Politica

Primarie Pd, Zingaretti in testa ma senza maggioranza

Secondo un sondaggio pubblicato da Bidimedia, Nicola Zingaretti si fermerebbe al 44%, quindi 6 punti sotto la soglia del 50%. L'ex ministro Marco Minnitti, se si candidasse, partirebbe dal 29%

Primarie Pd, Zingaretti in testa ma senza maggioranza

La possibile candidatura dell'ex ministro dell'Interno Marco Minniti alle primarie del Pd mette i bastoni tra le ruote a Nicola Zingaretti e alla sua scalata ai vertici del partito.

Secondo un sondaggio pubblicato oggi da Bidimedia, il governatore del Lazio si fermerebbe al 44%, quindi 6 punti sotto la soglia del 50%. Soglia necessaria per diventare segretario attraverso le urne, altrimenti si dovrà passa alla conta nel corso dell'Assemblea nazionale del partito. Minniti, invece, pur non avendo ancora ufficializzato la sua candidatura, parte da un discreto 29%, mentre Matteo Richetti si ferma al 14%. Gli altri sfidanti raccolgono solo le briciole: Francesco Boccia, esponente della corrente di Michele Emiliano, resta al palo col 6%, mentre l'ex ministro del Lavoro, Cesare Damiano, con appena il 3% viene superato addirittura da Dario Corallo, giovane dirigente siciliano. Tutto questo avviene in attesa di scoprire se anche l'ex segretario Maurizio Martina farà parte della contesa elettorale interna al Pd.

Commenti