostre liste i candidati espressi da Noi con l’Italia, proprio in nome di una storia comune e una comune sensibilità ai valori liberali e cristiani. Sono i valori sui quali si fonda l’idea di libertà e di sacralità della persona e dei suoi diritti di libertà, fra i quali la libertà religiosa, la libertà di educazione e più in generale la libertà di espressione, a cui si ispira la nostra azione politica in Italia e in Europa".

Lo sguardo di Berlusconi è rivolto al futuro ma con i piedi ben saldi nel presente, dove il centrodestra offre il suo pieno sostegno a Mario Draghi. Lo fa "mettendo da parte, a differenza di altri, battaglie identitarie e temi divisivi per dare un contributo importante a far uscire il Paese dalla drammatica crisi che sta attraversando". La nuova spinta propulsiva al Paese può arrivare, come spiega il Cav, dando "impulso alle riforme, la riforma fiscale, quella burocratica e quella della giustizia, che in modi diversi riguardano il rapporto fra il cittadino e lo stato. Un rapporto che noi vogliamo trasformare nel senso della libertà, dei diritti, della dignità della persona".

Nonostante le storiche differenze che caratterizzano i partiti, "su questi temi il centrodestra è unito". E sono proprio le differenze a rendere forte la coalizione: "Una diversità che è una ricchezza, non una contraddizione e che non contraddice affatto la prospettiva del partito unico. Il Centro Destra Unito sarà un soggetto plurale, nel quale tutte le identità saranno valorizzate al massimo, e troveranno la sintesi in un’azione politica comune e omogenea". Un progetto che si ispira alle "grandi democrazie anglosassoni che noi prendiamo ad esempio".

Silvio Berlusconi, quindi, ha concluso: "Abbiamo una grande responsabilità verso le prossime generazioni, quella di trasformare davvero la politica per far ripartire l’Italia. Per questo apprezzo molto il titolo e il tema dei vostri lavori e vi auguro il migliore successo. In questo spirito, consentitemi di inviarvi dal profondo del cuore il nostro tradizionale saluto. Forza Noi con l’Italia, Forza Italia, viva la libertà!".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti