Quella preoccupazione della Lega e di Giorgetti: "Proveranno a consumarci"

Il numero due del Carroccio prepara la riorganizzazione del partito e le Regionali dei prossimi mesi: saranno appuntamenti decisivi

Qualcosa sembra (s)muoversi all'interno della Lega e del centrodestra. Nonostante la vittoria netta in Calabria di Jole Santelli e dell'intera coalizione, la sconfitta – comunque preventivabile – in Emilia-Romagna ha avuto qualche strascico e qualche (piccola) conseguenza sulla leadership di Matteo Salvini, accusato di aver troppo personalizzato la contesta elettorale nella regione "rossa". E così, ogni volta che il capo politico del Carroccio subisce una frenata, ecco che torna a risuonare il nome di Giancarlo Giorgetti, ex sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio dei ministri nel Governo Conte-Uno.

Uomo storico e di peso della compagine leghista, Giorgetti non ha voluto affondare il colpo commentando i risultati emiliani-romagnoli: "Matteo ha voluto fare a modo suo, giocando se stesso, quindi giocandosi tutto…".

Alla presentazione del libro "Popolo ed Elite" edito da Marsilio, Giorgetti – parlando della "democrazia che non funziona più" – ha fatto riferimento ai governi democraticamente eletti dal popolo e del benestare o meno delle elite nei loro confronti. E ha dichiarato: "Popolo? Sarebbe meglio mettere nel titolo 'populismo'. Il popolo quando sceglie in un modo è bravo, quando si esprime nel modo opposto è da condannare, è il prezzo da pagare in una società post-ideologica". E ha affondato il colpo: "Accettiamo il responso elettorale in ogni caso o talvolta è inaccettabile? Accettiamo un governo legittimamente eletto o quando prende decisioni non gradite all’Unione Europea deve essere chirurgicamente rimosso?".

L’esponente del Carroccio, poi, non si tira nemmeno indietro dal commentare le voci sulla leadership nel partito: "Visto che qualcuno vuol metterci l'uno contro l’altro la stampa scriva pure che potrei fare il premier io al suo posto…". Poi, torna con la mente a quest'estate, e continua così: "Bisognava aprire la crisi a ridosso delle Europee, quando i nostri avversari erano impreparati. Ora è come se stessimo sotto una slavina che sta per staccarsi: proveranno a consumare Salvini e a consumarci…".

Sul tavolo, inoltre, ci sono nodi da sciogliere. In primis, la riorganizzazione del partito stesso. E, come scritto dal Corriere della Sera, l'analisi del voto in Emilia-Romagna, dove in oltre 4mila schede elettorali, l'elettore leghista ha fatto la "X" su Alberto da Giussano, ma ha poi scelto come governatore Stefano Bonaccini, anziché Lucia Borgonzoni.

Toscana, Veneto, Marche, Campania, Puglia e Liguria sono le prossime sfide della politica italiana e anche in queste regioni il centrodestra (e la Lega) "giocano" la partita per vincerla. Non sarà però una passeggiata scegliere le candidature in vista delle future Regionali.

Commenti

VittorioMar

Gio, 30/01/2020 - 11:43

...,FI E' un IMPEDIMENTO per LEGA e FdI....ANDATE DA SOLI e risolvete il problema...

rr

Gio, 30/01/2020 - 11:45

Per consumare Salvini basta lasciarlo parlare. Infatti questo genio è riuscito a perdere l'Emilia in una settimana... una settimana di castronerie a getto continuo. Il centrodestra vuole vincere? Che rinchiuda Salvini in casa, ovviamente senza internet

nerinaneri

Gio, 30/01/2020 - 12:06

...salvini sta facendo un ottimo lavoro di logoramento...avete poi sempre la melona...

glasnost

Gio, 30/01/2020 - 12:19

A noi di quello che dice la stampa di sinistra (quasi tutta) non ce ne frega nulla. E' chiaro che lo fanno per cercare di mettere zizzania, dato che hanno una fifa blu. Avanti così ragazzi. Nessuno (almeno qui in Emilia) ha mai pensato di poter scalzare subito un governo di sinistra affiancato da cooperative, magistratura e chiesa. Anche perché una volta scalzato, senza fare un po di pulizia attorno, sarebbero ritornati. Come hanno fatto al Comune di Bologna quando ha vinto Guazzaloca.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Gio, 30/01/2020 - 12:23

Sparirete da soli perché siete dei traditori. Pro UE ed euro il giorno dopo le elezioni (i referendum promessi dove sono?), sempre più immigrazionisti e centristi. Chi ha memoria storica ricorda anche il vostro voto per abolire lo "ius sangunis" (1992), ritoccare l'Art 117 per privare l'Italia della sovranità legislativa (2001), fare la maxi sanatoria di clandestini (2002). Dulcis in fundo, avete anche tradito i leghisti della prima ora, perché di federalismo, lotta alla corruzione e snellimento delle istituzioni non c'è più traccia. Banda di pagliacci, prima sparite e meglio è.

brunicione

Gio, 30/01/2020 - 13:23

Salvini andrebbe bene se si votasse per il presidente del GIAMBELLINO, ma come politico a livello nazionale, ormai fa solo perdere voti.

manfredog

Gio, 30/01/2020 - 13:33

...si, va bene, però nelle Marche, ad esempio, bisognerebbe bene valutare a quale candidato ci si affida, che, se anche portasse sulla carta più voti, potrebbero essere voti di vecchi marpioni della politica "amminestratrice", per intenderci, con i quali si, magari si vince, ma poi si firmano cambiali in bianco, se non in rosso. E' vero pure che bisogna vincere, ma è anche vero che gli squali, soprattutto quelli datati, andrebbero tenuti a distanza ed i mezzi per farlo ci sono. mg.

manfredog

Gio, 30/01/2020 - 13:35

...il guaio maggiore, nelle Marche, ma non solo, credo, è che i vecchi squali famelici, se non li fai entrare nelle tue acque, sono anche capaci di tifare per l'avversario, pur di farti, si, proprio perdere, tanto poi, con l'avversario, non avranno mai i conti in rosso, anche se esso ben rosso è!! mg.

manfredog

Gio, 30/01/2020 - 13:37

...in poche parole, se non dai acqua ai soliti squali famelici, rischi che essi consiglieranno i propri protetti di votare contro e bisogna ben valutare questa realtà, si, perché di realtà si tratta. Non sono comunque io che posso dare lezioni di politica (cosa volete che ne capisca...), ma magari valutare un po' anche ciò sarebbe il caso. mg.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 30/01/2020 - 13:49

Selfini ha già provveduto a denunciare Conte e Lamorgese?

maurizio-macold

Gio, 30/01/2020 - 14:15

Il potere logora chi non ce l'ha. Credo che questa semplice battuta di Giulio Andreotti sia di una verita' unica, e la Lega lo sta sperimentando da quanto il suo scellerato leader si e' dimesso da ministro agli interni facendo cadere il primo governo Conte nel quale la faceva da padrone. Se PD e M5S resisteranno al governo fino a fine legislatura il primo partito di destra sara' quello della Meloni e di capitan salvini si saranno perse le tracce.

bernardo47

Gio, 30/01/2020 - 14:34

Governo gialloverde e redditi nullafacenza cha avete approvato e quota cento.......provvedimenti che hanno buttato via miliardi su miliardi,........unitamente allo spread che avevano portato a oltre 300 per litigare col mondo, ecco ciò che vi ha logorati e vi logorera’ ....incapaci e pericolosi,ecco cosa siete, voi, i grillini e Renzi....!

ulio1974

Gio, 30/01/2020 - 14:47

....i pdioti esultano, ma non si sono nemmeno accorti che a vincere è stato Bonaccini, non il pd.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 30/01/2020 - 14:47

caro HERNANDO45 ti sono vicino (realmente, e in tutti i sensi. ma durerà poco) , in queste circostanze cosi difficili per salvini (ma non per la lega!) . perchè ad alzare i toni, a cercare lo scontro, a fare il duro della situazione, si finisce poi per avere e dare una pessima idea al pubblico! la gente ha bisogno di pacatezza, di leader tranquillo ma risoluto, che non cerca rogne, ma che fa di tutto per il popolo, come un padre che fa di tutto per il suo figlio! salvini non ha questo concetto :-) penso che verrà presto scalzato da qualcun altro...

Beaufou

Gio, 30/01/2020 - 15:05

"...proveranno a consumare Salvini e a consumarci…". E ci riusciranno, Giorgetti, così starete all'opposizione vita natural durante scaramentando contro comunisti e grillini che ne faranno una più di Bertoldo. Per la prossima tornata, Giorgetti,lasciate perdere il "capitano" e provate magari con un sergente maggiore con le palle e senza grilli per la testa.

ettore10

Gio, 30/01/2020 - 15:26

Sia Salvini o Giorgetti, per la destra e per l'Italia serve un leader che ha a cuore prima l'Italia e secondo ma molto indietro il partito e se stesso. Spero che questa persona esiste

Ritratto di babbone

babbone

Gio, 30/01/2020 - 15:50

occhio...le proveranno tutte, le tireranno fuori dal profondo dell'odio che li macera pur di farvi litigare, tenete duro la costanza paga, gli odiatori del popolo ITALIANO verranno sconfitti e ci libereremo dei comunisti...per sempre.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Gio, 30/01/2020 - 16:16

Più che provarci, direi che ci stanno perfettamente riuscendo: calare dal 39 al 28 percento in meno di sei mesi...

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/01/2020 - 16:26

Grazie Andrea per la vicinanza, ma io continuo a pensare che senza il Comandante ritorneremo al 4%!!!

MEFEL68

Gio, 30/01/2020 - 16:28

In politica, come nel calcio, alla prima battuta di arresto, tutte le colpe (anche quelle presunte) ricadono sull'allenatore. A questa regola sfugge la sinistra che per quanto ne abbia combinate con scandali, banche, liti intestine, crescita del debito pubblico e della disoccupazione, fino a portarci all'ultimo posto in Europa riesce sempre a lavare il cervello di un gran numero di suoi tifosi giocando sull'intercambiabilità dei ruoli. Forse l'errore tattico sta nella centralità monocratica del Leader. Forza Italia è Berlusconi, Lega è Salvini, FdI è Meloni. Offuscati questi, il gioco è fatto.

FedericoMarini

Gio, 30/01/2020 - 16:35

QUESTO GOVERNO ,UN PO’ COSI’ ,DEVE ANDARE AVANTI PROPRIO A QUESTO SCOPO.

lorenzovan

Gio, 30/01/2020 - 16:50

provano ??? lo stanno facendo da mesi..ed io l'ho s critto e riscritto sui queste pagine...lolol..aspettano per le elezioni quando la lega sara' al suo 15% e contera' come FdI e FI...

paolo1944

Gio, 30/01/2020 - 17:13

Non hanno ascoltato chi li scongiurava di non mischiare la auspicabile caduta del governo alla vittoria della dx in Emilia. E quei mestatori del PD che prima dicevano che era solo una elezione locale ora fanno come se avessero vinto delle elezioni politiche nazionali, nonostante la vergognosa sconfitta in Calabria. Colpa di Salvini, che era andato fuori di testa e alzava continuamente la posta, sbroccando spesso e provocando una micidiale reazione contraria. Più umiltà e più coalizione, mantenendo però dritta la linea politica e gli obiettivi.

caren

Gio, 30/01/2020 - 18:07

Giorgetti è bravo, sa il fatto suo, ma se vuoi vincere, allora serve il carisma di Salvini, altrimenti la Lega tornerà nelle retrovie.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 30/01/2020 - 19:00

Salvini é sotto tiro. Accusato anche di reato, per aver fatto indagini di competenza delle forze di Polizia. Lui é un parlamentare, ma vale meno di un Poliziotto. Deve andare in galera, quasi fosse un delinquente.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 30/01/2020 - 20:25

Contro i "falsificabili" voti disgiunti bisognava mandare un rappresentante di lista per seggio. Difficili da trovare dopo 70 anni di okkupazione comunista della burocrazia.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 30/01/2020 - 23:22

No caro Gianfranco 20e25, ti sbagli!! Quelli che tu definisci FALSIFICABILI VOTI DISGIUNTI, per la legge elettorale di quella regione sono LEALI!!! Nel senso che da tempo si sono fatti una legge elettorale che AMMETTE il voto disgiunto, ovvero per es VOTO al partito 5s che non era nel CSX e voto al candidato Bonaccini che e del CSX. Ovvero se la sono preparata bene la MINESTRA per vincere sempre. E sai perche?? Perche in nome di un'AUTONOMIA che NON c'è, ogni Regione si fa la SUA legge elettorale cosi che secondo loro si puo parlare di AUTONOMIA!!! Buenas noches.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 31/01/2020 - 01:43

Caro hernando45, allo spoglio delle schede, i fraudolenti scrutatori PD fanno la mazzetta di quelle della Lega senza preferenze e votano loro il Bonaccini.